Contenuto sponsorizzato

Suppletive, Martina Loss: ''Sono buddista, ci sono le stesse idee di autonomia e di buona amministrazione portate avanti dalla Lega''

Già consigliera circoscrizionale e poi comunale è stata scelta per le elezioni suppletive nel collegio di Trento dopo le dimissioni dal Parlamento di Giulia Zanotelli diventata assessore provinciale 

Pubblicato il - 10 maggio 2019 - 12:51

TRENTO. “Nell'insegnamento che arriva dal buddismo ci sono anche le idee di autonomia e di buona amministrazione portate avanti dalla Lega”. Martina Loss sarà candidata per il centrodestra alle elezioni suppletive per il collegio dei Trento. Laureata all'Università di Padova in Scienze forestali e ambientali, non è nuova a ruoli nelle istituzioni.

 

È stata per alcuni anni consigliera circoscrizionale del Centro storico-Piedicastello e, dopo le elezioni provinciali di ottobre, è passata a palazzo Thun come consigliera comunale. Già membro della Consulta per lo statuto di autonomia e stata componente della Cabina di regia delle aree protette. Alle elezioni nazionali nel marzo dello scorso anno è stata candidata al proporzionale al Senato non riuscendo a essere però eletta.

 

Martina Loss, lei fa parte dell'associazione Samten Choling, centro buddista di Ravina. I principi del buddismo, secondo lei, si conciliano con quelli della Lega?

Io sono buddista da una quindicina di anni e questa è una scelta che non cancella la mia educazione con cattolicesimo avuta precedentemente. Sono due anime che insegnano l'amore per tutti e possono coesistere in armonia. Tra buddismo e Lega ci sono poi alcune radici in comune a partire dall'insegnamento dell'idea di autonomia, per arrivare all'amministrazione con buon senso. Questi sono aspetti del buddismo che vengono portati avanti anche dalla Lega di cui faccio parte.

 

È stata per quasi quattro anni consigliera circoscrizionale e ora da qualche mese è consigliera comunale. Se sarà eletta, si ritroverà un una dimensione ben diversa. Ha qualche paura?

No, non ho alcuna paura. Tra l'altro l'esperienza che ho avuto all'interno della Consulta per lo statuto d'autonomia è stata molto importante anche per avere una sguardo che va oltre i confini provinciali interessandomi anche di rapporti tra lo Stato centrale e la regione. Temi nazionali, come militanti della Lega, li abbiamo sempre affrontati.

 

A Roma cosa porta? Quali sono le tematiche per le quali darà battaglia?

La nostra parola chiave è 'autonomia' e questa è la chiave di lettura dei territori che usiamo. “Prima i trentini” è lo slogan. La nostra proprietà come Lega è quella di gestire in modo oculato e corretto ed essere dalla parte delle amministrazioni locali. Autonomia significa riuscire ad avere più risorse proprio perché lo chiede il nostro territorio e, allo stesso tempo, però, avere la capacità di valorizzarlo dimostrando di esserne custodi responsabili. Ci sono poi i temi che riguardano la sicurezza, la sanità e le infrastrutture, ma uno dei punti che mi stanno a cuore è quello che riguarda la valorizzazione dell'ambiente, sia come risorsa produttiva, ma anche come valore di benessere. Infine l'autonomia è importante anche come fonte di sviluppo del lavoro, del settore turistico da cui derivano importanti profitti locali.

 

Tra i candidati nel suo collegio c'è anche una giovane, Giulia Merlo, sostenuta dal centrosinistra. Se la sente di darle qualche consiglio?

Glieli darò di persona se la incontro. Le auguro buona fortuna e che prosegua la sua esperienza politica con spirito di responsabilità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 20:51

Sono 446 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 219 positivi a fronte dell'analisi di 3.955 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

28 novembre - 22:40

Il conducente di 22 anni di Caderzone Terme ha improvvisamente perso il controllo del mezzo per finire contro alcuni alberi a lato strada e poi cappottarsi. Una 15enne è morta sul colpo, gravi gli occupanti dell'abitacolo

28 novembre - 20:00

A livello territoriale, attualmente non ci sono Comuni che entrano in zona rossa, mentre per Castello Tesino, Baselga di Pinè e Bedollo le stringenti limitazioni sono agli sgoccioli. Fugatti: "C'è qualche caso ma sono territori ben sotto i mille abitanti e quindi li prendiamo in considerazione perché contagio è circoscritto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato