Contenuto sponsorizzato

Trentino Volley, clamorosa sconfitta all'ultimo punto con i campioni di Polonia dello Zaksa

I campioni di Polonia si dimostrano un osso duro e giocando un ottimo match costringono i trentini al tie-break. La qualificazione è ancora in ballo

Pubblicato il - 14 febbraio 2018 - 23:05

TRENTO. Match ball fallito e tutto ancora in ballo per raggiungere i playoff a 12 di Champions League. Servivano i tre punti alla Trentino Volley e tre punti non sono arrivati al termine di uno scontro combattuto come doveva essere con gli ottimi polacchi dello Zaska Kedzierzyn-Kozle allenati da coach Andrea Gardini (ex capitano della nazionale dei fenomeni). I Campioni di Polonia dello Zaksa infatti non hanno mollato un pallone e dopo aver perso il primo set si sono aggiudicati il secondo e il terzo. Trento ha reagito e portato a casa gli altri due ma al tie-break la vittoria sfugge all'ultimo.

 

 

I polacchi si presentano a Trento dovendo fare a meno dello schiacciatore Deroo (nemmeno a referto per un problema alla caviglia accusato sabato durante l’ultima partita di PlusLiga) e schierando, quindi, al suo posto Szymura in diagonale a Buszek; gli altri cinque titolari sono il palleggiatore Toniutti, l’opposto Torres, il libero Zatorski e i centrali Wisniewski e Bienek.

 

 

La Trentino Diatec lamenta l’indisponibilità di Hoag (risentimento alla spalla proprio stamattina) e ripropone Vettori in diagonale a Giannelli, Lanza e Kovacevic in posto 4, Eder e Zingel al centro, De Pandis e Chiappa ad alternarsi nel ruolo di libero.

 

Il primo set è equilibrato: gli ospiti partono meglio (2-4), ma Trento col servizio ricuce subito e poi si affida a Lanza per ottenere il primo vantaggio significativo (8-6). La contesa quindi torna ad essere giocata sul punto a punto (15-15, 17-17); il muro di Lanza su Torres lancia lo sprint decisivo (20-19), Kovacevic allarga la forbice (22-20) e poi difende il solco (24-22), prima che Eder sigli il 25-23 in primo tempo.

 

 

Nel secondo parziale lo Zaksa prova immediatamente a reagire e trova quasi subito la fuga grazie all’acuto del proprio opposto portoricano (1-5, 3-7); la Trentino Diatec, in cui Lorenzetti avvicenda Kozamernik (già un ace nel precedente parziale) a Zingel non si scompone e piano piano, anche grazie a Vettori, torna in partita (6-9, 9-12). Il margine di tre punti viene ricucito in seguito da Lanza sul 14-15 con un grande contrattacco e da un ace di Eder che vale il 16-16; due muri consecutivi di Kozamernik offrono lo spunto che i gialloblù andavano inseguendo dall’inizio del periodo (19-18) e costringono Gardini a rifugiarsi in un time out. Il rush finale è deciso dai servizi di Bienek che sul 21-21 riesce a creare un nuovo gap in favore dei polacchi (21-24), che poi chiudono la frazione già sul 22-25.

 

 

Il terzo set la Trentino Volley torna a macinare gioco arrivando in breve sull'8 a 5 ma i polacchi non mollano e restano agganciati al team di Lorenzetti. Lo Zaksa prova a rifarsi sotto lavorando benissimo fra muro e difesa (12-10); Lanza però è in serata ed in attacco costruisce nuovamente il +3 (15-12) e poi lo difende (19-16) con la collaborazione di un Vettori molto presente anche a muro. Nel momento più difficile del suo parziale, il Kedzierzyn-Kozle torna però a giocare in maniera efficace a muro ed in contrattacco, raggiungendo la parità a quota 22. I polacchi hanno più energia nel finale di set e ai vantaggi mettono a frutto la terza occasione per chiudere sul 25-27 con un ace di Buszek.

 

Il quarto set è un punto a punto costante con i trentini a inseguire prima e a fare da lepre poi fino al 10 a 6. E il vantaggio di 4 punti viene mantenuto fino al 14 a 10. A dettare il ritmo è Lanza, ben spalleggiato dall’intero fronte della battuta gialloblù. Gardini decide di avvicendare alcuni effettivi forse in vista del tie break, anche perché il vantaggio di Trento continua a crescere (18-11) e a nulla vale l’estremo tentativo degli ospiti di invertire la tendenza recuperando sino al meno tre (22-19), perché poi gli errori al servizio degli ospiti agevolano Lanza e compagni nella corsa al tie break (25-22).

 

Si va al tie-break ed è ancora punto a punto. Trento parte con un 3 a 1 ma i polacchi rientrano sul 4 a 4. Poi Lanza e soci accelerano e arrivano 8 a 5 ma il team ospite rientra ancora fino al 9 a 9. La Trentino Volley, quindi, riparte ma quando sembra aver chiuso i polacchi riescono a rientrare sul 14 a 12 e poi sul 15 a 15 e alla fine la vittoria è degli ospiti 15 a 17. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 luglio - 06:01

Consegnata al presidente del Consiglio provinciale un'interrogazione sull'acquisto ed il mancato utilizzo di 52 posti auto per i dipendenti dell'ospedale di Rovereto. Non sarebbero stati finora utilizzati

 

21 luglio - 19:27

Dopo la boutade di Sgarbi che aveva definito il planetario “tre palle su un prato” ecco la mossa del Muse che incassa già alcuni endorsement importanti come quello dell’astronauta Samantha Cristoforetti: “Evento importante per la città di Trento e non solo”. Lanzinger: “Un unicum per tecnologia e innovazione”

21 luglio - 12:18

La storia della squadra di calcio che è diventata un esempio di inclusione e dialogo interculturale vista attraverso gli occhi di Youness Et-tahiri che per un anno ha giocato con il team di Trento e che adesso sta per trasferirsi in un altro club, ma che fa sapere: “Questo è solo un arrivederci”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato