Contenuto sponsorizzato

Ballottaggi Borgo e Levico, seggi chiusi. In tremila per Comune sono andati a votare

Gli elettori a Levico sono 8.710 e alle 21 l'affluenza si attesa al 41,44% per 3.609 unità che hanno espresso la propria preferenza, mentre gli aventi diritto a Borgo sono 6.604 e alle 21 si è recato ai seggi il 47,49% per 3.316 persone

Pubblicato il - 09 giugno 2019 - 21:50

BORGO. Seggi chiusi e spoglio delle schede al via a Borgo e Levico per nominare i nuovi sindaci dei due comuni più popolosi della Valsugana

 

A Levico il ballottaggio è tra Tommaso Acler alla guida di due liste civiche Impegno per Levico e Fare! Per Levico, sostenuto anche dalla Lega, e Gianni Beretta con Levico Futura, Patto levicense e Frazioni al centro.

 

Al primo turno i contendenti erano divisi da 62 voti, mentre il Partito democratico e il Movimento 5 stelle non sono mai entrati in partita (Qui articolo).

 

Gli elettori sono 8.710 e alle 21 l'affluenza si attesa al 41,44% per 3.609 unità che hanno espresso la propria preferenza. 

 

Borgo invece la sfida è tra Enrico Galvan con le liste Borgo e Olle Bene Comune e Borgo Domani, e Martina Ferrai sostenuta da CivitasViviamo Borgo e Olle Innova Borgo-Olle

 

Al primo turno Ferrai aveva chiuso davanti a tutti al 34,30%, seguita da Galvan al 31,22%, che aveva raccolto il testimone da Fabio Dalledonne per correre alle elezioni provinciali dell'ottobre scorso (Qui articolo).

 

Gli elettori sono 6.604 e alle 21 si è recato ai seggi il 47,49% per 3.316 persone

 

Rispetto al primo turno c'è un calo dell'affluenza, il 26 maggio scorso alle 23 Levico aveva segnato il 51,66%, mentre a Borgo il 62,90%.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 05:01

Una famiglia si trova da martedì scorso tutta a casa in attesa dell'esito del tampone della figlia che da scuola, lunedì, era tornata con il raffreddore. E se ancora non è arrivata l'influenza e i primi raffreddori e mal di gola stanno arrivando proprio in questi giorni cosa succederà con il peggiorare della situazione? Sono sufficienti i tamponi a tenere sotto controllo la situazione?

29 settembre - 08:22

Da Parigi a Madrid l'ondata di virus non si ferma. In Germania è stato individuato un nuovo focolaio dopo una festa in famiglia fatta in un appartamento 

28 settembre - 18:59

Secondo l'Fp Cgil, dal 2013 sarebbero 102 i divulgatori (10 nell'ultimo mese) che hanno abbandonato il principale museo trentino per condizioni di lavoro inaccettabili. Orari non rispettati, contratti peggiorativi, competenze non riconosciute, alcune delle questioni al centro delle rivendicazioni di un settore in stato d'agitazione da ormai un anno

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato