Contenuto sponsorizzato

Mercatino di Natale, Carollo ''vince'' e l'Apt paga oltre 10 mila euro. Il Comune rassicura: ''Iter organizzativo ok, si va avanti''. E intanto parte il cantiere

Il dj roveretano agisce su più fronti, contesta l'autorizzazione di suolo pubblico concessa dall'amministrazione comunale all'Azienda per il turismo del capoluogo, così come l'iter procedurale legato all'organizzazione del Mercatino. Il Comune prende (finalmente) posizione in via ufficiale: "Si evidenzia come l'Azienda per il turismo abbia prontamente richiesto i titoli autorizzativi e concessori prescritti dalla normativa vigente"

Di Luca Andreazza - 06 novembre 2019 - 11:38

TRENTO. Sono iniziati i preparativi per il prossimo Mercatino di Natale, piazza Fiera è stata cantierata per avviare il posizionamento delle casette, quindi nei prossimi giorni si inizia anche in piazza Battisti. Nel frattempo, però, prosegue il braccio di ferro tra Agostino Carollo, titolare di Everness, azienda che l'anno scorso ha organizzato il Natale a Rovereto, e il Comune di Trento e l'Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi.

 

Il dj roveretano agisce su più fronti, contesta l'autorizzazione di suolo pubblico concessa dall'amministrazione comunale all'Azienda per il turismo del capoluogo, così come l'iter procedurale legato all'organizzazione del Mercatino. Nel primo caso c'è un ricorso al Tar e la sentenza è attesa per il 21 novembre, appena due giorni prima l'inaugurazione della kermesse. 

 

C'è anche un parere dell'Antitrust che infila diversi dubbi sulle procedure che hanno portato l'Apt a prendere in mano il ramo d'azienda da Trento Fiere, ma anche un parere del dirigente generale della Provincia sul mancato svolgimento di una gara d’appalto.

 

Intanto l'Apt si trova a pagare 10.280 euro per l'occupazione suolo del 2018, un bonifico a seguito della segnalazione di Carollo alla Corte dei conti e all'Antitrust: il Comune ha annullato il provvedimento con il quale ne 2018 aveva autorizzato l'Azienda per il turismo a occupare le piazze gratuitamente.

 

Dopo un lungo periodo di silenzio che ha alimentato più di qualche dubbio sull'organizzazione del Mercatino per questa edizione, il Comune prende (finalmente) posizione e cerca di fare chiarezza. "Con riferimento alla nota inviata dal direttore generale della Provincia di Trento all'Autorità garante della concorrenza - spiega l'amministrazione comunale - inerente ai criteri applicativi della Legge provinciale 8/2002, si precisa che non viene evidenziata alcuna irregolarità per quanto riguarda l'iter procedurale legato all'organizzazione dei Mercatini di Natale di Trento seguito dall'Azienda per il turismo Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi".

 

Il Mercatino di Trento, come ormai noto, è organizzato direttamente dall'Apt, un soggetto formalmente privato, che nel 2018 ha acquistato il ramo d'azienda da Trento Fiere per circa 50 mila euro, compreso di marchioattrezzaturacasette allestimenti vari.

 

Il Comune non finanzierebbe la kermesse più importante della città per attrattiva e indotto. La manifestazione si autofinanzierebbe in via autonoma e ci sarebbe un capitolo di bilancio separato, attraverso le adesioni e le risorse prettamente private. L'interesse è più ampio e non c'è scopo di lucro, si va in pareggio tra entrate e uscite.

 

E l'amministrazione fa quadrato intorno alle procedure seguite per "salvare" l'organizzazione del Natale dopo la "dissoluzione" dell'ente fieristico del capoluogo (Qui articolo). "Viene ribadita - prosegue la nota del Comune - la correttezza dell'impostazione della norma che disciplina l'attività delle Aziende per il turismo, in toto rispettata dall'Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi. Viene inoltre confermata la titolarità dell'Azienda a organizzare eventi e in particolare il Mercatino di Natale, manifestazione acquisita da Trento Fiere".

 

Non c'è nessun affidamento diretto e per questo tutto l'iter si sarebbe svolto correttamente. "Si conferma - conclude l'amministrazione - che il Comune di Trento non ha affidato alcun incarico ad Apt in merito all'evento 'Mercatino di Natale' e si evidenzia come l'Azienda per il turismo abbia prontamente richiesto i titoli autorizzativi e concessori prescritti dalla normativa vigente, in particolare la concessione di occupazione di suolo pubblico". Insomma, si va avanti, ma filtrerebbe comunque un po' di tensione sulla sentenza attesa proprio due giorni prima l'inaugurazione della kermesse più importante della città.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

21 novembre - 19:46

Per colpa del maltempo una frana si è abbattuta sulla strada che collega le frazioni di Zoldo Alto e Forno di Zoldo (dove si trova la scuola). Per questo i bambini sono stati coinvolti in una singolare avventura: aggirare la colata di fango sopra una passerella sul torrente Maé

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato