Contenuto sponsorizzato

La maledizione del terzo quarto colpisce ancora: dopo due periodi in equilibrio cade al Taliercio la Dolomiti Energia. LE PAGELLE

I primi due quarti offrono un bellissimo spettacolo: Trento e Venezia si contendono il vantaggio lottando su ogni possesso. Il ritorno dagli spogliatoi, però, sfavorisce come al solito i trentini che perdono la presa sulla partita e non riescono più a recuperare

Di Mattia Sartori - 24 novembre 2019 - 22:41

TRENTO. Mazzola inaugura la sfida tra Trento e Venezia con una tripla che dà il via alla pioggia di orsetti per i bambini dei reparti pedriatici veneti. Rispondono Gentile e Mezzanotte che segnano 5 punti in due e portano ai bianconeri il primo vantaggio. Non ci mette molto a recuperare la Reyer e a riprendere il vantaggio subito annullato di nuovo dai numeri 5 e 14 di Trento, che si prendono il +4. Allunga ancora Blackmon e segue il gioco da 3 punti di Gentile, che firma il 12-19 per Trento. Udanoh e Cerella portano gli orogranata a -2, ma segna ancora Gentile, chiudendo il primo quarto sul 17-21.

 

Apre il secondo periodo Udanoh che porta la Reyer a un solo punto di distanza con un gioco da 3 punti e poi inchioda a due mani per il sorpasso. Pareggia in allontanamento il solito Gentile, che segna anche la tripla del controsorpasso trentino. De Nicolao e Filloy non ci stanno e insieme firmano un mini parziale per i veneti, portandosi sul 30-26. La tripla di capitan Forray e i canestri di Blackmon segnano il nuovo vantaggio trentino. I liberi di Watt, Stone e Daye riportano il comando in mano ai padroni di casa, ma Gentile trova il pareggio (37-37) sulla sirena di fine quarto, nonostante le mani in faccia di Udanoh e Bramos.   

 

Il primo vantaggio è di Venezia, firmato Austin Daye, ma non ci mette molto a rispondere Mezzanotte, che trova un gioco da 4 punti e porta avanti Trento. Watt pareggia, ma Forray ruba palla e serve Gentile che subisce fallo e regala ai bianconeri il nuovo vantaggio dalla linea della carità. Rincara la dose il capitano da 2, ma Watt segna e trova il -1. Seguono Cerella e Bramos, che trovano il nuovo vantaggio orogranata, subito attutito da Gentile. Cerella, De Nicolao e Mazzola trovano il +6, costringendo Brienza a chiamare timeout. Filloy colpisce ancora la Dolomiti Energia da 3 per due volte consecutive, portando Venezia sul 62-53 alla fine del terzo periodo.

 

Udanoh trova il +10 in schiacciata, risponde Gentile dall’altra parte, ma replica ancora Daye che riconferma la doppia cifra di vantaggio per Venezia. Continuano a tenersi avanti i veneti, che riescono pure a costringere gli ospiti al bonus nel quinto minuto del quarto periodo. Daye porta a 16 le lunghezze di vantaggio della Reyer. Blackmon prova a dare la scossa con due canestri da 2 e uno dalla lunga che significano il -9 per Trento. Kelly schiaccia il -8, ma Knox manda De Nicolao in lunetta con tre tiri liberi, che riportano Venezia avanti di 11. Knox ritrova il -9, ma ormai è finita: Daye segna un libero e Venezia la vince per 79-69.

 

KELLY 5 – Entra troppo tardi in partita trovando solo 2 punti sul finale.

 

BLACKMON 5,5 – Segna 18 punti nonostante le brutte percentuali da 3 (18%). Tuttavia, non sembra molto in controllo soprattutto nella seconda metà di gara,

 

GENTILE 6,5 – Si carica la squadra sulle spalle nei primi 2 quarti, segnando 24 punti in tutta la partita. Quando però la palla smette di entrare non si dimostra più così incisivo.

 

PASCOLO 5 – Non lo si vede molto in campo, in tutti i sensi.

 

MIAN 5 – Nonostante 12 minuti in campo, riesce solo a rubare un pallone e a fare 2 falli.

 

FORRAY 6 – Ci mette la solita voglia che lo contraddistingue. Purtroppo però in certi momenti non gli basta per mantenere la presa sulla partita.

 

KNOX  5 – Non si fa sentire come dovrebbe sotto canestro, come fanno invece i veneti.

 

MEZZANOTTE 6 – Ottimo inizio di partita. Come tutti cala nella seconda metà, ma probabilmente sarebbe riuscito a giocare molto meglio se la squadra fosse riuscita a girare bene.

 

LADURNER – N.E.

 

KING 5 – Il suo contributo in campo è veramente impercettibile.

 

LECHTHALER – N.E.

 

UMANA REYER VENEZIA – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  79-69

(17-21; 37-37; 62-53; 79-69)

 

UMANA REYER VENEZIA. Udanoh 11, Casarin, Stone 4, Bramos 3, Daye 10, De Nicolao 11, Filloy 8, Chappell 2, Mazzola 8, Pellegrino, Cerella 6, Watt 6. Allenatore: Walter De Raffaele.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Kelly 2, Blackmon 18, Gentile 24, Pascolo, Mian, Forray 5, Knox 8, Mezzanotte 12, Ladurner, King, Lechthaler. Allenatore: Nicola Brienza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 dicembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 dicembre - 05:01

I vertici delle Stelle alpine redigono un documento (all'interno in forma completa) per chiarire un futuro che guarda fino alle prossime provinciali. I paletti per un dialogo sembrano stringenti più per il carroccio che per gli ex alleati. "Differenziarsi dalle visioni dei partiti nazionali e in antitesi ai partiti centralisti, nazionalisti, anti europeisti e a quei leader nazionali che vedono nel Trentino una terra di conquista"

06 dicembre - 10:17

E' successo nelle prime ore di questa mattina. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco i soccorsi sanitari con l'elicottero e il soccorso alpino. L'uomo ha riportato gravi ferite agli arti inferiori

06 dicembre - 09:03

E' successo questa notte, i vigili del fuoco hanno dovuto scavare con le mani e le vanghe per togliere la terra e i sassi e liberare il ferito 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato