Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, infermieri neolaureati “scippati” dal Veneto? Demagri: “Un disastro targato Lega”

La consigliera del Patt accusa la Giunta Fugatti di aver abbandonato gli infermieri trentini: “Nel campo sanitario l’improvvisazione e l’impreparazione sono due delle cose peggiori che possono esserci, perché causano situazioni di pericolo, rendono il sistema inefficiente e costringono chi ci lavora a sopperire alle mancanze dovute da una cattiva gestione”

Di Tiziano Grottolo - 25 dicembre 2020 - 13:31

TRENTO. “Nel campo sanitario l’improvvisazione e l’impreparazione sono due delle cose peggiori che possono esserci, perché causano situazioni di pericolo, rendono il sistema inefficiente e costringono chi ci lavora a sopperire alle mancanze dovute da una cattiva gestione”. Così Paola Demagri del Patt lancia l’allarme sulle difficoltà che l’azienda sanitaria si sta trovando ad affrontare sul fronte della pandemia.

 

“Purtroppo – sottolinea la consigliera delle Stelle alpine – l’Apss, a causa di scelte incomprensibili e ingiustificate della Giunta è in condizioni di estrema difficoltà, con operatori stremati e senza una prospettiva per un miglioramento nel futuro”. Anche per questo il Partito Autonomista si è fatto portavoce di un malessere diffuso, chiedendo al Consiglio provinciale di snellire le graduatorie e attivare immediatamente le assunzioni di personale sanitario.

 

Come è noto per l’Apss è un periodo difficile: “Gli infermieri hanno dovuto sopportare dei turni di lavoro estenuanti durante la prima ondata di contagi da Covid-19 e si sono impegnati a sopperire a tutte le difficoltà date dallo stato di emergenza sanitaria. Ora – prosegue Demagri – la situazione si ripropone in questo periodo invernale e la Giunta provinciale è assente, come se la situazione attuale non fosse stata prevedibile e senza aver adottato nei mesi estivi delle soluzioni per far fronte a quanto viviamo oggi”. Molti i sanitari in malattia e, visti i ranghi ridotti, i colleghi devono affrontare turni e straordinari più faticosi.

 

“In questi mesi la colpa della Giunta provinciale è stata quella di non prendere le giuste decisioni con anticipo”, commenta Demagri che poi aggiunge: “Basti pensare alla graduatoria che è attualmente attiva per l’assunzione di infermieri, bloccata per volontà politica per evitare che gli infermieri che sono attualmente assunti nelle case di riposo si spostino lasciando un vuoto in queste realtà. Così facendo tuttavia si blocca anche l’assunzione di chi è in graduatoria e che è già assunto a tempo determinato in azienda sanitaria, bloccando pure la stabilizzazione di altri preziosi sanitari”.

 

La coperta è corta come si dice, d’altra parte le case di riposo non possono essere sguarnite ma gli infermieri entrati in graduatoria hanno il diritto al trasferimento, che peraltro garantisce condizioni di lavoro migliori sotto molti aspetti. Demagri parla di un “disastro targato Lega” soprattutto riferendosi allo “scippo” dei neolaureati. In sostanza secondo la consigliera la Provincia avrebbe dovuto assumere subito i neo-laureati del corso di infermieristica dell’Università di Trento, cosa che però non sarebbe avvenuta: “Peccato che questa occasione sia stata sciupata solo perché la Giunta ha pensato di aprire un bando con scadenza al 21 dicembre, mentre altre realtà, fra cui l’Azienda sanitaria del Veneto, hanno agito con più velocità e da inizio mese, sin il giorno successivo alla proclamazione dei laureati hanno iniziato le assunzioni, togliendo al Trentino una grossa opportunità e soprattutto privando la nostra terra dei frutti del lavoro della propria università”.

 

Insomma il Trentino sarebbe rimasto con il proverbiale cerino in mano. “Siamo vicini ai sanitari che combattono in prima linea – conclude Demagri – ora speriamo che la Giunta non perda altre occasioni per risolvere la situazione e che non ritardi più i tempi di intervento per assumere gli infermieri che servono al sistema sanitario trentino”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 agosto - 10:55
Il maltempo delle ultime ore crea qualche preoccupazione per l'innalzamento dei livelli dei corsi d'acqua. Sono stati attivati i controlli dei [...]
Cronaca
05 agosto - 09:00
La forte pioggia delle ultime ore sta creando molti problemi. La strada del Brennero è stata bloccata a causa di una frana e i vigili del fuoco [...]
Cronaca
05 agosto - 10:21
Il Sarca in piena, la portata arriva a 250 metri cubi al secondo. L’appello del sindaco: “Raccomando di mantenere una distanza di sicurezza [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato