Contenuto sponsorizzato

Il sottopasso di via Verdi inizia a prendere forma. Patauner: "Spero che i writers si mettano una mano sul cuore"

Sono iniziati i lavori nel sottopasso di via Verdi che dovrebbero terminare in tempo per il ponte dell'Immacolata. L'artista: "Una sfida, non abbiamo mai realizzato un'opera su una superficie così vasta"

Rudi Patauner e la sua squadra all'opera in via Verdi
Di Luca Andreazza - 30 novembre 2016 - 17:24

TRENTO. Storiascienzecultura e turismo i temi raccontati attraverso gli occhi e la fantasia del trentino Patauner nell'iniziativa di Trento Fiere e Comune di Trento dalla duplice finalità di riqualificare il sottopasso di via Verdi e rilanciare la candidatura di Trento a capitale italiana della Cultura nel 2018.

 

L'artista, vignettista e restauratore trentino Rudi Patauner e la sua squadra sono all'opera e il murales dovrebbe essere pronto per il ponte dell'Immacolata. "Speriamo però che i writer - spiega l'artista Rudi Patauner - si mettano una mano sul cuore e risparmino l'opera. Ci sono tanti altri spazi dove possono scrivere i loro messaggi. Si tratta di un'esperienza nuova e una sfida in quanto non ci siamo mai messi alla prova su una superficie così vasta".

 

L'intervento sarà suddiviso in quattro sezioni, che raccontano i quattro temi di "Trento 18" attraverso alcuni luoghi simbolo della città. Trento è stata, infatti, selezionata tra una rosa di dieci città che si sfideranno per diventare capitale della cultura tra due anni. 

 

"Cerchiamo - dice - di rappresentare quattro temi come storia, modernità, scienze, cultura e un sogno. Vogliamo inoltre dare un tocco di colore e solarità a questa zona cupa, griglia e molto trafficata".

 

 

 

 

Iniziando da ovest, l'artista andrà a realizzare uno schizzo di palazzo delle Albere accanto al Muse, ovvero la riproduzione del suggestivo angolo dove, con eleganza, si incontrano antico e moderno.

 

Nella seconda porzione di muro, sulla parete che costeggia la scalinata che da piazzale Sanseverino scende all'imbocco del sottopasso ciclopedonale, verrà riprodotto l'Uomo Vitruviano di Leonardo.

 

Continuando nel sottopasso, nella parte coperta, verrà raffigurata a livello simbolico, la nuova biblioteca dell'architetto Piano, rappresentata da disegni stilizzati di libri. 

 

Nell'ultima parte del sottopasso, quella scoperta, verranno infine dipinte le montagne e un "sogno": la tanto discussa funivia che da Trento dovrebbe salire sul Monte Bondone.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 13:05

Il Dpcm firmato nelle ultime ore dal premier Giuseppe Conte non parla di Regione ma specifica la differenziazione tra Trento e Bolzano, come già avvenuto nel decreto legge del 2 dicembre scorso: questo significa che sono assimilati a due distinti territori 

04 dicembre - 15:05

Per il governatore veneto, dal punto di vista epidemiologico la chiusura dei confini comunali non ha una razio sostenibile. Nelle ultime 24 ore sono stati circa 3700 i nuovi contagi in Veneto, 83 le persone decedute 

04 dicembre - 12:02

La Schützenkompanie Trient Major Giuseppe de Betta ha deciso di aderire all'iniziativa lanciata dalla Südtiroler Heimatbund, associazione separatista, in vista del tradizionale appuntamento dell'8 dicembre, quando al cimitero di Appiano si commemora il primo capo del Bas Sepp Kerschbaumer. Al posto della cerimonia, una campagna di manifesti ha portato anche a Trento il ricordo ambiguo della figura che diede avvio al terrorismo sudtirolese

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato