Contenuto sponsorizzato

Finale Coppa Cev, la corazzata Itas affonda in tre set i turchi del Galatasaray. Ora si va ad Istanbul

Il match di andata ha dimostrato che non c'è stata partita. Trento è stata nettamente superiore. Ora si dovrà andare a giocare in Turchia dove il palazzetto potrà dare il suo contributo in termini di tifo ma i team sembrano di due livelli diversi

Pubblicato il - 19 marzo 2019 - 21:50

TRENTO. Buona la prima e quella coppa che manca al palmares della Trentino Volley sembra già più vicina. Il Galatasaray è sembrato poca cosa, questa sera, al PalaTrento nell'andata di finale di Coppa Cev ed è colato a picco, affondato senza troppi pensieri dalle cannonate di Russel e soci. La Trentino Itas era fresca vincitrice del derby dell'A22 con Modena: un sonoro 3 a 0 anche in quel caso colto senza troppi patemi d'animo anche se dall'altra parte della rete si trovavano campioni del calibro di Zaytsev. Il 3 a 0 è stato replicato, questa sera, ma le difficoltà sono state ancora meno con tre set speculari chiusi nei primi due casi con 10 punti di vantaggio e nell'ultimo con un tranquillo più cinque e match mai in discussione. 

 

L’inizio dell'incontro è stato tutto nel segno dei padroni di casa che sono rimasti coperti fino al 4-4, prima di prendere nettamente il largo con Giannelli al servizio (anche due ace nel turno che si esaurisce solo sul 10-5). Sul 12-5 (altro break con Candellaro a muro) i turchi avevano già esaurito i time out a disposizione, in chiara difficoltà, ma la Trentino Itas ha continuato a martellare e con un regista ispiratissimo ha doppiato gli avversari (16-8), viaggiando veloce verso l’1-0 (20-11, 22-12) senza alcun tipo di affanno: 25-15 con Codarin a segno sul terzo set ball.

La musica non è cambiata nel secondo set, con il Galatasaray subito in difficoltà in fase di cambiopalla a causa di una ricezione balbettante e tutto il fronte d’attacco trentino scatenato (6-3). Nella parte centrale della frazione la squadra di Istanbul ha provato a tenere botta (11-9, 13-11), soprattutto grazie alla regolarità a rete di Venno, ma a gioco lungo Trento ha dimostrato di non avere rivali e con Russell e Vettori ha guadagnato ulteriore margine (17-12 e 19-14). Anche in questo il finale del periodo è vissuto dai gialloblù in assoluto controllo della situazione 25-15.

 

Terzo set e copione che si ripete. Trento sfugge in poco tempo ai turchi che arretrano sotto i colpi di Russell e compagni. Solo nel finale prova un colpo di reni e sul 18 a 24 gli ospiti riescono a rientrare fino al 20 a 24 mettendo un po' di paura alla truppa di coach Lorenzetti. Ma è solo un'illusione perché il 25 a 18 è ben presto servito come il 3 a 0 finale. Ora si vola a Istanbul dove il pubblico giocherà, sicuramente, la sua parte per cercare di sostenere la squadra di casa ma in campo verranno messe queste qualità tecnico-tattiche e atletiche per i trentini potrebbe davvero essere arrivato il momento di mettere in bacheca la Cev. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 17:43

Gli 8 decessi sono quasi tutti avvenuti in ospedale (7) e 1 in RSA; si tratta di 5 donne e 3 uomini; l’età media è di 85 anni

27 novembre - 16:59

Secondo il monitoraggio svolto settimanalmente dal Ministero della Salute, tutte le regioni e province autonome italiane sarebbero al di sotto dell'1.5 di indice Rt. In attesa di capire le decisioni del governo, tutto il Paese sarebbe così "zona gialla". Ancora problematici i parametri dell'occupazione dei letti d'ospedale e del fattore rischio

27 novembre - 16:47

L’uomo, per gelosia, impediva alla compagna di condurre una vita quotidiana nei limiti della normalità, usando la violenza su di lei anche davanti ai figli piccoli

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato