Contenuto sponsorizzato

Al giovane chef Daniele Lippi il premio "Identità di Pasta", il riconoscimento assegnato dal Pastificio Felicetti

Il lancio della nuova guida Identità Golose è stata l'occasione per premiare Daniele Lippi con il riconoscimento "Identità di pasta". E' il terzo anno consecutivo che il Pastificio Felicetti è protagonista di questo appuntamento

Pubblicato il - 22 aprile 2024 - 22:02

PREDAZZO. A Daniele Lippi il premio "Identità di pasta 2024", il riconoscimento riservato a giovani chef under 40 è stato consegnato, per il terzo anno consecutivo, dal Pastificio Felicetti. Un'iniziativa che rientra nell'ambito della 17esima edizione della "Guida ai ristoranti d'autore d'Italia, Europa e mondo" con Identità Golose.


Il riconoscimento, assegnato da Cristina Dallapiccola, direttrice marketing e comunicazione del pastificio della Val di Fiemme, è andato all’enfant prodige della cucina romana, Daniele Lippi, head chef del ristorante Acquolina, due stelle Michelin conquistate proprio sotto la sua guida.


Classe 1990, cresciuto professionalmente nel Convivio dei fratelli Troiani e poi perfezionato in cucine a tre stelle del calibro di Piazza Duomo, Pavillion Ledoyen e Lasarte, Lippi viene premiato per il suo “spaghettino alla marinara di rose”.


"Un cuoco da sempre attento alle tradizioni capitoline e mediterranee si legge nelle motivazioni del premioche cuoce in modalità disobbediente gli spaghettini in un estratto di rosa canina, per poi tornare alla solidità del mare nostrum con alici, capperi, origano e finocchietto. Passato e presente, profumo e saporeper un piatto di pasta indimenticabile".


A lungo considerata per un piatto semplice, popolare, da osteria, la pasta secca si è da tempo riappropriata dei templi della gastronomia, diventando un ingrediente immancabile nell’alta cucina di livello internazionale. Un settore che vede tra i leader il Pastificio Felicetti: l’incessante lavoro di ricerca e l’intenso dialogo con gli chef più blasonati hanno permesso all’azienda trentina di innovare costantemente il prodotto simbolo del made in Italy, conquistando un posto d’onore nei menu stellati di tutto il mondo. Oggi a livello globale sono oltre 100 le stelle complessivamente assegnate dalla Guida Michelin 2024 ai ristoranti che hanno scelto Felicetti per la propria pasta.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 maggio - 21:10
Giornata di lavoro per i vigili del fuoco e per il sistema di Protezione civile in Trentino. Disagi alla viabilità tra frane e strade chiuse in [...]
Ambiente
21 maggio - 21:17
Salute e costi, inquinamento, differenziata e l'energia per il riscaldamento domestico, il confronto con Bolzano e la richiesta di attivare un [...]
Cronaca
21 maggio - 18:07
La vicenda di Forti fa emergere sempre più disparità di trattamento e dopo l'incontro in pompa magna con la premier Meloni con tanto di diretta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato