Contenuto sponsorizzato

Al via Idee Casa Unica, il meglio dell'abitare, costruire e arredare, ma anche seminari su mutuo e furti in abitazione

Fino a domenica 12 novembre 114 espositori presentano alla cittadinanza i migliori prodotti presenti sul mercato. I temi dell’evento sono la sostenibilità ambientale e l’edilizia green. Il costo del biglietto è di 7 euro, ma si può scaricare il coupon per ottenere la riduzione

Pubblicato il - 10 novembre 2017 - 18:33

TRENTO. Si alza il sipario sulla diciottesima edizione della fiera Idee Casa Unica, la principale kermesse regionale interamente dedicata al settore dell’abitare, del costruire e dell’arredare.

 

Anche quest’anno, i temi dell’evento sono la sostenibilità ambientale e l’edilizia green, una manifestazione che strizza l'occhio nei confronti delle innovazioni nel costruire e nell’arredare. Idee Casa Unica, organizzata da Keeptop Fiere, rimarrà aperta fino a domenica 12 novembre.

 

Oltre cinquemila metri quadrati di fiera espositiva, 114 aziende provenienti dal Trentino e dai territorio limitrofi, quindici conferenze tematiche per sessantaquattro categorie, tra oggettistica, arredi, materiali per l’edilizia ed i prodotti per il risparmio energetico. Questa in sintesi la manifestazione ospitata a Trento Fiere (Qui programma).

 

"Apriamo questa diciottesima edizione - dice Milo Marsili, presidente di Keeptop fiere - dopo diversi anni di soddisfazioni, ma anche di criticità e ostacoli. Arriviamo quest’anno con una manifestazione consolidata e affermata nel settore, che non ha pari a livello regionale. E’ per noi un grande orgoglio e un motivo di soddisfazione poter offrire un’esposizione che comprende quanto di meglio e innovativo è disponibile sul mercato dei prodotti per l’abitare".

 

Come sempre, il percorso espositivo, curato nei minimi dettagli, si propone di valorizzare le eccellenze locali, circa l'80% aziende trentine, e quelle provenienti da fuori Provincia, per permettere ai visitatori di confrontarsi con i migliori prodotti presenti attualmente sul mercato. Si va dal mobilio di design alle ceramiche per pavimenti e pareti, dai rivestimenti per la coibentazione fino ai sistemi di sicurezza, illuminazione e di automazione.

 

"Questa fiera - aggiunge l'assessore Roberto Stanchina - è vetrina per i produttori locali e non solo dà lustro alla nostra città, ma dimostra come gli artigiani e le aziende del territorio siano in fermento e abbiano voglia di farsi conoscere e aumentare la produttività. Su questo argomento, mi preme ribadire come Trento non intenda cedere di un millimetro sulla necessità di avere un proprio comparto espositivo".

 

Da alcuni anni a questa parte, l’evento è diventato anche un punto di riferimento per chi si trova a gestire interventi più o meno consistenti sulla propria abitazione, compresi i passaggi di proprietà e la vendita. Per questa ragione, l’edizione 2017 si arricchisce di alcuni seminari tenuti da esperti e aperti alla cittadinanza su argomenti di grande interesse.

 

Dopo l’incontro 'Vendi casa in minor tempo ed al miglior prezzo con l’home staging', molte altre conferenze si terranno poi per tutto il fine settimana. All’ordine del giorno, questioni come il mutuo ipotecario, il costruire con il legno, i furti in abitazione ed i servizi centralizzati.

 

"Idee Casa Unica - conclude il presidente di Confesercenti Renato Villotti - garantisce un adeguato sviluppo alle realtà imprenditoriali del nostro territorio, permettendo loro di crescere e di affermarsi sul mercato locale e nazionale".

 

Da sabato fino a domenica 12 novembre, l’ingresso - orario continuato dalle 10.00 alle 19.00 - costa 7 euro (ridotto a 4 per over-65 o per chi presenta il scaricato online, qui info). Da domani, infine, sarà attiva anche il bus navetta gratuito dall’area ex Zuffo e dal parcheggio Monte Baldo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 11:55

Il manifestarsi dei sintomi da Covid-19 nella famiglia di Nicola Canestrini ha portato l'avvocato a denunciare una situazione di disorganizzazione dell'Azienda sanitaria. Da giorni, infatti, le richieste di fare un tampone finiscono nel nulla, visto anche che a Rovereto non è possibile effettuarli a pagamento. "Disorganizzazione a marzo comprensibile, ora non più''

23 ottobre - 12:35

Sono numerosi gli utenti che stanno riscontrando problemi a navigare su internet e il blocco totale delle chiamate 

23 ottobre - 11:18

Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 10% perché i test eseguiti sono stati oltre 2.800. Dato in linea con quello rilevato ieri nel vicino Trentino dove, però, si contano molti più morti (dalla seconda ondata sono già 18 contro i 3 di Bolzano)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato