Contenuto sponsorizzato

Ghezzi attacca Segnana e Zanotelli per i curriculum, le donne della Lega: ''Esternazioni di genere, intervenga la Commissione Pari Opportunità''

Il leader di Futura nel mirino della Lega (compreso Fugatti) per aver detto che le due assessore sono state premiate ''più per la fedeltà al partito e ragioni legate a bacini territoriali rispetto a qualche merito o competenza in specifico''. Fugatti: ''L?avessi detto io sarei stato accusato di maschilismo''. In realtà carta canta (documenti all'interno)

Di L.P. - 18 novembre 2018 - 20:44

TRENTO. Una come unica esperienza lavorativa ha all'attivo la ''cameriera e responsabile di sala'' in un hotel di Rumo e oggi è l'assessora provinciale all'agricoltura, allevamento, caccia e pesca; l'altra ha ricoperto dei ruoli da impiegata in varie aziende e anche nell'Associazione artigiani, con compiti di elaborazioni buste paga, F24, contabilità e oggi è l'assessora alla salute, famiglia e disabilità. Stiamo parlando di Giulia Zanotelli e Stefania Segnana le quali, inutile negarlo, hanno trovato la loro ''casa'', oltre che politica anche lavorativa, nella Lega. Dopo l'esperienza da cameriera e responsabile di sala, infatti Giulia Zanotelli è stata "segretaria presso il gruppo consiliare Lega Nord Trentino" e "Forza Italia Trentino". Segnana, dal 2009 lavora per il Gruppo consiliare Lega Nord Trentino. 

 

 

 

 

 

Sono i curriculum a spiegarlo chiaramente e in questo senso, carta canta. Documenti fondamentali per andare a spiegare la bagarre scoppiata tra Paolo Ghezzi e la Lega. Il leader di Futura, infatti, su ilDolomiti ha detto, in un'intervista, che ''ho visto i curriculum vitae e, soprattutto nei casi di Zanotelli e Segnana, sono state premiate più per la fedeltà al partito e ragioni legate a bacini territoriali rispetto a qualche merito o competenza in specifico".

 

 

 

 

 

Frasi che il presidente della Provincia Fugatti in un programma su una rete privata ha ripreso andando a stigmatizzarle così: ''Se io avessi fatto un'affermazione così su due donne, giovani, madri, del Pd, messe in una giunta di centrosinistra, il giorno successivo sarei stato apostrofato da tutti di maschilismo''. Su Facebook ha aggiunto: ''Ma come si fa a puntare il dito sulla (presunta) inesperienza additando unicamente le due donne che compongono l'esecutivo? Avessi fatto io lo stesso scivolone sarebbe passato inosservato? Dubito. Ma proprio per difendere le due colleghe e, con loro il genere che rappresentano e l'istituzione che iniziano a servire con impegno e passione, segnalerò l'episodio alla Commissione per le pari opportunità che ricordo essere molto sensibile su questo tema''. 

 

In realtà qui si parla di competenze e del fatto che entrambe, da molti anni, lavorino per la Lega e, in questo senso, i loro curriculum vitae parlano chiarissimo. Il tema di genere, dunque, in questa discussione, appare totalmente fuori luogo ed è utilizzato in maniera strumentale con il rischio che tutto ''venga buttato in caciara'' andando a sminuire ed appiattire una discussione, quella della parità di genere, fondamentale per la crescita della nostra società.   

 

Ma anche le ''donne della Lega'' hanno voluto ribadire il loro sdegno: ''Ci sia una presa di posizione decisa da parte dell’organo deputato a promuovere le Pari Opportunità a difesa delle donne in tutte le situazioni che violano la dignità femminile. Noi donne della Lega Trentino riteniamo, infatti, che le esternazioni "di genere" infelici del Consigliere provinciale Ghezzi nei confronti di due Assessore neo elette, ovvero Stefania Segnana e Giulia Zanotelli, debbano essere decisamente condannate. La speranza è che la Commissione Pari Opportunità non resti in silenzio, evitando prese di posizione solo per motivi chiaramente ideologici. Si possono avere delle diverse vedute sui temi politici in generale, ma l'attacco subito dalle due Assessore non può passare inosservato. Ne vale anche della credibilità della Commissione stessa''.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 aprile - 13:32

Oggi è il 25 aprile e Salvini si è dimostrato ancora una volta ambiguo rispetto a questa ricorrenza dando, in questo modo un segnale al suo popolo e alla sua classe dirigente che continua a ritenerlo infallibile nonostante le continue retromarce (dal numero di immigrati clandestini all'aumento delle accise). Addirittura consigliere provinciali si fanno le foto con a fianco la sua immagine come fosse una guida spirituale

25 aprile - 16:38

Non va più bene nemmeno che le oche facciano i loro bisogni nel loro habitat naturale, su dei prati in riva al lago: Oss Emer ha già emesso un'ordinanza per farle rimuovere e portare in una fattoria vicina. Wwf, Lipu, Pan - Eppaa e Legambiente: ''Pronte a ricorrere in sede giuridica. Quelle oche selvatiche sono nate in natura e si recano su quei prati essenzialmente in inverno quindi non creano problemi al turismo'' 

25 aprile - 16:14

Un'auto nell'affrontare una curva prima dell'abitato di Nogarè ha stretto troppo la traiettoria per uscire di strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato