Contenuto sponsorizzato

Proclami e promesse: "Asili nido gratis'', anzi no, il centrodestra prende tempo per approfondire e decidere a luglio

Dopo le promesse in campagna elettorale e il proclama dell'assessore Mirko Bisesti sulla stampa, la maggioranza prende tempo. Valuta la riduzione delle tariffe e l'eventuale gratuità tra giugno e luglio. Filippo Degasperi: "Ma se l'hanno promesso, non hanno valutato prima?"

Di Luca Andreazza - 10 febbraio 2019 - 17:23

TRENTO. "Asili nidi gratis per tutti", forse. Un condizionale perché intanto arriva un fermi tutti. Si deve, ovviamente, approfondire. Non mettiamo in dubbio che il piano diventerà realtà nei prossimi mesi, ma nonostante i proclami sulla stampa nei giorni scorsi, come quello dell'assessore Mirko Bisesti sulle pagine del quotidiano Secolo Trentino a sbandierare "un provvedimento storico", e gli slogan in piena campagna elettorale con gazebo tappezzati, arriva un passo di lato.

La Lega ha speso un time out, almeno fine a luglio, per valutare come procedere. Il consiglio provinciale non ha votato il testo originale dell'ordine del giorno firmato da Mara Dalzocchio, che chiedeva un impegno per l'accesso gratuito ai servizi per la prima infanzia come promesso: la maggioranza prende tempo fino alla prossima variazione di bilancio di giugno per ridurre le tariffe e valutare l'eventuale gratuità.

"E' un'ennesima giravolta nella nuova giunta - commenta Filippo Degasperi, consigliere provinciale del Movimento 5 stelle - il cambiamento c'è, ma in peggio. Così prendono in giro i cittadini e l'elettorato. L'accesso gratuito agli asili nido è stato promesso in campagna elettorale, ma ora aspettano e devono approfondire".

 

Tutto rimandato alla prossima variazione di bilancio. "A luglio si valuta la riduzione e, forse l'eventuale gratuità. Ma - conclude Degasperi - se è stato promesso prima delle elezioni non capisco cosa devono valutare. La serietà impone di verificare la fattibilità delle promesse prima di impegnarsi". 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

27 novembre - 09:30

Due donne sono state estratte dal proprio veicolo, finito in un fossato dopo uno scontro con un'altra auto. L'incidente è avvenuto attorno alle 18.30 di giovedì 26 novembre nella località di Veronella, poco sotto Verona. Necessario l'intervento dei vigili del fuoco, che hanno dovuto utilizzare le pinze idrauliche per liberarle

27 novembre - 09:09

L'obiettivo è quello di non spostare il coprifuoco e quindi anticipare anche la Messa di Natale. Il governo starebbe trattato con la Cei, intanto per la riapertura degli impianti sciistici se ne dovrà riparlare a gennaio e lo stesso vale per la scuola

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato