Contenuto sponsorizzato

Elezioni, in Trentino ha votato il 64% degli aventi diritto. Male la ''Busa''

In Alto Adige superato il 73% di affluenza. Nella zona di Riva del Garda e di Arco percentuali inferiori alla media

Pubblicato il - 21 ottobre 2018 - 22:54

TRENTO. Mentre in Alto Adige ha votato il 73,87% degli aventi diritto al voto (in calo rispetto al 2013 quando si era fermata sul 77,7% e nel 2008 era all'80,1%), in Trentino ha votato il 64,05% degli aventi diritto un dato leggermente superiore rispetto al 2013 quando la percentuale si attestò sul 62,82% (nel 2008 aveva votato il 73,13% degli aventi diritto). 

 

Questo il dettaglio dell'affluenza di alcuni centri del territorio che mostra come i dati più bassi si registrino nella zona della Busa

 

Ala                  66,52%

Altopiano della Vigolana 68,67%

Arco               57,67%

Borgo Valsugana  63,45%

Cavalese            61,09%

Cles                   66,89%

Mezzolombardo   62,54%

Malè                  61,15%

Pergine              64,92%

Pinzolo              69,24%

Riva del Garda     54,81%

Rovereto         60,07%

Storo          58,59%

Trento        64,78%

 

Confermato, quindi, il testa a testa tra il voto del 2013 e quello di oggi. Alle 17, cinque anni fa aveva votato il 38,89% degli aventi diritto, oggi siamo arrivati al 38,74 %. Insomma il trend è perfettamente in linea visto che alle 11 di questa mattina gli elettori che si erano recati alle urne erano stati il 14,44 %, pari a 61.997 contro il 14,46% del 2013.

 

Lo scrutinio, poi, inizierà domani mattina alle 7 e nel corso della mattinata vi terremo aggiornati sui risultati dello spoglio con collegamenti in diretta. Qui l'articolo con il riepilogo dei candidati presidente, delle liste e dei candidati alla carica di consigliere provinciale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

14 agosto - 12:28

Lo scandalo dei politici già pagati dai cittadini suoi 10.000 euro lordi al mese che hanno anche fatto la richiesta dei 600 euro destinati a chi era in difficoltà a mettere qualcosa nel piatto e a pagare le bollette sta coinvolgendo tutto il Paese con la Lega su tutti che, però, sta avendo il buon senso di sospendere e stigmatizzare i ''suoi'' che hanno approfittato delle maglie larghe del bonus. In Alto Adige (dove sono 4 i consiglieri provinciali coinvolti), invece, tutto sembra destinato a risolversi con uno scusate, li restituiamo e siamo pari

14 agosto - 12:19

Al 30enne gli è stato ordinato di rientrare in casa. Aveva comunicato all'azienda sanitaria la sua posizione ma aveva deciso di lasciare la quarantena anticipatamente 

14 agosto - 09:42

E' successo nei giorni scorsi quando alcuni cittadini hanno avvisato la società che gestisce il campo della presenza di una ventina di ragazzi che stavano giocando. Non ci possono essere assembramenti per evitare contagi da covid19 e la società ha deciso di chiudere il campo per una giornata

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato