Contenuto sponsorizzato

“Adotta un exhibit”, ecco l'originale alternanza scuola-lavoro proposta dal Muse

I giovani studenti si mettono alla prova con una particolare esperienza diretta, entrando in contatto con i visitatori dell’area hands on del Muse

Pubblicato il - 02 gennaio 2017 - 12:03

TRENTO. Battesimo di fuoco per i primi 17 studenti provenienti dai licei G. Galilei e G. Prati di Trento che hanno preso parte in queste vacanze al nuovo progetto promosso dal Muse “Adotta un exhibit”.

 

L'iniziativa rientra nell’alternanza scuola-lavoro che da quest’anno è obbligatoria per tutti gli studenti dell’ultimo triennio delle scuole superiori e che è contenuta in una delle innovazioni della legge sulla “buona scuola”.

 

Il MUSE- Museo delle Scienze di Trento, da anni ospita attivamente tirocinanti, tesisti, stagisti sia universitari che di Scuola superiore, nonché volontari in Servizio Civile che possono entrare in contatto col mondo del lavoro e mettersi alla prova in prima persona, in un ambiente stimolante e ricco di spunti, ma anche giovane e accogliente.

 

Con il nuovo progetto, “Adotta un exhibit”, dopo aver seguito alcuni incontri di formazione curati dallo staff del museo, i giovani studenti si mettono alla prova con una particolare esperienza diretta, entrando in contatto con i visitatori dell’area hands on del MUSE (la “Palestra della scienza” dove si trovano gli exhibit interattivi basati su leggi matematiche e principi fisici). Affiancati dal team di Pilot e Coach che quotidianamente prestano supporto nelle sale espositive, i ragazzi si cimentano nello spiegare ai visitatori il funzionamento dell’esperimento da loro “adottato” e degli exhibit interattivi, svelando i segreti della scienza a grandi e piccini e rendendo la visita al MUSE sempre più appassionante e godibile.

 

Il progetto, che ha preso avvio in dicembre, proseguirà durante tutte le vacanze scolastiche e nei week end, fino a maggio 2017. L’intenzione è quindi quella di continuare anche in estate, estendendo la possibilità di intervento anche agli altri piani espositivi del Museo. Oltre ad “Adotta un exhibit” il MUSE offre altre opportunità di formazione per l’alternanza scuola-lavoro, di taglio più classico, come l’affiancamento dei ricercatori per il riordino delle collezioni museali o l’inserimento nelle varie Aree, dall’Amministrazione, alla Comunicazione.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 05:01

Un punto appare fermo: la data del 15 febbraio è un po' l'ultima chiamata. L'inverno è compromesso da tempo e siamo già ai tempi supplementari di una stagione mai partita. Un discrimine forte potrebbe poi essere quello della mobilità: "Si deve distinguere tra turismo e servizio alla collettività. Persi circa 30 milioni di euro solo per la società impianti''

25 gennaio - 10:34

"Motivi personali" all'origine della temporanea sostituzione del direttore del Muse, Michele Lanzinger: "Sarò sostituito da Massimo Eder fino al 22 febbraio". Il museo sotto la sua guida è riuscito in questi anni a macinare record su record. La sostituzione momentanea  contenuta in una delibera che vede come relatore il presidente Maurizio Fugatti 

25 gennaio - 09:52

Il fiuto dei cani antidroga è risultato decisivo per il sequestro di diverse decine di grammi di sostanze stupefacenti. I controlli degli agenti della questura si è concentrato su alcuni locali noti per la presenza di soggetti connessi allo spaccio, che alla vista delle forze dell'ordine hanno cercato inutilmente di disfarsi delle dosi di cui erano in possesso

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato