Contenuto sponsorizzato

I leghisti attaccano Conte e l'M5S a colpi di fake news, è iniziata la campagna elettorale più brutta di sempre

Si annuncia una sfida all'ultima bufala a chi la spara più grossa per distruggere il ''nemico'' (non più avversario) politico. In Trentino a dare il via alla sfida sono gli stessi consiglieri provinciali della Lega. Solo l'assessore all'istruzione, forse, si accorge della fake e cancella il post

Di Luca Pianesi - 10 agosto 2019 - 12:39

TRENTO. Si annuncia una battaglia all'ultima bufala, uno scontro epico tra chi infanga meglio l'avversario politico oggi, quanto mai prima, ''nemico'' politico a tutti gli effetti. L'odio e il disprezzo sono il motore del ''cambiamento'' e l'unica cosa che conta è distruggere l'altro, non mostrarsi più bravo o migliore in qualcosa, paventare qualche idea o qualche straccio di proposta.

 

La sfida, al contrario, è tutta al ribasso, a dimostrare che l'altro è ''molto peggio'' e per riuscirci lunga vita alle bufale e alle falsità più assolute anche se vanno a colpire chi, fino a ieri, era il tuo alleato di Governo, quello che ha detto sempre '''' a tutto (compreso un decreto sicurezza bis votato dall'M5S non più tardi di 4 giorni fa che ha criminalizzato le Ong quando solo sei anni fa erano loro a proporre uno come Gino Strada alla presidenza della Repubblica), che ti ha assegnato ministeri e dato fiducia quando valevi solo il 17% e poi ti ha anche regalato frotte di elettori, facendosi prosciugare dall'interno.

 

Dopo anni di pratica comune contro i ''piddidioti'', i Renzi, le Boschi, le Boldrini, le Ong, i migranti, le ''zecche rosse'', gli ''zingaracci'', i ''professoroni'', quelli ''studiati'', i ''giornalai'' e chi più ne ha più ne metta, ora si annuncia uno scontro epico a colpi di fake tra M5S e Lega. E i primi a dare fuoco alle polveri, in Trentino, sono i consiglieri provinciali della Lega: in poche ore ecco apparire sul profilo di Devid Moranduzzo, Denis Paoli e Vanessa Cattoi il post lanciato dalla pagina Lega Salvini Premier dove si vede Conte che parla con la Merkel e la scritta ''Pazzesco!Conte chiede aiuto alla Merkel per battere Salvini. E alla fine i grillini votano per Ursula Von Der Leyen''.

 

Il video al quale si riferisce il post è un vecchio incontro avvenuto a gennaio, dunque quattro mesi prima delle elezioni europee, tra il premier italiano e la cancelliera tedesca dove i due parlano, in realtà, di migranti. Conte spiega alla cancelliera tedesca quel che sta succedendo con i respingimenti e come la politica del ministro dell'Interno stia di fatto isolando completamente l'Italia a livello internazionale. Le parla poi dell'M5S che sul tema ha idee diverse ma che è in calo nei sondaggi (QUI l'approfondimento di Bufale.net). Una notizia vecchia, uscita già a inizio anno commentata dallo stesso Salvini con queste parole: ''Conte ha la mia massima stima e questo è un labiale rubato durante una pausa caffè. Non è vero che sono contro tutti, ma è evidente che Francia e Italia abbiano interessi economici e geopolitici contrapposti. Ad esempio fra Francia e Germania scelgo la Germania tutta la vita".

Insomma il post è totalmente decontestualizzato e non c'entra nulla con la situazione attuale. L'unico che, forse, se ne è reso conto è l'assessore all'istruzione Mirko Bisesti che aveva condiviso il post ma poi lo ha cancellato. E meno male. Chi invece rilancia con forza con post di questo tenore è il coordinatore della Lega giovani Trentino 

 

 

Insomma, se il buon giorno si vede dal mattino si annuncia una campagna elettorale di infima qualità tra colpi bassi e secchiate di fango: ''Sarà un anno bellissimo'' (cit!)

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 giugno - 20:30
Trovati 11 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 44 guarigioni. Sono 248 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
13 giugno - 20:04
Dopo una ricostruzione della disciplina vigente, la Pat riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm secondo il quale il coefficiente [...]
Cronaca
13 giugno - 19:43
L'allerta è scattata all'altezza di Vadena lungo l'Autostrada del Brennero. Tempestivo l'arrivo dei vigili del fuoco di Egna ma l'auto è finita [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato