Contenuto sponsorizzato

San Valentino (alternativo) tra i lupi. Sui Monti Lessini un evento speciale per seguirne le tracce e ascoltarne l'ululato

Per l'8 e il 9 febbraio la Sat di Pressano ha organizzato una due giorni di informazione ed escursioni interamente dedicata al grande carnivoro. Chistè, il presidente di sezione: "L'anno scorso avevamo organizzato una cosa simile in Val di Ledro con l'orso. Avevamo avuto un riscontro molto positivo: tanti partecipanti e tutti entusiasti. Segno, questo, che siamo sulla strada giusta"

Di Arianna Viesi - 06 febbraio 2020 - 19:29

LESSINIA. Vedere nei grandi carnivori, lupi e orsi, un'opportunità anziché un problema è una strada che (fortunatamente) sta prendendo sempre più piede. Le Dolomiti Bellunesi, con il progetto "Il sentiero dei lupi", si stanno muovendo in questa direzione e hanno avviato un percorso di fototrappolaggio scientifico del lupo per seguirne gli spostamenti e promuoverne la cultura. L'obiettivo, in seconda battuta, è la valorizzazione di quest'animale a fini (anche) turistici.

 

"Anche nella nostra provincia - aveva spiegato proprio qualche giorno fa Paolo Scarian, esperto e appassionato di lupi nonché amministratore del gruppo "Fiemme e Fassa il ritorno del Lupo", a Il Dolomiti - si è tentato di fare una cosa simile. Il lupo, infatti, può diventare uno straordinario volano anche per il turismo se si parte da una corretta informazione e cultura" (QUI ARTICOLO).

 

Per sabato 8 e domenica 9 febbraio la Sat di Pressano, partendo da questi stessi presupposti, ha organizzato l'evento "San Valentino tra i lupi", una due giorni sui Monti Lessini alla scoperta di questo straordinario animale.

 

"L'anno scorso - spiega Mario Chistè, presidente della sezione Sat di Pressano - avevamo organizzato una cosa simile in Val di Ledro con l'orso. Quest'anno abbiamo deciso di dedicarci al lupo coinvolgendo il Rifugio Lausen, in Lessinia".

 

Quello organizzato dalla Sat di Pressano, in collaborazione con la sezione centrale di Trento, sarà un evento interamente dedicato al lupo. "Tutti i partecipanti verranno accolti il sabato pomeriggio al rifugio. Un gruppo di esperti della Commissione Tam Sat e del Corpo Forestale terranno un momento informativo dedicata a questo animale - spiega Chistè - spiegando le sue abitudini. Dopo cena, invece, spazio al trekking in notturna: faremo un'uscita con il frontalino per ascoltare, se saremo fortunati, l'ululato dei lupi".

 

Dopo il pernottamento in rifugio, la domenica mattina i partecipanti affronteranno un percorso di 4/5 ore sui sentieri del lupo. Forestali e esperti Sat accompagneranno gli ospiti del rifugio Lausen alla scoperta dell'habitat di questo grande carnivoro.

 

Le iscrizioni, ci fa sapere Chistè, hanno pressoché già raggiunto il limite massimo. Segno positivo, questo, per quella che può diventare una formula vincente per il nostro territorio. Quella del ritorno dei grandi carnivori, d'altro canto, è questione che fa discutere e divide. Solitamente si viaggia su due poli opposti: c'è chi, nel lupo, vede un problema da risolvere e chi, invece, ci vede un'opportunità da cogliere. Quello da cui non si può prescindere è una corretta informazione che può essere garantita soltanto da chi, dati alla mano, fornisce notizie certe e verificate evitando distorsioni e allarmismi (QUI ARTICOLO). 

 

"L'anno scorso - conclude Chistè - avevamo avuto una risposta estremamente positiva dai partecipanti. Erano state tante le persone che avevano partecipato alla nostra camminata alla scoperta dell'orso e, tutti, l'avevano fatto con entusiasmo. Non eravamo riusciti ad intravedere il plantigrado ma gli esperti ci avevano mostrato gli escrementi e i segni lasciati dall'animale. Di lupi e orsi se ne sente parlare sempre di più, ed è giusto che sia così. Manifestazioni come questa servono far conoscere questi animali. L'ottima adesione che abbiamo riscontrato, e stiamo riscontrando, ci dice che siamo sulla giusta strada".

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 17:47

Il rischio di impugnazione da parte del governo dell'ordinanza si è palesata quasi subito. Si è cercato, come più volte espresso dal presidente Maurizio Fugatti nel corso di una confusa conferenza stampa, di leggere tra le pieghe del Dpcm. Ora è arrivata la presa di posizione da Roma

28 ottobre - 17:23

Sono 100 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, mentre 6 pazienti sono in terapia intensiva. Si prevede la riorganizzazione dell'ospedale di Rovereto per fronteggiare la recrudescenza dell'epidemia da Covid-19

28 ottobre - 15:31

Pauroso incidente lungo la strada provinciale 235, quattro persone coinvolte: i feriti elitrasportati in codice rosso all’ospedale Santa Chiara. Gravi disagi alla viabilità, sul posto sanitari, vigili del fuoco, carabinieri e polizia locale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato