Contenuto sponsorizzato

Caso Djokovic, l'Australia ha deciso: il tennista non può entrare nel Paese. Il governo interviene prima del tribunale

Anche se a Djokovic è stato confermato che le sue domande soddisfacevano i requisiti per poter viaggiare in Australia senza quarantena, il Ministro dell'interno ha il potere di verificare le prove e di cancellare il visto. Gli Australian Open sono più lontani per il tennista

Pubblicato il - 09 gennaio 2022 - 17:10

MELBOURNE. E' attesa l'udienza per le sorti di Novak Djokovic ma per il governo australiano il tennista serbo deve lasciare il Paese perché l'infezione da Covid non è una motivazione sufficiente per ottenere l'esenzione medica e il numero uno al mondo non ha fornito ulteriori prove evidenti di contrindicazione al vaccino.

 

A poche ore dall'udienza sulla validità dell'esenzione medica, il tribunale di Melbourne ha pubblicato la risposta che il governo australiano poterà in Aula e nella quale i legali evidenziano che Djokovic non è vaccinato. 

 

Anche se a Djokovic è stato confermato che le sue domande soddisfacevano i requisiti per poter viaggiare in Australia senza quarantena, il Ministro dell'interno ha il potere di verificare le prove e di cancellare il visto.

 

Nelle conclusioni il documento riporta che la domanda di Djokovic deve essere rifiutata e il governo ribadisce la propria facoltà di annullare il visto, anche nel caso in cui il tribunale dovesse dare ragione al serbo e revocasse la prima cancellazione del visto: "L'Australia, in quanto paese sovrano, mantiene la massima discrezionalità su chi lascia entrare nel suo Paese".

 

Nelle scorse i legali del tennista serbo avevano, infatti, riportato di una positività di Djokovic a dicembre ma in quei giorni il tennista aveva partecipato a diversi appuntamenti pubblici (Qui articolo). Gli Australian Open sono sempre più lontani ma la vicenda potrebbe non concludersi a breve.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ricerca e università
17 gennaio - 05:01
Le difficoltà riscontrate dagli utenti nella comunicazione dell’avvenuta vaccinazione anti-Covid tra diversi territori vanno inquadrate in una [...]
Cronaca
17 gennaio - 07:36
E' successo durante i controlli delle forze dell'ordine per il rispetto delle normative anti-Covid19.  E' stato verificato che il [...]
Cronaca
17 gennaio - 07:54
L'allarme è rientrato nelle scorse ore, i due bambini hanno riabbracciato i propri genitori. L'allarme era stato lanciato nel pomeriggio di ieri [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato