Contenuto sponsorizzato

L’esponente di Fratelli d’Italia: “Delusa dai palestinesi, 1.600 missili e neanche 1 a Palazzo Chigi”

Fra un attacco agli immigrati, un elogio ai “patrioti” e un libro di Giorgia Meloni ci scappa pure una digressione “sull’olocausto bianco” e “la macchina infernale della sinistra”. Ecco Silvia Farci la candidata di Fratelli d’Italia che si dice dispiaciuta perché i palestinesi non hanno lanciato un missile su Palazzo Chigi

Di Tiziano Grottolo - 14 maggio 2021 - 19:28

TRENTO. “Sono delusa dai palestinesi che hanno lanciato 1600 missili su Israele e neanche 1 a Palazzo Chigi. Ma perché? Vi facciamo così schifo?”. A parlare è Silvia Farci esponente trentina di Fratelli d’Italia nonché candidata con il partito di Giorgia Meloni alle ultime elezioni comunali nel capoluogo (16 preferenze).

 

Per chi non lo sapesse a Palazzo Chigi è la sede del Governo della Repubblica nonché residenza messa a disposizione del presidente del Consiglio dei ministri. Insomma una battuta di dubbio gusto, se non altro perché fra Palestina e Israele si sta combattendo un conflitto armato che ha già causato parecchie vittime, bambini compresi. In questo caso però a pronunciarla è quella che risulta essere la presidente del circolo “Donna coraggio” promosso proprio da un gruppo di candidate di Fratelli d’Italia.

 

 

Farci è molto attiva sui social e sempre rimanendo nell’ambito del galateo istituzionale riferendosi al presidente della Repubblica Sergio Mattarella scrive: “Il nostro PDR Mattarella, da buon siciliano, non vede, non sente e non c’era. E se c’era dormiva. Non gli frega niente di nessuno. Grande Presidente Mattarella. Grande come l’ex Napolitano”. Questo veniva scritto un giorno dopo le perquisizioni dei carabinieri (anche ai danni di un commerciante ad Arco) nell’ambito dell’inchiesta che vede indagate 11 persone per i reati di offesa all’onore e al prestigio del Presidente della Repubblica e istigazione a delinquere.

 

 

Fra un attacco agli immigrati, un elogio ai “patrioti” e un libro di Giorgia Meloni ci scappa pure un “nobis”, che sicuramente per alcuni è solo latino ma in certi ambienti di destra è un riferimento ai motti del fascismo. Per non parlare poi della visione di alcune donne, presumibilmente quelle afferenti alla sinistra, “trasandate, puzzose e pidocchiose la scienza le ha già accaparrate alle zecche”.

 

 

Per non farsi mancare nulla c’è spazio anche per qualche teoria del complotto come “L’olocausto bianco la macchina infernale della sinistra il dramma dei genitori 1 e genitori 2”, perché spiega Farci, “nel sentire genitore 1 e genitore 2 dalla politica della sinistra, mi offende, perché nel mio concetto di famiglia esiste mamma e papà”.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 10:27
Sono stati diversi gli episodi di ragazzi  che  hanno trasformato l'entrata della scuola materna Tambosi in un orinatoio. Un'altra notte [...]
Cronaca
23 giugno - 12:27
Il giovane 22enne è rimasto incastrato tra le lamiere del veicolo, e per questo i vigili del fuoco lo hanno dovuto estrarre con le pinze idrauliche
Cronaca
23 giugno - 12:20
I nuovi posti di lavoro rientrano nel piano di reclutamento nazionale, ora McDonald’s cerca dipendenti anche per le strutture trentine: “Nel [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato