Contenuto sponsorizzato

Rinvio a giudizio per Baratter: "Si faccia in fretta per mettere fine alle speculazioni"

Il presunto accordo elettorale con gli schützen non è stato archiviato, Baratter a processo. "Massima fiducia nella giustizia"

Pubblicato il - 07 ottobre 2016 - 17:36

TRENTO. “Ho appreso dalla stampa che il giudice per le indagini preliminari Claudia Miori, avrebbe smentito la pubblica accusa, rappresentata dal procuratore Giuseppe Amato, che non vedeva nessuna rilevanza penale nei miei comportamenti.

Apprendo quindi che sarebbe necessario un processo, che affronterò con la fiducia di chi ritiene di non avere nulla da rimproverarsi e ha massima fiducia nella giustizia. Chiedo solamente che si faccia più in fretta possibile per mettere fine alle speculazioni".

 

Chiede questo Lorenzo Baratter, consigliere provinciale delle Stelle Alpine che a questo punto, assieme a Paolo Dalprà e Giuseppe Corona, dovrà comparire davanti al giudice per rispondere del reato di corruzione elettorale. La gip ha rigettato la richiesta di archiviazione che la stessa procura aveva sostenuto. L'ha fatto dopo che Riccardo Fraccaro dei 5 Stelle si era opposto.

 

I fatti, come noto, si riferiscono all'accordo pre-elettorale che Baratter, Corona e Dalprà siglarono prima delle elezioni regionali del 2013 per garantire un sostegno economico alla Federazione degli Schützen. “Una grossolana ingenuità, un malinteso senso di quelle che sono le regole della buona politica”, aveva scritto la procura per sottolineare come il fatto fosse censurabile ma non penalmente rilevante. Di parere diverso il gip: “Il sostegno degli schützen ai due candidati, e in particolare a Baratter che poi risulta eletto, in cambio di una quota mensile da parte degli stessi candidati non può che essere di natura elettorale”. E in questo contesto di natura penale.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

23 novembre - 18:32

Il tema è quello dell'apertura degli impianti per il periodo di Natale e Capodanno, ipotesi in questo momento bloccata da Roma. Nel tentativo di forzare una decisione diversa, la Provincia di Trento e quella di Bolzano, valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte hanno trovato un'intesa unanime sul protocollo di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato