Contenuto sponsorizzato

Fugatti riapre bar e ristoranti, i sindacati: "Senza il via libera del governo è un azzardo, ad oggi mancano ancora tutti i protocolli"

Cgil, Cisl e Uil contro la scelta della Pat di anticipare a lunedì prossimo il via libera per il servizio all'aperto per bar e ristoranti in Provincia. "La Giunta ha deciso di forzare la mano senza nessun confronto né via libera da parte del governo"

Pubblicato il - 16 April 2021 - 17:20

TRENTO. "Ogni fuga in avanti in questa fase, se non supportata da dati epidemiologici positivi, potrebbe rivelarsi un boomerang: non abbiamo in alcun modo necessità di strappi con il governo nazionale su una questione così delicata come la salute". Così Cgil, Cisl e Uil commentano la scelta della Giunta provinciale di permettere a partire da lunedì prossimo la riapertura (solo per il servizio all'aperto) dalle 5 alle 18 di bar e ristoranti, che anticipa così di una settimana l'allentamento delle misure anti-contagio annunciate oggi, 16 aprile, dal presidente del Consiglio Mario Draghi per il 26 aprile

 

"Si rischia che il provvedimento venga impugnato dall'esecutivo" aggiungono i sindacati, preoccupati che la riapertura possa avvenire senza l'approvazione dei protocolli su salute e sicurezza, mettendo così a rischio la salute dei clienti, dei lavoratori e degli stessi esercenti.

 

"Con quali protocolli sanitari si riapre da lunedì? - chiedono le tre confederazioni - non ci risulta che le proposte presentate ieri in conferenza stato-regioni siano già state approvate dal Ministero della Salute e dall'Iss. Anche questo è un passaggio che va affrontato con assoluta urgenza, ma sembra non ci sia più tempo: anticipare di qualche settimana o giorno, con la campagna vaccinale ancora nella fase iniziale e con un numero di contagi sostenuti, non è la scelta più opportuna. Siamo consapevoli che si aprirà solo all'aperto e che in quel contesto la probabilità di contrarre il virus è bassa, ma l'attenzione deve restare comunque altissima se non vogliamo ritrovarci nuovamente con una ripresa dei contagi".  

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 maggio - 08:30
Il giovane in condizioni ancora molto gravi con ustioni di secondo e terzo grado si trova al centro grandi ustionati di Murnau in Baviera. Un altro [...]
Cronaca
22 maggio - 06:01
Oltre 100 dipendenti dell'Azienda sanitaria tra tecnici, infermieri e medici assieme a 400 volontari che hanno gestito le postazioni di soccorso [...]
Cronaca
22 maggio - 07:24
A dare l'allarme i colleghi che hanno immediatamente chiamato le forze dell'ordine. Alla guida dell'auto un uomo di 36 anni che, fermato dalle [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato