Contenuto sponsorizzato

Ai giardini arriva la prima giostra inclusiva: ''Per far divertire anche i bimbi con disabilità''

Inaugurata ai Giardini centrali di Arco l'iniziativa ''Tutti in gioco''. Il sindaco Betta: ''Già pronti i fondi per l’installazione di altri due giochi''. Obiettivo: lo sbarrieramento di tutte le aree ricreative

Foto tratta da Facebook
Di Tiziano Grottolo - 26 February 2019 - 20:37

ARCO. È stata inaugurata lunedì al parco giochi dei Giardini centrali la nuova giostra inclusiva, un gioco pensato per consentirne l'uso anche a bambini con disabilità. È la prima di questo genere a essere installata nel territorio comunale.

 

All'inaugurazione oltre al sindaco Alessandro Betta, accompagnato dagli assessori Silvia Girelli e Stefano Miori, erano presenti il presidente del consiglio comunale Flavio Tamburini e il dirigente scolastico Maurizio Caproni. Anche i consiglieri d’opposizione Giovanni Rullo e Andrea Ravagni hanno voluto presenziare, a conferma del fatto che si trattati di un’iniziativa condivisa da tutto il consiglio comunale. A completare la giornata di festa c’erano anche i ragazzi della quinta A della scuola primaria Segantini che per primi hanno potuto testare il nuovo gioco.

 

Non una giostra come tutte le altre, si tratta di una giostra rotante dotata di comode maniglie di sicurezza e di un seggiolino la cui particolare struttura permette l’accesso al gioco anche ai bambini con disabilità, perfino se muniti di carrozzina.

 

La nuova giostra inclusiva sostituisce quella precedentemente installata, che nonostante fosse pensata a sua volta per bambini con disabilità, aveva mostrato delle criticità e a causa di un utilizzo improprio si era guastata.

 

È proprio da quella prima esperienza che ha preso il via l’iniziativa lanciata dal comune di Arco "Tutti in gioco" che attraverso una raccolta fondi intende portare una giostra inclusiva in tutti 15 i parchi giochi del territorio arcense. Il sindaco Betta ha voluto sottolineare il concetto di inclusività intrinseco alla giostra, parlando di "un'iniziativa che arricchisce tutta la comunità".

 

Sempre secondo quanto riferito dal primo cittadino i fondi raccolti fino ora sarebbero già sufficienti a coprire i costi per altre due giostre che saranno installate in altrettanti parchi, dando precedenza a quelli più vicini alle abitazioni di persone bisognose.

 

Per contribuire alla raccolta fondi, che si basa sulla collaborazione tra pubblico e privato, sono state installate alcune cassette trasparenti nei principali uffici amministrativi della città, ma anche in scuole e biblioteche del comprensorio, inoltre anche alcune aziende private hanno aderito all'iniziativa tra queste ci sono Coop Alto Garda, Dana, Alphacan e Arcese.

 

Per chi lo volesse poi sarà possibile intestare un bonifico bancario (IT27F0569635320000010000X36) al comune di Arco specificando come causale "iniziativa Tutti in Gioco", oppure destinare il 5 per mille della dichiarazione dei redditi riferita al 2018. La raccolta fondi per questa iniziativa scadrà alla fine del 2019.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 20:45

Il premier Giuseppe Conte spiega le principali misure contenute nel nuovo Dpcm per le festività di Natale e Capodanno: "La curva si è abbassata ma non possiamo distrarci e abbassare la guardia. Dobbiamo evitare la terza ondata"

03 December - 20:17

Sono 449 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 45 pazienti sono in terapia intensiva e 53 in alta intensità. Sono stati comunicati 239 positivi sull'analisi di 3.575 tamponi molecolari e altri 237 contagi sono stati individuati tramite 1.954 test antigenici per un totale di 476 casi nelle ultime 24 ore

03 December - 19:01

Mentre oggi la Pat ha finalmente comunicato i dati completi del contagio che mostrano come il Trentino abbia lo stesso numero (se non di più) di contagi dell'Alto Adige, come vi raccontava il Dolomiti da giorni, il presidente ha presentato i dati su Rt e ospedalizzazioni. Poi ha spiegato cosa non va delle decisioni prese a livello governativo e confermato che il weekend i negozi e centri commerciali saranno aperti in Trentino, salvo dpcm

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato