Contenuto sponsorizzato

Chef stellati e blogger alla corte di Ste, il salame imolese sbarca a Trento

Lo chef Massimiliano Mascia e la blogger Silvia Richelli protagonisti al 'Poste di Ste'. Si amplia così l'offerta del locale di Trento, che nell'occasione ha presentato la sua ultima proposta a base di ricciolina e salame del contadino. Stefano Bertoni: "Un panino nel pieno rispetto dell'identità del locale, un luogo dove si possono assaggiare e scoprire le eccellenze italiane"

Di Luca Andreazza - 17 ottobre 2017 - 14:34

TRENTO. Dopo le tappe di Roma, Catania, Ravenna e Milano, Clai Gourmet è arrivato anche a Trento, in particolare al 'Posto di Ste'. Un viaggio itinerante di ricette stellate ideate da Clai-Cooperativa dei lavori agricoli imolesi e il ristorante San Domenico di Imola, due stelle Michelin, e il sito di critica gastronomica Dissapore.it, tra i più grandi network tricolori di food blogger iFood.

Si amplia così l'offerta del 'Posto di Ste', che nell'occasione ha presentato la sua ultima proposta a base di ricciolina al profumo di rosmarino con spuma al gorgonzola e salame del contadino. "Un panino nel pieno rispetto dell'identità del locale - spiega il titolare Stefano Bertoni - un luogo dove si possono assaggiare e scoprire le eccellenze italiane. Un menù per ricercare sapori particolari e mantenere stile e ricette del territorio, non solo trentino".

 

Nell'occasione il locale di Largo Carducci è stato affiancato dal talento dello chef Massimiliano Mascia del Ristorante San Domenico di Imola e per il dessert da Silvia Richelli, foodblogger e autrice di 'Lo zenzero candito'. Il tutto annaffiato e affiancato dalle bollicine di Cavit.

"Abbiamo portato a Trento un pezzo di Imola, la ricciolina - dice Mascia -. Un salame che si abbina perfettamente alla pasta sfoglia per la sua morbidezza. A questo si aggiunge un gorgonzola tenero e dal gusto deciso. Gli ingredienti sono semplici e genuini. Il salame del contadino, quindi la ricciolina a base di acqua, farina, sale, margarina, lievito e rosmarino".

 

Una sinergia quindi tra eccellenze, in questo caso tra Clai e il 'Posto di Ste', realtà riconosciute entrambe per un’autentica 'artiginalità italiana' e per la profonda attenzione nel selezionare e abbinare tra loro le migliori materie prime per la missione comune di proporre al consumatore prodotti garantiti e controllati nel rispetto di tradizione, qualità, genuinità e sicurezza.

Clai è una cooperativa che affonda le proprie radici nel legame, strettissimo, tra le persone e il territorio, con un forte senso della comunità. Questa è una delle prime imprese agroalimentari integrate italiane e conta circa 300 soci tra 133 allevatori, oltre 400 dipendenti, tre grandi stabilimenti: produzione salumi (Sasso Morelli d’Imola), stagionatura prosciutto crudo (Langhirano) e macellazione (Faenza).

 

"Clai - spiega Gianfranco Delfini, direttore marketing della cooperativa imolese - produce salame attraverso un’unica filiera produttiva garantita, utilizzando esclusivamente carni fresche 100% italiane di suini pesanti padani nati ed allevati in Italia e che fanno parte del marchio Dop del Prosciutto di Parma e San Daniele".

 

"La nostra - conclude Delfini - è una cooperativa che coltiva terreni, gestisce gli allevamenti e svolge internamente ogni fase della lavorazione, dalla macellazione alla produzione, sempre attenta alla sostenibilità ambientale e al benessere animale: una filiera controllata dai campi alla tavola, che integra e garantisce il patrimonio della tradizione con le nuove esigenze nutrizionali e gli stili di vita del moderno consumo".

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 14:12

Il Governo si è preso l’impegno di erogare i primi aiuti già a novembre: “Abbiamo previsto una serie di indennizzi per coloro che saranno penalizzati dalle nuove norme”. In arrivo nuovi contributi a fondo perduto, cancellata la seconda rata Imu e confermata la cassa integrazione

25 ottobre - 12:19

Stagione invernale a rischio, con il nuovo Dpcm il Governo ha disposto la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici che potranno essere utilizzati solo dagli atleti professionisti e di interesse nazionale. Gli sciatori amatoriali dovranno sperare in un eventuale via libera del Comitato tecnico-scientifico

25 ottobre - 12:09

La consigliera ha avuto i primi sintomi nei giorni scorsi. Ora si sottoporrà al tampone molecolare, lo stesso faranno anche il consigliere Ghezzi e l'assessore Spinelli 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato