Contenuto sponsorizzato

Il Cio dà l'ok agli atleti russi e bielorussi per le Olimpiadi di Parigi, la provocazione in Repubblica Ceca: ''Purché indossino queste divise (FOTO)''

La rivista ceca Reflex ha generato con l'Intelligenza Artificiale queste immagini per criticare il Cio che ha scelto di far partecipare atleti russi e bielorussi (pur senza bandiera e senza divise) ai Giochi di Parigi: ''Sebbene non possano essere inclusi gli atleti che sostengono apertamente la guerra in Ucraina o che hanno legami con le forze militari o di polizia non fa male ricordare che centinaia di ucraini non possono partecipare alle Olimpiadi semplicemente perché i russi li hanno uccisi nelle loro case''

Di Luca Pianesi - 09 dicembre 2023 - 17:57

PRAGA. ''Il Comitato Olimpico ha dato l'ok agli atleti russi e bielorussi di partecipare alle Olimpiadi. Siamo d'accordo se indossano questa collezione di sangue''. Nei Paesi dell'Est Europa la guerra in Ucraina resta una tragedia terribilmente seria e l'onda anti putiniana è ancora fortissima nonostante siano passati quasi due anni dall'invasione russa. E se altrove l'opinione pubblica si mostra stanca nel sostenere l'eroica resistenza ucraina in Repubblica Ceca anche la notizia che il comitato olimpico ha deciso di far partecipare atleti russi e bielorussi alle prossime olimpiadi di Parigi, pur se sotto bandiera neutrale quella degli ''Atleti Individuali Neurali'' (quindi niente inni, niente bandiera, nessuna tuta) è stata vissuta come un grave errore.

 

Portavoce di questo profondo disagio Reflex, uno dei principali periodici di Praga, che ha pubblicato un articolo il cui titolo è il virgolettato qui sopra. All'interno una gallery di immagini generate dall'Intelligenza Artificiale molto esplicative e quindi il testo che accompagna la notizia. ''Sebbene non possano essere inclusi gli atleti che sostengono apertamente la guerra in Ucraina o che hanno legami con le forze militari o di polizia - scrivono su Reflex - non fa male ricordare che centinaia di ucraini non possono partecipare alle Olimpiadi semplicemente perché i russi li hanno uccisi nelle loro case''.

 


 

''Mentre l'esercito russo, guidato dal criminale di guerra Vladimir Putin, continua a uccidere civili in Ucraina - scrivono - a rapire donne ucraine e a stuprare e torturare chiunque gli capiti a tiro, il Comitato Olimpico Internazionale ha pensato che fosse una grande idea permettere agli atleti russi e bielorussi di gareggiare alle Olimpiadi di Parigi sotto una bandiera neutrale. Noi "plaudiamo" e approviamo la decisione, a condizione che gli atleti indossino una collezione che abbiamo generato per loro utilizzando l'intelligenza artificiale di Midjourney''.

 


 

''Lo sport appartiene alla politica - aggiungono -. Nel caso della Russia, questo è doppiamente vero. Putin, appassionato e pessimo giocatore di hockey, usa gli atleti per propagandare il suo regime terroristico ogni volta che può. Gli atleti di punta lo aiutano a promuovere e giustificare la sua sanguinosa guerra in tutto il mondo. Che si tratti di tennisti nei tornei internazionali, di giocatori di hockey nella NHL, di pattinatori di figura, di sollevatori di pesi, di schermidori o di calciatori, e di altri ancora. (...) Accetteremo di farli partecipare ai giochi se indosseranno qualcosa di simile. Guardate la galleria e fateci sapere nella discussione se siete d'accordo con la partecipazione degli atleti''.

 


Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
22 aprile - 20:07
"Nadia non ha più al suo fianco la sua Skari: insieme, costituivano una delle nostre unità cinofile". C'è grande dolore nelle parole dei tecnici [...]
Cronaca
22 aprile - 19:19
La tragedia nei boschi di Nova Levante. A lanciare l'allarme un collega. Il giovane boscaiolo è stato travolto da un albero e schiacciato dai [...]
Montagna
22 aprile - 17:50
A Milano e in Lombardia, e il detto viene ripreso un po' in tutto il Nord Italia, si racconta che "A San Giorg gh'em l'invernin ch'el dura tri dé [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato