Contenuto sponsorizzato

Matteo Renzi: ''Dopo le elezioni in Trentino Di Maio e Salvini faranno pace. Ma intanto sale lo spread e paga il popolo''

L'ex premier interviene con un tweet e accusa Lega e 5 Stelle di fronteggiarsi per questioni interne. La Lega perché guarda alle elezioni trentine e i grillini perché concentrati sull'evento Italia 5 Stelle

Pubblicato il - 19 ottobre 2018 - 11:49

TRENTO. Se a Roma succede tutto questo pandemonio, se Salvini e Di Maio litigano in continuazione, se il governo sembra sull'orlo della crisi e l'Italia viaggia a grande velocità verso la bancarotta, con lo spread che oggi tocca il record assoluto di 340 punti, è un po' colpa anche del Trentino

 

Lo dice Matteo Renzi, spiegando nei pochi caratteri di un tweet: "Chiuse le urne in Trentino faranno pace". Dice che l'altro motivo di scontro è la kermesse Italia 5 Stelle che si terrà nei prossimi giorni. Insomma, dice che per questioni di propaganda, per questioni elettorali, i due vicepremier si stanno prendendo a schiaffi, con l'Italia che però ne paga tutte le conseguenze. 

 

In questo quadro, che descrive Lega e 5 Stelle più interessate ai loro affari che all'interesse dell'Italia, chi a vincere le elezioni provinciali chi a contenere i dissidi interni, Renzi scrive che a pagare è il popolo: "mutui, interessi, fidi", che con lo spread a questi livelli ("con noi era sotto 100") diventano un pesante fardello da portare per il cittadino.

 

La previsione di Matteo Renzi, che in questi giorni ha organizzato la sua Leopolda, è però forse un po' troppo rosea. Finite le elezioni qui in Trentino la campagna elettorale mica si conclude. Ci sono anche le europee da vincere e se la priorità sarà ancora una volta elettorale sarà un problema per davvero. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 10:44

Mentre in Trentino aumentano i contagi, sul fronte scuola il presidente Fugatti ha espresso la volontà di discostarsi rispetto al Dpcm evitando di riconvertire le scuole superiori per il 75% alla didattica a distanza. Ma altre sono le criticità intraviste dai docenti, tra cui la mancanza dell'obbligo di indossare la mascherina in classe. Pubblichiamo a riguardo una lettera di un insegnante. "E' la causa di questo aumento vertiginoso dei casi"

27 ottobre - 11:13

Lettere di Denis Fontanari e di oltre 600 persone tra ''Professionisti e aziende dello spettacolo trentino'' per avere quella risposta che il presidente ieri ha negato a il Dolomiti durante la conferenza stampa

27 ottobre - 12:54

Una donna 80enne è stata trovata uccisa in un appartamento di via Resia, a Bolzano. A trovare il corpo, la badante, giunta sul luogo come ogni mattina per offrire i suoi servizi alla coppia. Accanto al cadavere, il marito di 82 anni, indagato come probabile responsabile e che, per lo choc, ha tentato di togliersi la vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato