Contenuto sponsorizzato

Europee, il Grande Nord con Dorfmann: ''Darà voce alle richieste di autonomia e federalismo, ma anche di indipendenza da Roma''

Il Grande Nord ribadisce, ancora una volta, le distanze dalla Lega, considerata ormai lontana da quella vicina ai lavoratori e agli artigiani del nord, quella che ha sempre guardato al mondo produttivo, la Lega del fare lontana da Roma: "Si deve andare nella direzione dell'Europa dei popoli e delle macroregioni: padroni a casa nostra ma europei tutti d'un pezzo"

Di L.A. - 22 maggio 2019 - 22:43

TRENTO. E' Herbert Dorfmann il candidato indicato dal Grande Nord per le imminenti elezioni europee di domenica 26 maggio. "Nella circoscrizione Nord Est - spiegano Pier Candido Rio e Mauro Fruner, rispettivamente responsabile in Trentino Alto Adige e segretario provinciale, e Corrado Callegari della Confederazione in Veneto - l'esponente della Svp darà voce alle nostre richieste di autonomia e federalismo, ma anche di indipendenza da Roma".  

 

La nuova forza politica, che vede tra i principali rappresentanti, come anticipato, Pier Candido Rio, storico militante della Lega per 30 anni, già segretario della sezione Tione-Val Rendena e candidato anche alle ultime elezioni provinciali, oltre che componente del Consiglio direttivo nazionale (Qui articolo), si schierano in favore dell'europarlamentare uscente, una collaborazione definita nella giornata di mercoledì 22 maggio.

 

Il Grande Nord ribadisce, ancora una volta, le distanze dalla Lega, considerata ormai lontana da quella vicina ai lavoratori e agli artigiani del nord, quella che ha sempre guardato al mondo produttivo, la Lega del fare lontana da Roma. 

 

"Dalla parte del territorio - concludono Pier Candido Rio e Mauro Fruner - non ci sono i partiti che governano e nemmeno quelli all'opposizione. E' indispensabile il sostegno a chi rappresenta le istanze di autonomia, di libertà, di vera sovranità territoriale, per portare in Europa non un progetto di ritorno al passato, ai vecchi stati intoccabili. Si deve andare nella direzione dell'Europa dei popoli e delle macroregioni: padroni a casa nostra ma europei tutti d'un pezzo per discutere di autodeterminazione, di autonomia fiscale, di giustizia sociale per la nostra gente".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 16:44
La presa di posizione di Futura: “L’esperienza del Centro Sociale Bruno non solo non va sgomberata ma al contrario, anche in vista dei prossimi [...]
Cronaca
29 novembre - 16:17
L'iniziativa è stata lanciata dal Comune per ripensare gli spazi della città "immaginando i prossimi anni '30", in riferimento [...]
Cronaca
29 novembre - 16:45
Il Veneto è il territorio che ha la maggiore incidenza dei casi e anche i ricoveri sono di nuovo in crescita. L'assessora Lanzarin ha aggiornato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato