Contenuto sponsorizzato

Blackout di Trento al Forum: le speranze dei bianconeri si infrangono contro la difesa milanese. PAGELLE.

I primi due quarti promettono bene: i trentini riescono a tenere botta senza mai lasciarsi sfuggire di mano la partita. Precipita tutto nel terzo periodo, quando Milano limita la Dolomiti Energia a 9 punti e scappa a +15

Di Mattia Sartori - 22 dicembre 2019 - 20:21

TRENTO. Inizia bene la sfida contro Milano: Gentile recupera subito palla e Pascolo conclude a canestro segnando il primo vantaggio trentino. L’Armani si riporta in pari, ma Craft e Gentile risolvono subito, firmando il +4 per la Dolomiti Energia. I padroni di casa non si fanno però sfuggire la partita di mano, tenendosi a breve distanza da Trento e ottenendo il primo vantaggio sulla tripla di White (13-12). Si distacca ancora di più Milano, trovando il +6 sulla tripla di Rodriguez, subito trasformato in +1 da Pascolo e dalla tripla pazzesca di Gentile. Ci pensa però White ad allungare ancora una volta le distanze segnando 4 punti di fila e portando l’Olimpia a +5. Ci si mette anche Della Valle, che aumenta ulteriormente il parziale milanese (8-0), subito fermato da Craft che chiude il primo quarto sul 28-21.

 

I primi punti nel secondo quarto arrivano da parte di Tarczewski che schiaccia il +9 per Milano, a cui però risponde Forray dalla lunga distanza. Lo imita Roll per l’Olimpia, che si porta sul 33-24. Kelly riporta Trento a -5 dalla lunetta e Gentile firma il -3, che spinge Messina a chiamare timeout. Non riescono a fermare l’impeto della Dolomiti Energia i giocatori di Milano: Craft si tuffa sul pallone e lo recupera e King segna il -1. Ferma il parziale di Trento Rodriguez che si arresta e tira da 3 per il +4. Replica Moraschini sempre per Milano, ma l’Aquila trova King, che la riporta a -5 prima del rientro negli spogliatoi (43-38).

 

Rodriguez e Brooks aprono la terza frazione di gioco trovando 4 punti di fila per Milano, a cui risponde Blackmon che inaugura il suo tabellino alla voce tiri da 3. L’Armani si rivolge allora a Della Valle, che trova il gioco da tre punti e il +9 per i padroni di casa. Tarczewski segna il massimo vantaggio per Milano (+10), che aumenta ancora poco dopo con la tripla di Micov. La risposta di Trento arriva da parte di Kelly, che riesce a correggere il tiro sbagliato di Craft, segnando il -11. Non si innesca però la rimonta trentina e Milano riesce addirittura a portarsi a +15 (nuovo massimo vantaggio) e a chiudere così il terzo quarto (62-47).

 

Gentile conquista il -13 per Trento, ma Tarczewski riporta il divario a 15 punti. Blackmon cerca di dare il via alla rimonta, ma Moraschini ferma ancora una volta le speranze di Trento e Della Valle e Micov fanno sprofondare ulteriormente la Dolomiti Energia a -20. Blackmon infila la tripla del -17 e Kelly lo imita per il -15. Milano lascia che l’Aquila si spinga fino a -12, ma ormai il tempo per i recuperi è finito: l’Armani Exchange vince per 81-69.

 

KELLY 6– Gioca bene i primi due quarti, ma perde potenza nella seconda metà di gioco, diventando meno incisivo. Resta comunque buono il lavoro sotto canestro.

 

BLACKMON 6 – Sembra inesistente nei primi due quarti, salvo poi svegliarsi al rientro dagli spogliatoi. Non riesce però a impedire all’Armani di scappare via nel terzo periodo.

 

CRAFT 5,5 – Partita sottotono per il numero 4, che, pur restando una figura chiave in certe situazioni, non riesce a dare il solito apporto alla squadra.

 

GENTILE 5 – Inizia bene, ma da lì è tutta discesa. Pesano molto anche le 6 palle perse.

 

PASCOLO 6 – Nei primi quarti è uno dei perni attorno ai quali gira il gioco trentino, ma quando la squadra si lascia sfuggire di mano la partita segue anche lui.

 

MIAN 5 – A parte un momento di alta intensità nel terzo quarto non riesce a contribuire in modo incisivo alla partita.

 

FORRAY 5 – Non lo si nota molto in campo stasera, forse anche per via del minutaggio non troppo ampio. In ogni caso riesce a segnare soltanto una tripla nel secondo periodo e non sembra essere in grado di trascinare la squadra dopo il terzo quarto.

 

KNOX 5 – Ancora una volta il suo lavoro in area non rispecchia assolutamente quello che sarebbe in grado di fare.

 

MEZZANOTTE 5 – Trova solo 2 punti in tutta la partita e non lo si vede tanto neanche a rimbalzo. Nel terzo quarto trova dei buoni tiri, ma non riesce a segnare.

 

KING 5,5 – Nelle ultime partite è in miglioramento. Lo si nota soprattutto dal punto di vista difensivo. Potrebbe ancora fare qualche passo in più.

 

LECHTHALER – N.E.

 

BRIENZA 5,5 – Riuscire a tenere testa alla corazzata di Messina per due quarti è comunque un dato positivo. Il problema si presenta nel terzo periodo quando non riesce a far superare la difesa milanese ai bianconeri.

 

AX ARMANI EXCHANGE MILANO – DOLOMITI ENERGIA TRENTINO  81-69

(28-21; 43-38; 62-47; 81-69)

 

AX ARMANI EXCHANGE MILANO. Della Valle 11, Micov 10, Biligha 4, Guaditis 9, Moraschini 7, Roll 5, Rodriguez 10, Tarczewski 9, Cinciarini, Burns 2, White 10, Broks 4. Allenatore: Ettore Messina.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Kelly, Blackmon, Craft, Gentile, Pascolo, Mian, Forray, Knox, Mezzanotte, King, Lechthaler. Allenatore: Nicola Brienza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 19:43

A livello nazionale esiste un “Fondo per la morosità incolpevole” e un “Fondo per gli sfratti”. Due fondi con milioni di euro ai quali la provincia di Trento e di Bolzano, però, non possono chiedere aiuto. Perché? Hanno voluto creare una propria politica per la casa che però ora con la pandemia non sembra aiutare le tante famiglie in difficoltà

18 gennaio - 10:39

E' successo a Roana nell'Altopiano di Asiago, quattro cani erano legati alla catena e le guardie sono intervenute per spiegare ai proprietari che  la legge lo vieta 

18 gennaio - 10:59

Numeri del contagio in aumento in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono 175, a fronte di un indice contagi/tamponi salito all'8,64%. Due i decessi, che portano il bilancio da inizio pandemia a 811, 517 solamente da settembre. Crescono ricoveri e terapie intensive

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato