Contenuto sponsorizzato

Guardie mediche, le minoranze: "No ai tagli". A fine mese seduta straordinaria in Provincia

L'intero fronte delle opposizioni in consiglio provinciale ha chiesto di sospendere la delibera che abbasserebbe da 150 a un centinaio le guardie mediche in Trentino. "Se ne discuta prima con i territori"

Pubblicato il - 15 settembre 2016 - 11:24

TRENTO. Tagliare le guardie mediche sul territorio provinciale? No grazie: a dirlo l'intero fronte di opposizione dell'assemblea legislativa provinciale che ha chiesto alla Giunta Rossi di sospendere l'applicazione del deliberato che taglia il numero delle guardie mediche sul territorio. L'intento è quello di "intraprendere un confronto leale e trasparente con gli amministratori locali, teso a concertare soluzioni che siano rispettose delle peculiarità dei territori e delle aspettative della popolazione".

 

Il testo, sottoscritto in ordine alfabetico dai consiglieri Bezzi, Borga, Bottamedi, Cia, Civettini, Degasperi, Fasanelli, Fugatti, Giovanazzi, Simoni, Viola e Zanon, spiega in premessa che i presidi territoriali delle guardie mediche subiscono con il piano di riorganizzazione appena varato una decurtazione del 30%: si passa da 33 presidi a 20 (con due sedi che diventano operative solo durante la stagione turistica), e da circa 150 guardie mediche a un centinaio.

 

I sindaci -  scrivono i consiglieri provinciali di minoranza - riferiscono di avere appreso l'operazione da comunicazioni dell'Azienda sanitaria o tramite telefonate dai vertici del proprio distretto, "quindi senza un reale confronto e una concertazione dell'iniziativa". Si lamenta una visione non chiara in questo piano e la prospettiva di una progressiva centralizzazione della sanità, "con aumento degli accessi nei pronto soccorso principali e conseguente calo della qualità del servizio".

 

A fine mese, per questo, ci sarà una seduta straordinaria del consiglio provinciale. La conferenza dei capigruppo - convocata stamane dal presidente Bruno Dorigatti - l'ha fissata in calendario per martedì 27 settembre.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 05:28

In Calabria partita facile per Jole Santelli di Forza Italia che è stata eletta governatrice. Zingaretti: "Un immenso grazie al movimento delle Sardine che sono riuscite a dare una scossa democratica importante respingendo l'aggressività della destra estremista e la cultura dell'odio"

26 gennaio - 20:04

Mentre il Giorno della memoria s'avvicina, il Comune di Verona ha ben pensato di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre e di dedicare contemporaneamente una via a Giorgio Almirante, storico leader dell'Msi e capo redazione de "La difesa della razza". Antisemita, razzista e collaborazionista, fu figura di raccordo tra l'estrema destra eversiva e le istituzioni deviate durante lo stragismo. Impedirne l'ingresso nell'odonomastica è un dovere civico

26 gennaio - 20:14

La "forza gentile" degli ambientalisti, in Lessinia sfilano oltre 10mila persone, ma il firmatario del ddl Valdegamberi accusa: “Atto di arroganza pubblica del peggiore ambientalismo da salotto”. La consigliera regionale Guarda: “Abbiamo mandato un messaggio forte, ora le istituzioni dovranno tenerne conto, da parte nostra chiediamo il ritiro di questa proposta di legge”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato