Contenuto sponsorizzato

Un viaggio da mille euro e attrezzatura fotografica, questi i premi del concorso di Gtv tra globalizzazione e territorio

Sono due le sezioni nelle quali è possibile partecipare per provare a aggiudicarsi un premio. Le migliori dieci foto diventano un mostra in programma per il mese di luglio

Di Luca Andreazza - 07 maggio 2018 - 15:22

TRENTO. C'è tempo fino a venerdì 8 giugno per inviare il proprio scatto a Gtv-Gruppo trentino di volontariato e partecipare al concorso fotografico "Trova il mondo in Trentino".

 

"Un concorso ‘single shot’  - commenta Francesca Anzi, coordinatrice di Gtv - che mette in palio un buono viaggio dal valore di 1 mille euro tra Serbia, Mozambico e Vietnam, ma anche tre buoni per attrezzatura fotografica dal valore di 500 euro, 350 euro e 250 euro" (Qui info e regolamento).

 

Dopo aver ospitato le mostre fotografiche di Pablo Piovano e Giulio Piscitelli, ma anche il convegno di Geremia Gios sul tema dei pesticidi, la kermesse 'Trova il mondo in Trentino' di Gtv prosegue a pieno ritmo con il concorso fotografico.

 

Il concorso 'Trova il mondo in Trentino' abbina cultura e tecnica. "Cerchiamo - aggiunge la coordinatrice - di aiutare i partecipanti a analizzare i propri scatti e approfondire la conoscenza del linguaggio fotografico".

 

Perché questo concorso targato Gtv? "Vogliamo stimolare il pensiero critico e lo spirito di osservazione - evidenzia Anzi - la capacità di scalfire la superficie delle situazioni e sviluppare empatia e senso di appartenenza a un’unica comunità umana".

 

Oltre ai premi, tra tutte le foto pervenute, i migliori dieci scatti diventano un mostra in programma a luglio. "Sono due le sezioni - dice la coordinatrice - la prima 'Trova il mondo in Trentino' prende in esame le interconnessioni tra il territorio trentino e il resto del mondo. In questo caso le foto dovranno essere scattate nella provincia di Trento".

 

La seconda sezione è intitolata "Trova il mondo a casa tua" e prende in esame un qualsiasi territorio, così come il resto del mondo. Le foto dovranno essere scattate in Italia, comunque fuori dal Trentino (Scatto e didascalia a fotografia@gtvonline.org).

 

Un linguaggio universale, quello della fotografia, che può emozione e colpire, così come far riflettere sulle dinamiche attualmente in atto. Gli obiettivi del corso sono avvicinare i partecipanti alla fotografia sociale,  introdurre elementi della storia della fotografia sociale e offrire spunti di approfondimento sul significato delle interconnessioni.

 

Un concorso che cerca di raccontare la contemporaneità e racchiudere il concetto di interconnessioni. "Siamo alla ricerca di interconnessioni ambientali - aggiunge Anzi - come cambiamento climatico, turismo di massa, inquinamento di una mobilità complessa e sistemi di produzione su larga scala". 

 

Sono tante le interconnessioni, come quelle commerciali, elemento di scambio e relazione, che dipende dal sistema di trasporto e distribuzione e rappresenta un luogo di conoscenza e ricchezza, ma anche quelle culturali: i mille volti delle culture che si miscelano e si incontrano, che cambiano nel tempo per le relazioni tra le persone, gli scambi e le nuove conoscenze. 

 

A queste si aggiungono le interconnessioni sociali, uomini e donne che si spostano da un territorio all’altro per far emergere mille domande rispetto ai viaggi, rispetto alla vita prima della partenza e ovviamente anche all’arrivo, magari temporaneo, nei nostri territori.

 

Questi sono solo alcuni dei mille esempi di interconnessioni, siamo alla ricerca di ogni interpretazione fotografica delle interconnessioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato