Contenuto sponsorizzato

Oriente Occidente per la ricostruzione di Arte Sella, l'incasso di Madre verrà devoluto al parco creativo

In una trentanovesima edizione che unisce etica ed estetica, particolarmente attenta all’ambiente e ai cambiamenti climatici, Oriente Occidente Dance Festival decide di sostenere Arte Sella. La performance di Michela Lucenti in programma il 5 settembre alle 20.30 all’Auditorium Melotti di Rovereto, sarà infatti interamente destinato al parco creativo

Di Luca Andreazza - 19 giugno 2019 - 11:25

ROVERETO. Tutti sempre più uniti per Arte Sella, piegata e sferzata da pioggia e vento dalla tempesta Vaia (Qui articolo), incassa anche il sostegno del Festival Oriente Occidente. All'indomani dell'ondata di maltempo il parco creativo si è rimboccato le maniche dopo che installazioni e percorsi espositivi sono andati distrutti. In appena cinque mesi le esposizioni sono state rese visitabili, tanto che l'area di Malga Costa è stata riaperta al pubblico già in dicembre, mentre a maggio è stato attivato il giardino di Villa Strobele

 

Il lavoro resta ancora tanto, ma sono state tante le realtà del territorio a stringersi intorno ad Arte Sella, un parco unico che può vantare un'esperienza trentennale e ha visto incontrarsi linguaggi artistici, sensibilità e ispirazioni diverse accomunate dal desiderio di intessere un dialogo tra creatività e mondo naturale. 

 

Tra i primi a muoversi Levico Acque (Qui articolo) e Menz&Gasser, ma anche Mario Brunello prima e Vincio Capossela poi (Qui articolo) si sono spesi per far aiutare la rinascita di Arte Sella, che intanto ha attivato un conto corrente per una raccolta fondi: i danni materiali ammontavano a circa 350 mila euro, anche se è difficile stimare il valore reale delle opere d’arte distrutte. 

 

Arte Sella in alcune edizioni passate è stato teatro degli spettacoli del Festival Oriente Occidente, e così la kermesse partecipa allo sforzo collettivo per far rinascere definitivamente il parco: l'incasso di Madre di Michela Lucenti con il collettivo nomade di performer Balletto Civile, in programma per il 5 settembre alle 20.30 all’Auditorium Melotti di Rovereto, viene devoluto per la causa (Qui info e biglietti).

 

"Essere a fianco degli amici di Arte Sella - afferma Lanfranco Cis, direttore artistico di Oriente Occidente - vuole essere un gesto concreto e solidale per permettere la continuazione di un lavoro artistico tenace ed intelligente". Balletto Civile, guidato dalla coreografa Michela Lucenti, rappresenta un unicum nel panorama italiano: mossi da un forte senso etico oltre che estetico, i lavori della compagnia riescono a superare i confini tra danza, teatro e canto.

 

Il nuovissimo Madre è tra le due creazioni che arrivano quest’anno a Oriente Occidente: dieci interpreti in scena e, tra parola e movimento, sapranno svelare una serie di immagini intense sulla forza dei legami familiari in una costruzione quasi cinematografica.

 

"Tra gli esiti più sorprendenti della tempesta Vaia - commenta Emanuele Montibeller, direttore artistico di Arte Sella - è stato quello di accorgersi di un tessuto di solidarietà e di amicizia oltre ogni aspettativa. Accogliamo con grande riconoscenza la vicinanza di Oriente Occidente".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 agosto - 12:48

Si dice che sia stata la prima a presentarsi per ritirare i materiali elettorali, Alice Barbu si candida per rappresentare la sua comunità e tutti i lavoratori stranieri che vivono a Trento: “In città ci sono ancora molti ostacoli da superare”. Di Ianeselli dice: “È uno che si dà veramente da fare”, mentre sulle chiusure domenicali: “Non mi pare una buona idea impedire a noi imprenditori di lavorare”

05 agosto - 12:06

Nella giornata di martedì 4 agosto si è conclusa la campagna di tesseramento di Lega Salvini Premier, superando definitivamente la vecchia Lega Nord (che non può essere sciolta ufficialmente perché in debito con lo Stato di 49 milioni). Il dirigente trentino di Grande Nord Pier Candido Rio: "L'anima del partito è stata tradita. Creata una forza politica personale per opportunismo"

 

05 agosto - 11:47

Il giovane conducente ha perso il controllo del mezzo, quindi è la vettura è uscita di strada per cappottarsi sul greto del torrente Orolo. Difficile intervento della macchina dei soccorsi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato