Contenuto sponsorizzato

Colpo Civitanova, Trento espugnata al tie break dopo una battaglia di tre ore

Alla Blm Group Arena la Lube piega l'Itas per 3-2 e si prende il fattore campo in questo primo atto che mette in palio un pass per giocare il tricolore contro la vincente tra Perugia e Modena, serie sull'1-0 per gli umbri

Di Luca Andreazza - 16 aprile 2019 - 23:22

TRENTO. La Trentino Volley cade in gara 1 delle semifinali playoff scudetto dopo tre ore serrate di gioco. Alla Blm Group Arena la Lube piega l'Itas per 3-2 e si prende il fattore campo in questo primo atto che mette in palio un pass per giocare il tricolore contro la vincente tra Perugia e Modena, serie sull'1-0 per gli umbri.

 

La prima sfida non tradisce le attese, le squadre mostrano muscoli e classe. Un match mai banale, concitato, teso e sempre in bilico, anche quando Trento nel secondo parziale sprofonda a -8 e sfiora il colpo del ko. Si gioca praticamente punto a punto e ogni flessione o calo di concentrazione viene punito. Sono i dettagli a fare la differenza, questa sera la truppa di Angelo Lorenzetti perde al tie break, i marchigiani, trascinati da un gigantesco Sokolov da 35 punti, si impongono con pieno merito e impallinano l'Itas. La corsa inizia così in salita e i trentini sono chiamati a vincere nelle Marche per riequilibrare la serie.

 

Le semifinali, così come la finale, si giocano al meglio delle cinque partite e la serie si sviluppa potenzialmente su un calendario lungo dodici giorni: si parte dall'1-0 per la Lube e ora le squadre si spostano a Civitanova per gara 2 prevista per venerdì 19 aprile alle 20.30. Si ritorna a Trento per gara 3 lunedì 22 aprile. Le eventuali gare 4 e 5 in scena rispettivamente giovedì 25 aprile nelle Marche e poi domenica 28 aprile in Trentino. 

 

L’avvio di primo set è di marca Trentino Volley: Kovacevic e Vettori confezionano il primo break (6-3) e costringono la Lube a interrompere il gioco. Alla ripresa ancora Kovacevic mette a terra palloni senza sosta per il 12-6 e il tecnico marchigiano è costretto in fretta richiamare il time out e apportare alcuni correttivi, come l'avvicendamento tra KovarLeal. E' il neo-entrato a scuotere la Lube (14-10), ma Trento riparte con GiannelliKovacevic e Russell (19-15). L’ace di Sokolov rimette però in discussione il punteggio (21-19). Il servizio di Nelli mette in difficoltà Civitanova e i gialloblù scrivono il 25-20.

 

Nel secondo periodo la Lube reagisce: SokolovJuantorena e Leal dicono 4-8. L’Itas fatica in attacco e i marchigiani accelerano ancora (8-15). Civitanova preme fortissimo e il set sembra già finito sul 13-21, ma arriva un'incredibile rimonta dei gialloblù che accorciano sul 20-21. La parità arriva a quota 22, ma Sokolov decide il parziale sul 23-25.

 

E' equilibrato anche il terzo set. Ancora Civitanova inizia meglio (1-3), ma Kovacevic e Giannelli rovesciano il punteggio sul 9-7. Dopo il time out di De Giorgi, un errore in palleggio di Simon e un contrattacco di Kovacevic aumentano il margine (12-8) e costringono il tecnico a interrompere subito il gioco. Alla ripresa la Lube accorcia subito le distanze (13-11). L’Itas però riparte e accelera per il 25-19.

 

La quarta frazione è una battaglia punto a punto, Itas e Civitanova restano incollate fino al 14-14, nessuna riesce a prendere il largo. E' Vettori a provare a lanciare l'assalto finale per chiudere il match per il 19-17. Ma la Lube impatta sul 20-20. Nel finale i marchigiani tengono i nervi saldi per il 26-28 dopo 44 minuti.

 

Nel tie break parte meglio la Lube che piazza subito un break (0-2). I marchigiani riescono a tenere il margine fino al 5-8. Trento impatta sul 9-9 e trova la forza di cambiare marcia con Lisinac nel momento più delicato per il 13-11. Time out di De Giorgi. Alla ripresa è 13-13 e questa volta è Lorenzetti a interrompere il gioco. Il rush finale premia Civitanova che chiude sul 19-21

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 agosto - 19:02

Domani il telegiornale di Italia 1 si collegherà per celebrare il passaggio numero 400mila sulla ciclovia. Molti i turisti, da tutto il mondo. Il vicesindaco Risatti: "Siamo in controtendenza perché teniamo una qualità alta con prezzi calmierati. Le critiche alla sostenibilità della pista? Solo chiacchiere da fanfaroni"

22 agosto - 19:54

Erano stati additati come il pericolo numero uno per i capi di bestiame trentini ma ci si è presto dimenticati di loro. Inoltre, il rapporto Grandi Carnivori 2019 afferma che finora hanno provocato meno danni rispetto allo scorso anno

22 agosto - 20:24

L'incidente è avvenuto attorno alle 17.30. L'ambulanza è uscita autonomamente di strada finendo poi contro una macchina parcheggiata. Sul posto vigili del fuoco e altri tre mezzi sanitari 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato