Contenuto sponsorizzato

Il sindaco gli porge la maglia di Putin e lo invita a entrare nel campo profughi con quella, la clamorosa figuraccia di Salvini in Polonia (IL VIDEO)

A molti in Italia questo viaggio sembrava un tentativo di far dimenticare i suoi rapporti storici con la Russia e le sue dichiarazioni di amore incondizionato per Putin e in Polonia non l'hanno presa in maniera molto diversa. La conferenza stampa con il sindaco di Przemyśl si è rivelata un clamoroso boomerang tanto da far sbottare anche i giornalisti italiani presenti che non si sono trattenuti

Di Luca Pianesi - 08 March 2022 - 15:22

PRZEMYSL. Una delle peggiori figure mai viste quella portata a casa dal leader della Lega Matteo Salvini oggi a Przemyśl. L'ex ministro dell'interno si trova in Polonia per portare la sua solidarietà al popolo ucraino e per togliersi di dosso la pessima nomea di amico di Putin, elogiato in lungo e in largo per anni come fosse il miglior politico del mondo, esempio da seguire per smarcarsi, invece, dalla ''cattiva'' Europa di Bruxelles. Ebbene nel mondo la sua immagine è compromessa forse più che in Italia (è di queste ore la presa di posizione nei suoi confronti del presidente di Confindustria Veneto)e lo si è visto oggi.

 

''L'ex vice primo ministro italiano Matteo Salvini - scrive il giornale polacco przemysl.naszemiasto - che si definisce amico di Vladimir Putin, ha ricevuto un'accoglienza molto fredda a Przemyśl martedì. Il sindaco della città, Wojciech Bakun, ha consegnato all'attuale senatore italiano una maglietta con l'immagine di Putin, con cui aveva posato davanti al Cremlino alcuni anni fa, mentre i giornalisti italiani hanno salutato il suo connazionale con insulti''. Ed infatti sono volati dei ''buffone'' di giornalisti italiani imbarazzati dalla presenza del senatore leghista in luoghi dove si soffre e si lotta per la vita seguendo il solito copione tra post su Facebook e uscite sulla stampa.

 

 

 

 

Cosa ha detto il primo cittadino polacco? ''Davanti alla stazione ferroviaria di Przemyśl - scrive ancora il quotidiano online del posto - Bakun ha ringraziato le numerose organizzazioni italiane che sostengono i rifugiati e ha chiesto al senatore Salvini di visitare uno dei centri per rifugiati a Przemyśl indossando la maglietta''. 

''Sorpreso - prosegue il giornale polacco - Salvini ha deciso di lasciare la conferenza stampa. I giornalisti italiani hanno poi iniziato a gridargli insulti in italiano. Prima di partire, l'ex vice primo ministro italiano ha cercato di spiegare che non era l'unico ad aver incontrato Putin, ma anche altri leader mondiali. Ha aggiunto che ha condannato l'aggressione militare della Russia contro l'Ucraina e il fatto che persone innocenti sono state uccise''.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
02 luglio - 10:32
A partire dal 2023 è stato deciso un aumento delle indennità di sindaci, vicesindaci e assessori  per una cifra che va dal 18% al 46%. Una [...]
Economia
01 luglio - 22:47
L'Asat: "L'uso della mascherina Ffp2 è un dispositivo di tutela e prevenzione dal contagio e c'è una forte raccomandazione sulla base del [...]
Economia
02 luglio - 06:01
In quasi tutti i comuni del Trentino il prezzo degli affitti sta aumentando (nell’ultimo anno almeno del 7,14%), in particolare nel capoluogo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato