Contenuto sponsorizzato

Dopo 92 anni chiude il “Bresciani Souvenir” (FOTO), i titolari: “C’è un po’ di tristezza nel salutare dopo tre generazioni perché si conclude una storia”

Fondato nel 1929 da Giuseppe Bresciani lo storico negozio di souvenir è stato un punto di riferimento per tantissimi turisti, ma anche per molti rivani: “Quest’estate appena hanno visto che stavamo smobilitando, tanti clienti, tedeschi e italiani, ci hanno detto che venivano da quando erano piccoli e ora sono persone anziane”

Di Francesca Cristoforetti - 07 October 2021 - 16:57

RIVA DEL GARDA. Dopo ben 92 anni di attività scompare un pezzo di storia di Riva del Garda, la famiglia Bresciani infatti, ha fatto sapere che lo storico negozio di piazza Battisti “Bresciani Souvenir”, chiuderà i battenti. Fondato da Giuseppe Bresciani, nonno degli attuali titolari, nel 1929, il negozio di souvenir è stato un punto di riferimento per tantissimi turisti, ma anche per molti rivani.

 

C’è un po’ di tristezza nel chiudere il negozio dopo tre generazioni – spiega Giuseppe, uno dei nipoti che porta lo stesso nome del nonno – perché si conclude una storia. Eravamo un punto di riferimento per i turisti, sia stranieri che locali, erano contenti di venire a Riva anche per passare qui. Questo negozio mancherà”. Di certo per tantissime persone il “Bresciani Souvenir” è stato un simbolo della Riva turistica e vacanziera.

 

“I figli nostri hanno fatto qualche stagione in negozio durante gli studi, ma hanno preso altre strade e svolgono altri lavori ed è anche per questo che noi chiudiamo – prosegue Bresciani – io vado in pensione quindi sto per cambiare vita”. La decisione nel voler chiudere i battenti è stata presa anche dopo i diversi lockdown dovuti alla pandemia Covid, che ha colpito gli esercenti in modo non indifferente: È stata una botta molto pesante. Ha influito anche sulla nostra scelta perché ci sarebbero stati dei lavori di ammodernamento da fare, ma in questo periodo non ce la siamo sentita”.

 

LE FOTO. Dopo 92 anni chiude il “Bresciani Souvenir” di Riva del Garda
Il negozio souvenir dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale - Foto Giuseppe Bresciani
Il negozio rinnovato all’inizio degli anni ‘50 - Foto Giuseppe Bresciani
Il negozio rinnovato all’inizio degli anni ‘50 - Foto Giuseppe Bresciani

Un po’ di amarezza si avverte anche tra i clienti storici, ormai affezionati al negozio: “Quest’estate appena hanno visto che stavamo smobilitando, tanti clienti, tedeschi e italiani, ci hanno detto che venivano da quando erano piccoli e ora sono persone anziane o di una certa età. Questo negozio è durato tanto a lungo non solo per la vasta gamma di articoli e la loro qualità che andava bene sia per i turisti che per i locali, ma anche per lo stretto rapporto con i clienti. Abbiamo sempre ricevuto tanti complimenti”.

 

Come già anticipato il negozio di souvenir è nato nel 1929 e fu la seconda attività fondata dal nonno Giuseppe. La prima, un salone da parrucchiere per uomo e donna, fu avviata sempre a Riva in via Mazzini nel 1919, subito dopo la Grande Guerra. Il salone è stato poi riconvertito in un negozio di abbigliamento e profumeria, “Profumeria Bresciani”, ancora in attività e di proprietà della famiglia. “Il nonno aprì poi la sede di piazza Battisti dieci anni dopo la prima attività. Ha pensato ai souvenir perché iniziavano ad arrivare sempre più turisti. I primi arrivarono già dall’impero austroungarico”, racconta il nipote. Durante la Seconda guerra mondiale il negozio di souvenir fu distrutto a causa dei bombardamenti, per essere poi rinnovato alla fine del conflitto.

 

Dopo la morte del nonno Giuseppe, avvenuta nel 1956 per un incidente stradale, l’attività fu portata avanti dalla consorte, Gina Sisler, e dai loro otto figli, tra cui il padre dell’attuale titolare: “Poi alcuni hanno preso strade diverse e sono rimasti in sei con il negozio”. Infine la gestione è passata in mano alla generazione successiva, quindi ai nipoti dello storico titolare: dopo la sua laurea Giuseppe ha iniziato a lavorare in negozio insieme ad altri quattro cugini e cugine, Cristina, Maria Vittoria, Sara e Vittorio, insieme ai quali ha creato una società nel 2007. Questi 92 anni di attività hanno rappresentato moltissimo per tutta loro famiglia, così come per le storiche commesse che hanno affiancato i Bresciani per tante generazioni.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 ottobre - 08:05
E' successo poco dopo mezzanotte a Sarnonico. Un'auto è uscita di strada e si è schiantata contro un edificio per poi incendiarsi. Il [...]
Cronaca
19 ottobre - 06:01
Anche in Trentino non sono mancate le famiglie che hanno deciso di ritirare i propri figli da scuola perché non condividevano i protocolli [...]
Cronaca
18 ottobre - 19:43
Trovati 20 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 15 guarigioni. Sono 18 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato