Contenuto sponsorizzato

Dalle mappe intelligenti ai sistemi di localizzazione della merce: ecco "Traccia" per un'ottimale gestione del magazzino aziendale

 Non sai dove il collega ha messo quel pallet? Basta premere il tasto sull’auricolare e chiedere a "Traccia" dove si trova. L'azienda di Rovereto Trilogis: "Utilizzare questo sistema è come avere una squadra di collaboratori esperti che aiutano l’Azienda ad essere più efficiente, sia in ufficio, aiutando i responsabili, sia in magazzino, aiutando gli operatori"

Pubblicato il - 28 aprile 2021 - 17:22

ROVERETO. La disorganizzazione del proprio magazzino è il male principale della logistica; questo si traduce sempre in un aumento dei costi con un conseguente calo degli utili. Si spreca lo spazio, con bancali a terra che ostacolano il passaggio e, sugli scaffali, posti e angoli vuoti mancando l’ottimizzazione degli spazi.  Ne conseguono perdite di tempo (e di denaro) per cercare bancali nascosti o per liberare dei percorsi ostruiti.

 

Avere un magazzino organizzato ed in ordine è fondamentale per essere efficienti. Per raggiungere questo obiettivo si deve conoscere perfettamente la situazione delle scorte di magazzino: un inventario vecchio e sbagliato è sicuramente fonte di ulteriori errori, ritardi e perdite di denaro.

 

L'informatica e le nuove tecnologie sono un aiuto fondamentale per la massima efficienza del magazzino; Trilogis ha recentemente messo a punto un sistema che può utilizzare diverse tecnologie innovative, selezionabili in base alla natura del magazzino ed alle esigenze dei vari Clienti: si chiama "Traccia" ed è nato da un progetto di ricerca e sviluppo finanziato tramite L.P. 6/99, con lo scopo di aiutare le Aziende ad essere più organizzate ed efficienti.

"Traccia" è qualcosa di nuovo (e migliore) rispetto ai soliti sistemi di gestione magazzini. Utilizza un mix delle più moderne tecnologie e si connette facilmente con i software tradizionali utilizzati dalle Aziende (come la contabilità, il marketing, l'ufficio commerciale, la produzione, ecc.) al fine di raggiungere l'obiettivo numero uno della logistica di magazzino: consegnare al Cliente la merce giusta nei tempi concordati. Le tecnologie utilizzate da "Traccia" vanno dalle mappe intelligenti in tre dimensioni dei magazzini (gli scaffali si sviluppano in altezza, la terza dimensione) ai sistemi di localizzazione indoor di oggetti e persone, dai sensori che comunicano dati (IoT), all'intelligenza artificiale che organizza i dati grezzi e li trasforma in informazioni utili per chi deve decidere.

 

Tutto questo rende l'utilizzo di "Traccia" più semplice e intuitivo, adatto anche per chi non lavora comodamente in un ufficio così pure per chi ha bisogno, al volo, di informazioni sullo smartphone. "Traccia" è in linea con quanto indicato in una recente relazione della Comunità Europea relativa all'industria 5.0, che pone le persone in un ruolo centrale rispetto alle tecnologie, le quali, invece, devono essere al servizio dell'Uomo.

 

Utilizzare "Traccia" è come avere una squadra di collaboratori esperti che aiutano l’Azienda ad essere più efficiente, sia in ufficio (aiutando i responsabili), sia in magazzino (aiutando gli operatori).

 

In ufficio, l’assistente virtuale "Traccia" aiuta il responsabile a tenere sotto controllo tutte le operazioni di magazzino. In tempo reale, "Traccia" verifica che le attività procedano come previsto, sia in entrata che in uscita (spedizioni); se qualcosa sta andando storto, allerta immediatamente i responsabili ovunque essi siano, affinché possano avviare le azioni correttive. In qualsiasi momento, i responsabili si possono connettere a "Traccia", dal pc o dallo smartphone, per verificare in tempo reale se le spedizioni previste in ingresso e in uscita sono in orario, se i muletti stanno movimentando correttamente i pallet senza commettere errori, se gli spazi del magazzino sono utilizzati al meglio per essere efficienti nella ricerca delle merci.

 

"Traccia" consente, inoltre, di capire se ci sono dei margini di miglioramento per ridurre sprechi o aumentare la produttività. Un muletto sta percorrendo troppi km con le forche vuote? "Traccia" lo rileva e il responsabile può capire se c’è un motivo valido o se è possibile migliorare l’efficienza di quel mezzo.

 

Un altro esempio infine: il responsabile si trova all’estero e riceve la chiamata di un Cliente che vuole sapere se la sua spedizione è arrivata allo stabilimento in Italia. Il responsabile può fare un "tour virtuale del magazzino" per vedere, di persona ed in tempo reale, a che punto è quella spedizione. Con la realtà virtuale di "Traccia" naviga il modello digitale del magazzino, vede i mezzi in movimento che stanno scaricando i pallet di quella spedizione, le baie che si stanno riempiendo; la situazione è tutta sotto controllo ed il Cliente tranquillo e soddisfatto.

Allo stesso tempo, nei magazzini, "Traccia" aiuta gli operatori a svolgere le attività quotidiane, evitando errori, dando indicazioni mirate su cosa fare e quindi a migliorare la qualità e la sicurezza del lavoro. È in arrivo una nuova spedizione? "Traccia" indica esattamente in quale zona del magazzino stoccare quei pallet, per ridurre le movimentazioni e per avere ogni cosa al posto giusto per quando dovranno essere rispediti

 

Non sai dove il collega ha messo quel pallet? Basta premere il tasto sull’auricolare e chiedere a "Traccia" dove si trova; immediatamente verrà evidenziato sulla mappa del magazzino.

 

È arrivato un nuovo collega? Serve qualcuno che lo affianchi per imparare? "Traccia" lo può aiutare da subito dicendo dove mettere e dove trovare i pallet che deve movimentare, in quale ordine e con quale priorità.

 

"Traccia" è anche uno strumento perfetto per il miglioramento continuo del magazzino. Grazie al modulo “Kpi” è in grado di fornire, in tempo reale, gli indicatori di prestazione della logistica. Lo storico di ogni indicatore può essere navigato per analizzare gli andamenti e identificare eventuali irregolarità o valori anomali.

 

Nella logistica di magazzino, i Kpi misurano lo svolgimento delle operazioni come, ad esempio, l'accettazione delle merci, lo stoccaggio, la gestione dell’inventario, la preparazione degli ordini, le spedizioni, la gestione dei resi, e così via. Rispetto ai Kpi standard, gli indicatori di "Traccia" sfruttano anche l'informazione geografica di posizione che è fondamentale per l'analisi dell'evoluzione del processo ed ottimizzarne le prestazioni.  "Traccia" è già installato nella sede di Montebelluna della DB Group spa, nella sede di Rovereto del PROM di Trentino Sviluppo spa ed anche presso il Competence Center Milanese MADE4.0.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 giugno - 06:01
Il consigliere provinciale di Futura Paolo Zanella chiede chiarimenti in merito alle classi 'particolari' di indirizzo bilinguistico e musicale [...]
Cronaca
15 giugno - 07:47
E' successo nella tarda serata di ieri sulla Mebo, i vigili del fuoco sono intervenuti con le pinze idrauliche. La persona gravemente ferita dopo [...]
Cronaca
15 giugno - 07:28
Assalto a un mezzo portavalori sull'autostrada A1, nella sera del 14 giugno tra Modena e Bologna. Momenti di paura tra gli automobilisti, ci [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato