Contenuto sponsorizzato

Tommaso Acler nella 'macchina del fango'. Scrive 'giornalista' sul sito e per lui scatta un assurdo esposto per 'millantato credito'

Dei fantomatici ''Alcuni giornalisti dell'Ordine'' avrebbe depositato un esposto per un reato che non c'entra assolutamente nulla con quanto fatto da lui (''una leggerezza'', c'ha spiegato) ma qualche sito ha pensato di pubblicare le voci così come l'ha ricevute 

Di Luca Pianesi - 20 settembre 2018 - 20:31

TRENTO. ''E' stata una leggerezza, senza dubbio, ma abbiamo già provveduto a correggere. Io mi scuso. Ho lavorato per anni in una radio privata e non abbiamo pensato all'ordine e al patentino''. Spiega così quanto accaduto il candidato di Autonomisti Popolari Tommaso Acler accusato di ''millantato credito'' per aver inserito nella lista esposta dal partito sul proprio sito (quindi non un atto legale ma solo promozionale) e inviata agli organi di stampa la dicitura ''professione: giornalista''. Lui ci ha spiegato che effettivamente non è giornalista né pubblicista né professionista ma avendo lavorato per anni in una radio con i colleghi di partito si era deciso di mettere quella dicitura.

 

''Roba giusto per il sito - spiega Kaswalder - che non sarebbe nemmeno stata riportata sui manifesti e volantini elettorali. E ovviamente che non è stata riportata nelle liste depositate per le elezioni''. 

 

Ma il fatto non è passata inosservata e addirittura dei fantomatici ''Alcuni giornalisti dell'Ordine di Trento'' avrebbero firmato un esposto inviato allo stesso Ordine, alla Procura della Repubblica, alla Provincia, a Fugatti e ad alcuni organi d'informazione per segnalare l'accaduto (era arrivato anche a noi ieri).

 

Ovviamente c'è chi ha preso l'atto e l'ha pubblicato così com'è esponendosi a un grosso rischio perché a dare voce alle voci, si rischia grosso anche se hanno la parvenza di un atto ufficiale. Acler ha sicuramente sbagliato e lo ha ammesso subito ma certamente un esposto alla magistratura per ''millantato credito'' per una cosa del genere non sta in piedi e non si può credere sia stato fatto da dei giornalisti che, ci si augura, sappiano che parlare di millantato credito, in questo caso, è come parlare di qualsiasi altra cosa a caso.

 

Insomma, gli ''Alcuni giornalisti dell'Ordine di Trento'' che firmano l'esposto ci auguriamo non esistano perché anche solo immaginare un tale reato per una fattispecie del genere in realtà espone a controquerele ed è passabile, questo sì, di diffamazione venendo pubblicato a mezzo stampa. Il millantato credito, infatti, è il "delitto commesso da chiunque, vantando un'efficace influenza su un pubblico ufficiale e su un incaricato di un pubblico servizio, riceve o fa dare o fa promettere, a sé o ad altri, denaro o altra utilità, come prezzo della propria mediazione verso il pubblico ufficiale o impiegato". 

 

Qui, al massimo potrebbe esserci una sorta di falso (potrebbe dare fastidio all'Ordine dei giornalisti, magari), l'Acler, se volete, non ha dichiarato il vero ai suoi potenziali elettori, ha ''sbracato'' (come si dice a Roma) ma certo non ha millantato nessun credito nei confronti di nessuno (tra l'altro stiamo parlando di un reato giudicato seriamente dal nostro codice penale, visto che in caso di condanna si rischiano anche da due a sei anni di reclusione). Semmai, ora, chi ha dato ''pubblicità'' a una tale notizia rischia qualche denuncia da parte sua perché affiancare il nome di una persona al ''millantato credito'' senza che ci sia nessun appiglio normativo e senza nemmeno aver interpellato la controparte è molto grave per un organo di informazione (a questo punto tutti potrebbero denunciare tutti per tutto e beccarsi il titolone su internet?).

 

Intanto, oggi, sul sito del partito di Kaswalder è già stata corretta la dicitura con ''consigliere comunale''. Acler infatti siede sugli scranni del comune di Levico. Questo è vero e non ci sono dubbi. 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 15 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 dicembre - 13:52

Durante i tradizionali auguri di Natale è intervenuta anche l'assessora Segana: ''La sfida per il 2019 è portare i servizi nelle valli''. Il direttore dell'Apss Bordon: ''Mantenere sul territorio servizi di prossimità e accentrare compiti ad alta specializzazione''

17 dicembre - 13:18

L'incidente a Besenello, dove sorgerà il nuovo impianto biologico. Il lavoratore non sembra in pericolo di vita

17 dicembre - 12:18

L'allarme è scattato intorno alle 11.30 in via Bernardo Clesio, quando alcune persone hanno chiamato la Centrale unica di emergenza per segnalare un incendio all'interno di una casa

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato