Contenuto sponsorizzato

Ballottaggi Borgo e Levico, affluenza al 25%. Le urne chiudono alle 21

A Levico la sfida è tra Acler e Beretta, mentre a Borgo tra Galvan e Ferrai.Oggi i due comuni più popolosi della Valsugana scelgono il nuovo sindaco

Pubblicato il - 09 giugno 2019 - 18:14

BORGO. Alle 21 chiudono i seggi a Borgo e Levico per nominare i nuovi sindaci dei due comuni più popolosi della Valsugana

 

A Levico il ballottaggio è tra Tommaso Acler alla guida di due liste civiche Impegno per Levico e Fare! Per Levico, sostenuto anche dalla Lega, e Gianni Beretta con Levico Futura, Patto levicense e Frazioni al centro.

 

Al primo turno i contendenti erano divisi da 62 voti, mentre il Partito democratico e il Movimento 5 stelle non sono mai entrati in partita (Qui articolo).

 

Gli elettori sono 8.710 e alle 17 l'affluenza si attesa intorno al 25,77% per 2.245 che hanno espresso la propria preferenza. 

 

A Borgo invece la sfida è tra Enrico Galvan con le liste Borgo e Olle Bene Comune e Borgo Domani, e Martina Ferrai sostenuta da Civitas, Viviamo Borgo e Olle e Innova Borgo-Olle

 

Al primo turno Ferrai aveva chiuso davanti a tutti al 34,30%, seguita da Galvan al 31,22%, che aveva raccolto il testimone da Fabio Dalledonne per correre alle elezioni provinciali dell'ottobre scorso (Qui articolo).

 

Gli elettori sono 6.604 e alle 17 si è recato ai seggi il 27,12% per 1.791 persone.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 06:01

Il consigliere pentastellato punta il dito contro la possibile privatizzazione del corpo volontari: “Dopo 9 mesi di proclami siamo a un nulla di fatto, non solo hanno scritto e votato un provvedimento inapplicabile ma ora c’è anche chi vorrebbe trasformarli in un’associazione privata”

21 settembre - 18:00

E' successo questa mattina a Strigno. Dino stava portando fuori l'immondizia quando ha sentito il cucciolo piangere. Portato a casa, in poche ora è stato adottato

21 settembre - 19:10

L'uomo ha estratto la pistola quando l'agente gli ha chiesto i documenti e allora a sua volta il poliziotto ha dovuto prendere l'arma e ordinargli di arrendersi. Arrestato un secondo uomo che aveva già rivenduto i gioielli della rapina per 400 euro a un compro oro

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato