Contenuto sponsorizzato

Aquila Basket, i bianconeri cercano il quarto successo in coppa e un altro passo in avanti verso la qualificazione alle Top 16

I bianconeri ritornano in campo per la settima giornata europea, l'appuntamento alla Blm Group Arena è per le 19.30 contro Podgorica. La vittoria all'ultimo respiro di Pesaro ha mostrato una Dolomiti Energia ancora alla ricerca della miglior versione di se stessa ma capace nei momenti di massima difficoltà di soffrire e di trovare le risorse per strappare i due punti anche in una serata con tante ombre

Foto di Daniele Montigiani
Pubblicato il - 11 novembre 2019 - 15:22

TRENTO. "Quella che ci aspetta contro il Buducnost è una partita importante, ricca di insidie e di stimoli". Così Nicola Brienza, coach di Aquila Basket, che aggiunge: "Podgorica è ancora a zero punti in classifica ma ha perso le ultime tre partite in Eurocup con uno scarto complessivo di 4 punti. E' una squadra con talento, esperienza e certamente grande voglia di strappare questi due punti e ottenere il primo successo stagionale in coppa".

 

I bianconeri ritornano in campo per la settima giornata europea, l'appuntamento alla Blm Group Arena è per le 19.30 contro Podgorica. La vittoria all'ultimo respiro di Pesaro ha mostrato una Dolomiti Energia ancora alla ricerca della miglior versione di se stessa ma capace nei momenti di massima difficoltà di soffrire e di trovare le risorse per strappare i due punti anche in una serata con tante ombre.

 

Le "luci" sono arrivate dall'ottima serata al tiro dei ragazzi di coach Brienza: massimo in stagione di squadra in Serie A per numero di triple a bersaglio (10), di percentuale dall'arco (52.6%) e per numero e precisione dei tiri liberi convertiti (23/26 per un ottimo 88.5%).

 

Quella contro la VL Pesaro è stata l'undicesima partita, da quando Trento è in serie A, che un match dei bianconeri tra campionato e Eurocup va al supplementare: sei vittorie per Forray e compagni, che erano andati per l'ultima volta in overtime nella sconfitta interna contro Milano nella giornata di campionato numero 29 della scorsa stagione (77-79 con 19 punti e quattro assist di Aaron Craft).

 

L'ultimo precedente in "OT" in Europa è una vittoria contro lo Zenit nella leggendaria rimonta di San Pietroburgo, ma in Eurocup Trento e Podgorica di tempi supplementari in una partita ne giocarono addirittura due nella partita di Top 16 2018 vinta dai montenegrini 105-106.

 

"Se guardiamo la classifica del girone - prosegue coach bianconero - la nostra vittoria a Istanbul contro il Galatasaray è senza dubbio stata pesante ma ora dobbiamo proteggere il fattore campo: la doppia sfida con Oldenburg e Gdynia sarà decisiva, certo, ma è fondamentale arrivarci con una vittoria sul Buducnost per inseguire con maggiore slancio la qualificazione alle Top 16".

 

La vittoria di sabato con Pesaro? "Guardo il lato positivo - spiega Brienza - non eravamo mai riusciti a mettere in fila due successi tra coppa e campionato e ce l'abbiamo fatta, al di là di come si è sviluppata la partita siamo stati bravi a non perdere la testa quando il match sembrava esserci scappato via".

 

Si giocano mercoledì sera le altre due partite del girone D, che si avvia verso la sua fase più delicata e decisiva: alle 20 in Germania va in scena Oldenburg (3-3) contro Galatasaray (4-2), mezz'ora più tardi in campo Unicaja Malaga (5-1) e Arka Gdynia (3-3).

 

 

Per quanto riguarda le italiane, Bologna (5-1) vuole continuare a correre spedita verso le Top 16 e gioca mercoledì alle 18.30 sul campo del Maccabi Rishon (1-5); in palio punti pesanti per Venezia (4-2) che ospita il Lokomotiv Kuban sempre mercoledì alle 19.45. Nel gruppo C, ancora mercoledì alle 20.45, impegno casalingo per Brescia (3-3) che affronta Badalona (4-2).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 13:32

Il presidente della Provincia, assieme agli altri rappresentanti regionali leghisti, ha fatto da apripista del Capitano e ha cercato di sfoderare tre provvedimenti ''immagine'' adottati in Trentino nel primo anno di governo. Sul bonus bebè ha ricordato orgoglioso che ''non vale per tutte le famiglie'' (sia mai che si faccia una cosa per tutta la comunità) ma ha finito per esagerare sui ''limiti''

19 gennaio - 12:21

Erano all’incirca le 6e45 di mattina quando un furgoncino, parcheggiato in un garage, ha preso fuoco. Per diradare la coltre di fumo che aveva invaso il piano interrato i pompieri hanno utilizzato dei potenti ventilatori 

17 gennaio - 19:46

L’associazione cacciatori nel mirino di Filippo Degasperi: “Com’è possibile che l’ex direttore dell’Ufficio faunistico della Pat ricopra il ruolo direttore generale dell’Associazione Cacciatori Trentini, mentre si trova ancora in aspettativa?”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato