Contenuto sponsorizzato

Il Trento pareggia contro la capolista ma è sempre più ultimo, colpo Tamai e il San Giorgio cade

La Virtus Bolzano pareggia contro il Chions e resta in quinta piazza. Il Levico perde a Cartigliano. Il Tamai batte in casa il San Giorgio. Al Briamasco Alessandro Furlan acciuffa il pareggio in extremis contro l'Adriese

Di Luca Andreazza - 03 marzo 2019 - 16:35

TRENTO. Il Trento pareggia nel finale contro la capolista, ma sprofonda sempre più solitario in fondo alla classifica della serie D. E la strada verso i playout è un po' più difficile. Le prossime due giornate, Levico e Clodiense Chioggia, possono dire molto sulle speranze della società di via Sanseverino di cercare un'insperata salvezza. 

 

I gialloblù occupano l'ultima posizione a 19 punti, distante tre lunghezze dal penultimo Tamai. Gli scontri diretti non mancano, ma a ormai solo otto giornate al termine, la situazione è davvero complicata per una squadra che segna poco e subisce tanto: -19 la differenza reti tra i 22 gol fatti e i 41 incassati in 26 giornate.

 

In via Sanseverino si è iniziato da tempo a preparare il "piano B" e presentare eventuale domanda di ripescaggio, ma senza successi e senza migliorare la classifica inizia a diventare difficile pensare anche a questa soluzione. A tutto ciò si aggiunge che si prospetta un'ulteriore lunga e calda estate per il calcio italiano.

 

Nella scorsa pausa estiva la Lega nazionale dilettanti si era mossa bene, l'unica realtà a comunicare termini, criteri e graduatorie dei ripescaggi, ma era rimasta bloccata dal caos dei tornei superiori, serie A esclusa.

 

Tra fallimenti in LegaPro, propositi di riforme e la ancora nebulosa prospettiva delle Seconde squadre, i tempi rischiano di essere lunghissimi e le relative incertezze tante. Fino all'ultimo si rischia di non sapere in quale campionato si giocherà.

 

Ma queste sono le ipotesi future, resta il presente. Un presente della ventiseiesima giornata di quarta serie che vede Levico e San Giorgio uscire sconfitti, la Virtus Bolzano raccogliere un pareggio e il Trento agguantare la capolista Adriese in extremis. 

 

Al Briamasco il Trento impatta nel finale contro l'Adriese. Il capitano Alessandro Furlan risponde alla rete di Aliu Grasjan per consegnare un 1-1 alla truppa di Loris Bodo. Se il risultato può anche starci e può essere prezioso anche in termini di morale, acquista un valore un po' negativo a causa della vittoria per 2-0 del Tamai sul San Giorgio. Il lato positivo per i gialloblù è che la debacle dei rossoneri tiene la classifica "corta" e fluida nei bassifondi.

 

Gli undici Patrizio Morini perdono in trasferta una sfida fondamentale per la salvezza e rimettono in gioco la penultima della classe. I gol di Omar Borgobello e Alexander Alcantara Leyba rilanciano le speranze dei friulani che si portano a 22 punti, appena dietro la Clodiense Chioggia e cinque lunghezze dal Levico. 

 

Perdono anche i termali che si fermano a Cartigliano. Finisce 1-0 e decide la marcatura di Edorardo Di Gennaro. Il Levico resta così a 27 punti in quindicesima posizione. La Virtus Bolzano pareggia per 0-0 contro il Chions e resta nelle zone tranquille della classifica: quinta piazza a 44 punti. 

 

CLASSIFICA: Adriese 52, Arzignano 49, Feltre 47, Campodarsego 45, VIRTUS BOLZANO 44, Delta Porto Tolle 41, Chions 34, Cjarlins Muzane 33, Cartigliano 33, Belluno 32, Este 32, Montebelluna 31, Sandonà 30, SAN GIORGIO 29, LEVICO 27, Clodiense Chioggia 23, Tamai 22, TRENTO 19

 

Virtus Bolzano-Chions 0-0

Trento-Adriese 1-1

Campodarsego-Arzignano 1-1

Cartigliano-Levico 1-0

Cjarlins Muzane-Feltre 0-1

Delta Porto Tolle-Este 1-0

Sandonà-Montebelluna 1-0

Tamai-San Giorgio 2-0

Belluno-Clodiense Chioggia 3-1

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 novembre - 20:20

Sono 476 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 50 in alta intensità. Sono stati trovati 93 positivi a fronte dell'analisi di 1.484 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,3%

23 novembre - 19:10

Ecco come cambiano le regole di comportamento se in casa qualcuno avverte dei sintomi legati al coronavirus. La “regola dei 21 giorni” di isolamento e le altre istruzioni, l’Apss: “Le persone asintomatiche dei servizi essenziali continueranno a lavorare con la mascherina, poi in quinta giornata faranno un tampone”

23 novembre - 18:32

Il tema è quello dell'apertura degli impianti per il periodo di Natale e Capodanno, ipotesi in questo momento bloccata da Roma. Nel tentativo di forzare una decisione diversa, la Provincia di Trento e quella di Bolzano, valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto e Piemonte hanno trovato un'intesa unanime sul protocollo di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato