Contenuto sponsorizzato

La Dolomiti Energia cerca i primi punti europei della stagione a Podgorica

I bianconeri mercoledì sera in campo nel Round 2 di Eurocup in Montenegro contro il Buducnost (ore 19.45, diretta anche in Club House Aquila Basket)

foto Montigiani
Pubblicato il - 08 ottobre 2019 - 20:39

TRENTO. La Dolomiti Energia è partita ieri sera per la sua prima trasferta europea della stagione. A Podgorica, contro i temibili montenegrini del Buducnost Voli, i bianconeri hanno l'occasione di strappare i primi due punti nel gruppo D di Eurocup provando a reagire immediatamente alle brucianti sconfitte con Galatasaray e poi Sassari in serie A.

 

"Come in tutte le partite di questa affascinante competizione - commenta Nicola Brienza, coach di Aquila Basket - sappiamo che ci aspetta un’avversaria tosta, un club organizzato che da tanti anni gioca coppe europee e che può contare su un roster esperto abituato a questo tipo di livello di competizione. Ci presentiamo all’appuntamento carichi e desiderosi di portare avanti il nostro percorso di crescita per valorizzare i nostri punti di forza e sistemare i nostri difetti in campo". 

 

In entrambi gli scivoloni interni i trentini hanno subito grandi parziali nel corso del primo tempo: un 18-0 per i turchi in chiusura di primo quarto, un 19-0 sardo nel secondo. Eppure in entrambe le occasioni i padroni di casa hanno mostrato qualità e carattere per rientrare in partita e giocarsela nel finale punto a punto.

 

Insomma, il bicchiere è mezzo pieno e mezzo vuoto: il prossimo passo in Montenegro, come sottolineato anche dalle parole di Justin Knox in sede di presentazione dell'incontro, sarà riuscire ad esprimere 40' di concentrazione e intensità senza passaggi a vuoto.

 

"Abbiamo grande voglia di tornare in campo e giocare una partita dopo le brucianti sconfitte con Galatasaray e Sassari - dice Justin Knox - quello che dobbiamo provare a fare è soprattutto giocare tutti e 40 i minuti con concentrazione e attenzione, rimanendo sempre dentro il match senza quei passaggi a vuoto che ci sono costati tanto nelle ultime uscite. Non sono preoccupato, anzi, credo che abbiamo dimostrato carattere e che piano piano stiamo giocando sempre più di squadra su entrambi i lati del campo: per quanto riguarda il mio ambientamento, mi sento a mio agio e sento soprattutto che la squadra sta crescendo. In ogni allenamento e in ogni partita provo a dare il massimo per aiutare tutto il team ad ottenere i migliori risultati possibili e sono convinto che siamo sui binari giusti".

 

Dolomiti Energia Trentino e Buducnost Voli Podgorica hanno incrociato le lame nella Top 16 della stagione 2017/18, quella che avrebbe poi lanciato i montenegrini in Eurolega: nel doppio confronto due successi di Ivanovic e compagni, che vinsero con autorevolezza il match alla Moraca del 17 gennaio e la settimana successiva espugnarono la Blm Group Arena dopo due confusi e intensissimi tempi supplementari in cui ai bianconeri non bastarono i 24 punti a referto di capitan Forray, al massimo in carriera nella competizione.

 

Sugli altri campi del gruppo D il Galatasaray (1 vittoria - 0 sconfitte) cerca il bis europeo questa volta in casa contro Oldenburg (0-1): palla a due mercoledì sera alle 18.30. Un'ora più tardi, alle 19.30, in Polonia si gioca Arka Gdynia (1-0) contro Unicaja Malaga (1-0), due squadre partite con il piede giusto nel Round 1.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 ottobre - 19:05

La procura ha avviato un'indagine per contestare la carenza di documentazione contabile e la destinazione delle spese. In pratica non verrebbero distinte le risorse utilizzate per attività istituzionali e che sono ammesse da quelle commerciali per le quali la legge non permette di utilizzare fondi di derivazione pubblica

15 ottobre - 14:06

Gli sportivi turchi che sostengono l’invasione e il governo di Ankara festeggiano i propri risultati con il saluto militare ma, nonostante le minacce, si levano anche alcune voci critiche.  Nel frattempo la squadra tedesca del St. Pauli licenzia un giocatore che aveva espresso il suo sostegno a Erdoğan "valori in contrasto con quelli del club"

15 ottobre - 17:23

L'indagine è partita dopo i ripetuti episodi di avvelenamento di animali domestici e selvatici, registrati negli ultimi mesi in Vallagarina. L’operazione, che ha consentito anche una bonifica del territorio e la ricerca di esche mediante il ricorso a cani specificamente addestrati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato