Contenuto sponsorizzato

Trentino Volley, clamorosa sconfitta all'ultimo punto con i campioni di Polonia dello Zaksa

I campioni di Polonia si dimostrano un osso duro e giocando un ottimo match costringono i trentini al tie-break. La qualificazione è ancora in ballo

Pubblicato il - 14 febbraio 2018 - 23:05

TRENTO. Match ball fallito e tutto ancora in ballo per raggiungere i playoff a 12 di Champions League. Servivano i tre punti alla Trentino Volley e tre punti non sono arrivati al termine di uno scontro combattuto come doveva essere con gli ottimi polacchi dello Zaska Kedzierzyn-Kozle allenati da coach Andrea Gardini (ex capitano della nazionale dei fenomeni). I Campioni di Polonia dello Zaksa infatti non hanno mollato un pallone e dopo aver perso il primo set si sono aggiudicati il secondo e il terzo. Trento ha reagito e portato a casa gli altri due ma al tie-break la vittoria sfugge all'ultimo.

 

 

I polacchi si presentano a Trento dovendo fare a meno dello schiacciatore Deroo (nemmeno a referto per un problema alla caviglia accusato sabato durante l’ultima partita di PlusLiga) e schierando, quindi, al suo posto Szymura in diagonale a Buszek; gli altri cinque titolari sono il palleggiatore Toniutti, l’opposto Torres, il libero Zatorski e i centrali Wisniewski e Bienek.

 

 

La Trentino Diatec lamenta l’indisponibilità di Hoag (risentimento alla spalla proprio stamattina) e ripropone Vettori in diagonale a Giannelli, Lanza e Kovacevic in posto 4, Eder e Zingel al centro, De Pandis e Chiappa ad alternarsi nel ruolo di libero.

 

Il primo set è equilibrato: gli ospiti partono meglio (2-4), ma Trento col servizio ricuce subito e poi si affida a Lanza per ottenere il primo vantaggio significativo (8-6). La contesa quindi torna ad essere giocata sul punto a punto (15-15, 17-17); il muro di Lanza su Torres lancia lo sprint decisivo (20-19), Kovacevic allarga la forbice (22-20) e poi difende il solco (24-22), prima che Eder sigli il 25-23 in primo tempo.

 

 

Nel secondo parziale lo Zaksa prova immediatamente a reagire e trova quasi subito la fuga grazie all’acuto del proprio opposto portoricano (1-5, 3-7); la Trentino Diatec, in cui Lorenzetti avvicenda Kozamernik (già un ace nel precedente parziale) a Zingel non si scompone e piano piano, anche grazie a Vettori, torna in partita (6-9, 9-12). Il margine di tre punti viene ricucito in seguito da Lanza sul 14-15 con un grande contrattacco e da un ace di Eder che vale il 16-16; due muri consecutivi di Kozamernik offrono lo spunto che i gialloblù andavano inseguendo dall’inizio del periodo (19-18) e costringono Gardini a rifugiarsi in un time out. Il rush finale è deciso dai servizi di Bienek che sul 21-21 riesce a creare un nuovo gap in favore dei polacchi (21-24), che poi chiudono la frazione già sul 22-25.

 

 

Il terzo set la Trentino Volley torna a macinare gioco arrivando in breve sull'8 a 5 ma i polacchi non mollano e restano agganciati al team di Lorenzetti. Lo Zaksa prova a rifarsi sotto lavorando benissimo fra muro e difesa (12-10); Lanza però è in serata ed in attacco costruisce nuovamente il +3 (15-12) e poi lo difende (19-16) con la collaborazione di un Vettori molto presente anche a muro. Nel momento più difficile del suo parziale, il Kedzierzyn-Kozle torna però a giocare in maniera efficace a muro ed in contrattacco, raggiungendo la parità a quota 22. I polacchi hanno più energia nel finale di set e ai vantaggi mettono a frutto la terza occasione per chiudere sul 25-27 con un ace di Buszek.

 

Il quarto set è un punto a punto costante con i trentini a inseguire prima e a fare da lepre poi fino al 10 a 6. E il vantaggio di 4 punti viene mantenuto fino al 14 a 10. A dettare il ritmo è Lanza, ben spalleggiato dall’intero fronte della battuta gialloblù. Gardini decide di avvicendare alcuni effettivi forse in vista del tie break, anche perché il vantaggio di Trento continua a crescere (18-11) e a nulla vale l’estremo tentativo degli ospiti di invertire la tendenza recuperando sino al meno tre (22-19), perché poi gli errori al servizio degli ospiti agevolano Lanza e compagni nella corsa al tie break (25-22).

 

Si va al tie-break ed è ancora punto a punto. Trento parte con un 3 a 1 ma i polacchi rientrano sul 4 a 4. Poi Lanza e soci accelerano e arrivano 8 a 5 ma il team ospite rientra ancora fino al 9 a 9. La Trentino Volley, quindi, riparte ma quando sembra aver chiuso i polacchi riescono a rientrare sul 14 a 12 e poi sul 15 a 15 e alla fine la vittoria è degli ospiti 15 a 17. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'08 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 luglio - 17:49

Negli anni passati dal primo giugno scattava il servizio di guardia attiva stagionale dei sommozzatori del nucleo all'eliporto di Mattarello. Quest'anno qualcuno ha deciso che non fosse necessario e in meno di 40 giorni ci sono già stati 4 morti. Oggi i sub si trovavano a Riva del Garda per un'esercitazione quindi l'elicottero è prima dovuto andare a recuperarli a Dro per poi portarli a Roncone. Una cosa che negli anni passati non sarebbe avvenuta: ecco perché 

08 luglio - 17:18

Attivisti da Toscana e Veneto, membri delle associazioni, animalisti e appassionati di montagna si sono uniti questa mattina in Piazza Dante per condannare la decisione del Presidente Fugatti di abbattere l’orsa Jj4: “Servono linee guida per educare la popolazione a convivere con l'orso”

08 luglio - 18:35

Il totale resta quindi a 5.498 casi e 470 vittime da inizio epidemia. Sono 4.991 i guariti da Covid-19 in Trentino. Nessun decesso e due nuovi contagiati in Alto Adige nelle ultime 24 ore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato