Contenuto sponsorizzato

Covid, il Pd attacca la Lega: “Famiglie e imprese dimenticate, 40 milioni in opere faraoniche di dubbia utilità”. A Riva del Garda è scontro sul bilancio

Il primo bilancio della nuova Giunta leghista fa discutere con le opposizioni che alzano le barricate. Le accuse del Pd: “Poche risorse per combattere l’emergenza Covid. Famiglie e aziende sono allo stremo, un’amministrazione che ha a cuore la città non dovrebbe promuovere opere faraoniche e dannose ma puntare a far rivivere il tessuto sociale”

Di Tiziano Grottolo - 12 marzo 2021 - 17:05

RIVA DEL GARDA. Il bilancio da presentare in Consiglio comunale, si sa, è un momento che fa sempre discutere ma forse a Riva del Garda fra maggioranza e opposizione si è creata una frattura insanabile. A denunciarlo il Partito Democratico locale che si fa portavoce anche della componente autonomista, a suo tempo fuori uscita dal Patt. “Sono passati 6 masi dall’insediamento della nuova Giunta ma pare che per la sindaca Santi il Covid non esista”, attacca il consigliere e segretario Dem Tiziano Chizzola che si dice preoccupato per la gestione delle risorse pubbliche. “L’impressione – aggiunge Chizzola – è che si siano concentrati nella realizzazione di opere faraoniche dalla dubbia utilità dimenticandosi però della drammatica realtà che stiamo vivendo”.

 

Nel mirino del Pd ci sono i circa 40 milioni di euro che la nuova amministrazione ha stanziato per la realizzazione di una serie di opere pubbliche. “Se aggiungiamo le acquisizioni in programma – sottolinea il consigliere Gabriele Bertoldi – arriviamo a circa 50 milioni di euro ma, considerando che nella parte che riguarda l’avanzo di bilancio ci sono solo 20 milioni, ciò significa che questi fondi non saranno utilizzati per far fronte all’emergenza Covid. Da parte nostra chiediamo di orientare queste risorse verso la mobilità sostenibile, anziché alla cementificazione, e di investire il restante per sostenere imprese e famiglie rivane”.

 

L’ex assessore Alessio Zanoni, anche lui in eletto in Consiglio con i Dem, parla apertamente di “opere dannose che distraggono finanziamenti da cose più utili”. Il riferimento va anche al parcheggio interrato che l’amministrazione a guida leghista vorrebbe realizzare nell’area dell’ex cimitero. “Le risorse accantonate – dichiara Zanoni – dovrebbero servire per affrontare al meglio la situazione emergenziale. Famiglie e aziende sono allo stremo, un’amministrazione che ha a cuore la città non dovrebbe promuovere opere dannose ma puntare a far rivivere il tessuto sociale”. In sostanza secondo il Pd il bilancio presentato dalla sindaca Cristina Santi si basa sullo stesso impianto degli anni scorsi, senza però tenere in considerazione l’eccezionalità del momento storico caratterizzato dalla pandemia. Spendere 40 milioni in grandi opere dilapidando tutto il disavanzo è una presa in giro per la città, almeno ci spieghino dove intendono trovare queste risorse perché altrimenti il dubbio è che vogliano indebitare la città”.

 

Per un’ultima battuta interviene anche l’ex sindaco Adalberto Mosaner: “La stagione invernale è saltata così come la Pasqua ora rischia di essere cancellata pure quella primaverile, in termini economici il pericolo è che si ripeta ciò che è avvenuto durante il 2020, per questo l’obiettivo principale dovrebbe essere quello di sostenere le persone. Ciò che più lascia amareggiati – osserva Mosaner – è la totale mancanza di disponibilità della Giunta a collaborare, non siamo siamo stati coinvolti in nessun aspetto. Se è vero che alcune delle opere pubbliche previste devono essere realizzate sarebbe necessario, come peraltro affermato anche dalla Giunta provinciale, concentrarsi su quelle cantierabili in tempi brevi. La priorità dev’essere quella di mettere in circolo risorse per sostenere economicamente famiglie e imprese e creare nuovi posti di lavoro, anziché dedicarsi a progetti faraonici che non si sa nemmeno quando partiranno. È soprattutto in questo senso che l’amministrazione ha fallito, perché si doveva e si poteva fare di più”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato