Contenuto sponsorizzato

Ottobre: "Il Patt è finito. Rossi guarda al centro". Corona: "E' un partito rimasto solo con i suoi 'nani' e con le sue 'ballerine'"

Il deputato attacca il governatore: "Con Dellai il partito era più tutelato". Caustico commento dell'ex sfidante di Panizza alla segreteria del partito su Fb: "Auguri e state sereni"

Di G. Fin - 04 ottobre 2016 - 15:27

TRENTO. “Se io fossi rimasto ancora un po' nel Patt avrei fatto la fine del povero Moltrer visto come viene gestito questo partito”. Non le manda di certo a dire l'onorevole Mauro Ottobre che proprio oggi è tornato a parlare del suo ex partito con toni duri e a puntare il dito contro il governatore Ugo Rossi attraverso un video che ha deciso di condividere sulla propria pagina Facebook. E sempre Facebook è stato il canale scelto dell'ex sfidante di Franco Panizza alla segreteria del Patt, Giuseppe Corona per commentare la polemica nata attorno a Walter Kaswalder: "con questo il cerchio si è chiuso. Il P(a)T(t) è rimasto solo con i Suoi "Nani" e con le Sue "Ballerine", diventando in tutto e per tutto l'ala Sinistra del Pd".

 

 

“Quando io dico che il Partito autonomista era più tutelato sotto le ali di Lorenzo Dellai non mi sbaglio – ha affermato, invece, Ottobre nel suo video – perché è risaputo che Ugo Rossi non sopporta i tirolesi trentini e lo ha dimostrato anche dicendo più volte che lui non porta le 'braghe de coram' e altre cose del genere”.

 

Di certo il periodo che sta attraverso il Patt non è dei migliori soprattutto al proprio interno con continue fibrillazioni che sono emerse anche a livello comunale.  “Il partito – ha spiegato Mauro Ottobre - con l'uscita dei tirolesi duri e puri ha perso la sua anima storica. Rossi ha in mente un altro partito, di centro, più vocato alla vecchia democrazia cristiana”.

 

In merito all'ex collega di partito Walter Kaswalder , l'onorevole Ottobre lo ha definito “l'ultimo degli autonomisti dell'epoca 'pruneriana'”.

 

Impossibile invece un suo ritorno alle Stelle alpine. “Ringrazio chi mi chiede di tornare – ha spiegato Mauro Ottobre – ma è evidente che quando un segretario di partito fa una delibera dove non si può mettere in discussione sulla stampa o sui social la linea di partito, o quando un partito che dovrebbe essere autonomista tirolese, propone un codice etico come quello che c'è nel Patt, vuol dire che è finito e che è diventato come tutti gli altri”. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 20:51

Sono 446 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 219 positivi a fronte dell'analisi di 3.955 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

28 novembre - 20:11
L'allerta è scattata intorno alle 18 di oggi all'altezza del centro abitato di Preore, frazione del comune di Tre Ville. Un'auto si è rovesciata: 4 le persone coinvolte, delle quali 2 sono rimaste a terra incoscienti. In azione la macchina dei soccorsi
28 novembre - 20:00

A livello territoriale, attualmente non ci sono Comuni che entrano in zona rossa, mentre per Castello Tesino, Baselga di Pinè e Bedollo le stringenti limitazioni sono agli sgoccioli. Fugatti: "C'è qualche caso ma sono territori ben sotto i mille abitanti e quindi li prendiamo in considerazione perché contagio è circoscritto"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato