Contenuto sponsorizzato

''Roberto Paccher ripristina la tratta Levico - Trento - Borgo''? Non è vero, il nuovo treno c'è da oltre un mese: facciamo chiarezza

Il presidente del consiglio regionale ha condiviso sulla sua pagina Facebook un articolo dove, facendo un po' di confusione e come suggerisce il titolo, si attribuisce a lui praticamente ogni cambiamento legato alla linea della Valsugana. Ecco qual è la situazione e qual è stata la portata del suo ''interessamento''

Di Luca Pianesi - 10 gennaio 2019 - 17:01

TRENTO. ''A onor del vero Paccher si è speso per la questione che riguarda i pullman per Marter, Novaledo e Roncegno in direzione Borgo Valsugana. Per il resto il modello ferroviario è in vigore da oltre un mese e non può cambiare perché abbiamo già fatto il meglio che si poteva fare''. Così il dirigente provinciale dei trasporti Roberto Andreatta in merito alla notizia uscita sul solito sito delle ''voci'' e condivisa dallo stesso presidente del consiglio regionale Paccher sulla sua pagina Facebook (una pratica, questa molto in voga tra i consiglieri e gli assessori di maggioranza che si servono di questo strumento per veicolare i loro ''successi'' rischiando però, spesso, di mettere il piede in fallo vista la quantità industriale di notizie non verificate pubblicate dal sito in questione QUI L'ULTIMA) strappando applausi e complimentoni dai suoi follower.

 

Il titolo era ''Roberto Paccher ripristina il collegamento Levico - Trento - Borgo'' e all'interno si faceva riferimento a due corse per le autocorriere nella tratta Levico - Borgo che, per il sito, saranno reintrodotte ''dalla metà di gennaio'' e al treno veloce che, viene scritto, ''sarà aggiunto'' e dovrebbe arrivare a Trento alle 8.19 e fermare a Levico alle 7.40. Ebbene nel caso del treno veloce questo, in realtà, è in funzione da oltre un mese. ''Il suo servizio è iniziato il 9 dicembre - spiega ancora Andreatta - e fa parte di una ristrutturazione completa del servizio su rotaia che abbiamo attuato dalla fine dello scorso anno. Una ristrutturazione molto importante. L'ultima di queste dimensioni risaliva a 10 anni fa. Quindi alle spalle c'è stato un lungo lavoro di progettazione e pianificazione e oggi non sarebbe possibile modificarlo, andando ad aggiungere o sottrarre dei treni, perché abbiamo davvero fatto il meglio che si poteva fare tra coincidenze e binario unico''.  

 

L'orario a partire dal 9 dicembre

 

 

Insomma Paccher pare c'entrare davvero poco. Si è speso, invece, per l'attivazione di due corse aggiuntive su gomma da Nogaredo e Roncegno per Borgo Valsugana sulla tratta Levico - Borgo che, però, non saranno entrambe attivate a metà gennaio. Andreatta, infatti, ci spiega che una è già operativa dal 7 con il seguente orario: ore 9.48 Levico-Novaledo-Marter-Roncegno-Borgo V. ''Per la corsa del pomeriggio - prosegue il dirigente dei trasporti - abbiamo con Trentino trasporti individuato una soluzione che consente di effettuare con  personale in organico la corsa delle ore 19.14 Levico-Novaledo-Marter-Roncegno-Borgo. Infine abbiamo ricevuto una richiesta di posticipare la corsa delle 18.22 Borgo-Castello Tesino alle 18.32 in modo da garantire la coincidenza anche con il treno nuovo diretto da Trento delle 17.40 che arriva a Borgo alle 18.30''. E sono queste due modifiche che entreranno in funzione dal 14 (quindi da metà mese).

 

Modifiche, poi, ci saranno, se servirà, in divenire per il servizio su gomma. Un servizio, infatti, che al di là delle segnalazioni di Paccher potrà essere migliorato grazie a quelle dei cittadini, delle mamme e dei pendolari che chiederanno soluzioni diverse e di ricalibrare orari e corse sempre con lo scopo finale di perseguire l'interesse generale prima di quello particolare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato