Contenuto sponsorizzato

Nuovo centro a Spini, all'incontro con i sindacati Amazon non si presenta. Cgil, Cisl e Uil molto delusi

L'intenzione era quella di aprire il dialogo tra sindacati e azienda sulle condizioni dei lavoratori del nuovo centro Amazon, ma l'azienda non si è presentata. Ianeselli: "Per parte mia confermo il giudizio positivo sull'apertura del centro, soprattutto per i risvolti occupazionali. Ritengo però che le relazioni sindacali siano altrettanto imprtanti"

Di Mattia Sartori - 17 maggio 2021 - 16:30

TRENTO. Doveva essere un confronto tra istituzioni, lavoratori e azienda quello convocato dal sindaco Ianeselli riguardo al nuovo centro logistico di Amazon. Al tavolo è però mancata proprio quest’ultima, che si è detta occupata in un dialogo a livello nazionale col ministro Orlando e che ci sarà tempo per un incontro dopo l’apertura del centro.

 

Al centro della discussione dovevano esserci le condizioni di lavoro sia dei dipendenti diretti della multinazionale, sia di quelli che si occupano delle consegne nel cosiddetto “ultimo miglio”. È da tempo infatti che i sindacati chiedono l'aiuto delle istituzioni per assicurarsi la qualità dei posti di lavoro offerti da Amazon, soprattutto dopo le denunce di alcuni corrieri, che hanno delineato un quadro preoccupante. Ovviamente si è fatta sentire la mancanza dell’azienda, parte fondamentale del discorso, nonostante sindacati e istituzioni abbiano portato avanti il dialogo per conto proprio.

 

"Sarebbe stata auspicabile la presenza di Amazon all'incontro di oggi - spiega il sindaco - Per parte mia confermo il giudizio positivo sull'apertura del centro logistico, anche per i risvolti occupazionali tanto più apprezzabili in questo periodo in cui molti hanno perso il lavoro. Però ritengo altrettanto importante che all'interno dell'azienda ci siano buone relazioni sindacali"

 

Molto delusi invece i sindacati, che non hanno nascosto il loro disappunto per l’assenza dei rappresentanti di Amazon. “Auspichiamo di incontrare quanto prima i vertici locali dell’azienda per poter parlare di tutele e rispetto dei contratti, sia dei dipendenti diretti che di quelli indiretti – hanno dichiarato Grosselli (Cgil), Bezzi (Cisl) e Alotti (Uil) -. Per il momento ringraziamo il sindaco per la disponibilità a favorire l’avvio del dialogo”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 giugno - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 giugno - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 giugno - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato