Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, "Die Speisekarte, bitte!": il progetto che ha reso gli alunni dell'alberghiero di Levico dei "cuochi virtuali" e internazionali

La classe 3B dell’Istituto Alberghiero di Levico Terme ha collaborato con una scuola italiana, l’Istituto IISS "G. Ruffini" di Imperia, e due scuole professionali tedesche, la Sbbs Dr. Eduard Amthor di Gera e la Eduard-Stieier-Schule di Fulda per creare insieme dei menù internazionali, elaborati durante il lockdown grazie all’interazione virtuale tra gli studenti delle varie scuole sulla piattaforma eTwinning

Pubblicato il - 28 maggio 2020 - 17:40

LEVICO. Anche l’Istituto Professionale Alberghiero di Levico Terme quest’anno ha aperto le porte ai gemellaggi virtuali eTwinning, la più grande community europea di insegnanti attivi nei gemellaggi elettronici tra scuole, sviluppando il progetto “Die Speisekarte, bitte!” (il menù, per favore). La classe 3B dell’Istituto Alberghiero di Levico Terme ha collaborato con una scuola italiana, l’Istituto IISS "G. Ruffini" di Imperia e due scuole professionali tedesche, la Sbbs Dr. Eduard Amthor di Gera e la Eduard-Stieier-Schule di Fulda. Obiettivo del progetto è stata la creazione di menu internazionali, elaborati grazie all’interazione virtuale tra gli studenti delle varie scuole sulla piattaforma eTwinning.

 

eTwinning è un’iniziativa della Commissione Europea volta a incoraggiare le scuole di tutta Europa a realizzare collaborazioni a distanza e partenariati pedagogici utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione. Attraverso questo strumento gli alunni lavorano insieme secondo il metodo della peer education per creare e scambiarsi materiale didattico da pubblicare on line sulla piattaforma.

 

In questo periodo di emergenza sanitaria la piattaforma è stata utilizzata come strumento di didattica a distanza. Il progetto è stato ampliato, con la creazione di un nuovo forum di discussione: “Meine Wochen zu Hause in den Zeiten des Coronavirus!” (le mie settimane a casa, nei tempi del corona virus). In questo spazio, gli alunni hanno interagito in tedesco, raccontandosi le loro esperienze nella situazione di lockdown.

I futuri cuochi hanno inoltre avuto la possibilità di sfogare la loro fantasia in cucina e dar prova delle loro abilità anche da casa, creando dei gustosissimi menu Pasquali, condivisi sul “TwinSpace”, l’area di lavoro dedicata alle classi.
Anche gli alunni hanno dimostrato il loro entusiasmo per l’iniziativa. Luca, ad esempio ci dice che ancora oggi i ragazzi coinvolti dal progetto chattano su eTwinning, a conferma che le distanze non frenano le amicizie che sono nate su questa piattaforma.

 

Ecco uno dei menù realizzati dai ragazzi (Team 6: Matteo, Julius, Pascal e Irene) e la foto di un menu Pasquale realizzato durante il lockdown (di Christian).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
28 luglio - 18:37
L'omicidio è avvenuto la scorsa notte in un appartamento nel centro storico di Brunico. Sono in corso le indagini dei carabinieri per ricostruire [...]
Cronaca
28 luglio - 19:25
Subito è intervenuto il soccorso alpino con il supporto dell'elicottero d'emergenza Pelikan 2. Per l'uomo, però, non c'è stato nulla da fare
Cronaca
28 luglio - 12:51
Don Cristiano Bettega della Caritas: “Chiudersi, costruire muri non è la strada per difendere la propria identità. La storia ci insegna che le [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato