Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, riapre Smart Lab: “Cosa sarebbe la città senza di noi?”. Ecco il calendario degli eventi

Fra nuovi eventi e norme sanitarie riapre Smart Lab che scrive una lettera aperta alla città: “Siamo tornati dopo il letargo forzato, adesso tocca a voi, vi aspettiamo partecipi ed entusiasti come sempre perché il Centro è la casa di tutti coloro che amano le arti”

Pubblicato il - 15 luglio 2020 - 10:36

ROVERETO. Per locali, spazi d’aggregazione e sale concerti quello del lockdown è stato un periodo molto difficile. Per i centri giovani che spesso e volentieri riuniscono tutte e tre le categorie le difficoltà si sono moltiplicate. Ora però è tempo di riaprire. Smart Lab, il centro giovani di Rovereto, ha deciso di riaprire i battenti, in grande stile, come sempre.

 

 

 

 

I gestori del centro hanno anche scritto una lettera aperta alla cittadinanza.

 

LETTERA APERTA ALLA NOSTRA CITTÀ A tutti i cittadini di Rovereto, giovani, adulti, anziani di tutti i quartieri vicini e lontani. Come si può vivere senza una parte importante della nostra città? Si potrebbe immaginare Rovereto senza piazza Rosmini, o senza la chiesa di San Marco? Probabilmente risponderebbe di “Sì” solo qualche cinico come sempre disfattista nei confronti della nostra terra. E così, si potrebbe immaginare una Rovereto senza Smart Lab? Noi crediamo di no, negli anni vi abbiamo offerto eventi di grande importanza e altri ancora ve ne vorremo offrire.

 

Questo Covid ci ha lasciato lontani dalla città, ma in questo periodo noi non siamo spariti, anzi, siamo rimasti sopiti, in un letargo forzato, ma nel quale abbiamo pensato e programmato il futuro e lo abbiamo reinventato. Il buon lavoro fatto negli anni è stato come la scorta di cibo per un orso dentro la sua grotta. Ora torniamo col disgelo dalla pandemia, più attivi di prima, più entusiasti di prima e più motivati che mai per animare le serate dei roveretani, nel rispetto delle distanze e dei protocolli sanitari. Apriamo con uno staff giovane, quasi interamente Under35, ragazzi del territorio che lavorano ai nostri progetti e che fanno parte integrante del nostro staff. Un centro che non è solo giovani, ma culturale, cittadino, di quartiere, un luogo che non è solo un bar, ma luogo di incontro di artisti, musicale, teatrale, performativo.

 

Smart Lab è la casa di tutti coloro che amano le arti e vogliono metterle in pratica così come è sempre stato e sempre, speriamo, sarà. Abbiamo appena aperto e già siamo pieni di iniziative: Il festival teatrale Veni Vidi Covid dal 28 luglio al primo agosto, aperitivi con Dj set e un piccolo festival di cinema. Apriremo con orario ridotto, per concentrarci sugli eventi: fino alla fine di questa settimana ci troverete nuovamente qui dalle 17 alle 23, mentre dal 20 luglio fino a fine mese saremo aperti dalle 9 alle 23. Saremo qua a disposizione per chiacchierare, programmare, accettare e migliorare i vostri progetti e soprattutto aiutarvi a realizzarli. Ora la palla passa a voi, vi aspettiamo partecipi ed entusiasti come sempre, fin da ora. Vi mandiamo un saluto, e un abbraccio virtuale da parte di tutti noi: Irene, Marco, Elia, Alessia, Andrea (Turro), Mattia, Vanessa, Alessia.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 31 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 agosto - 19:19

Un week-end da sold out a Braies e turisti accalcati nel percorrere il sentiero che segue l'argine del lago. "Il parcheggio era praticamente pieno già molto presto, ho pagato 6 euro ma arrivata all'ingresso del percorso mi sono decisa a tornare a casa senza vedere nulla. Non ci sono le garanzie di sicurezza"

03 agosto - 18:05

Complessivamente il Trentino sale a 5.603 casi e resta a 470 decessi da inizio emergenza. Sono 5.033 i guariti. Il virologo del Cibio: "Il coronavirus non è cambiato ma abbiamo imparato a controllare la diffusione attraverso il distanziamento sociale e alle precauzioni messe in atto"

03 agosto - 18:53

Grave incidente, questo pomeriggio, sulla strada 244, in Val Badia. Nelle vicinanze di Pederoa due auto si sono scontrate frontalmente causando il ferimento di 6 persone. Tra di loro anche un bambino, gravemente lesionato e elitrasportato d'urgenza a Bolzano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato