Contenuto sponsorizzato

L'Aquila domina Trieste: regalo di Natale per i tifosi trentini. PAGELLE.

La Dolomiti Energia regala ai suoi tifosi una partita dominata dall'inizio alla fine. Per 40 minuti i ragazzi di coach Brienza tartassano i triestini, mandandoli anche a -30 sul finale

Di Mattia Sartori - 26 dicembre 2019 - 22:51

TRENTO. Craft apre le danze con una penetrazione in area che regala i primi due punti alla Dolomiti Energia, ma a parte questo nessuna delle due squadre sembra capace di centrare il canestro. Rompono il silenzio Gentile e Blackmon, allungando il vantaggio trentino a +6. Trieste si trova in difficoltà e, quando Craft segna il +8 dall’angolo, coach Dalmasson si vede costretto a chiamare timeout. L’entrata di Knox, sottolineata dalla sua schiacciata, e i liberi segnati da Blackmon mettono ancora più in difficoltà i triestini, che non sembrano in grado di reagire. Nonostante una tripla di Justice infatti subiscono due schiacciate di fila da parte di Kelly e Mian. Si fa sentire anche il capitano, segnando la tripla che chiude un primo quarto dominato da Trento (19-3).

 

Il secondo periodo inizia sulla falsa riga del primo, con Trento che segna e Trieste che insegue. Aumenta però la precisione dei triestini, che ne mettono 11 di fila, riducendo lo svantaggio a 9 punti. Per un momento sembrano essersi ribaltati i ruoli in questa partita: gli ospiti impongono il ritmo e l’Aquila, adagiata sugli allori dopo la prestazione di prima, non comanda più con la stessa forza. Ci pensano però Forray e Craft a rimettere ordine, rubando palla, dettando il ritmo e mettendo Pascolo nelle condizioni di segnare da tre punti per due volte consecutive. Da lì è praticamente tutta discesa per Trento che torna negli spogliatoi con un margine di 15 punti da sfruttare (40-25).

 

La Dolomiti Energia inizia il terzo periodo con un piccolo parziale di 7 a 0, interrotto da Peric, che ne mette due per Trieste. Non tardano ad arrivare però le risposte di Trento: Blackmon la mette dalla lunga distanza e Gentile segue dall’angolo per il +24 trentino. I triestini continuano a provarci, ma non riescono a colmare il divario che li separa dai padroni di casa, che invece fanno il bello e il cattivo tempo per tutto il resto del quarto. Si conclude così la terza frazione di gioco sul 58-36.

 

Si mantiene alta l’intensità dei padroni di casa, determinati a chiudere il prima possibile la partita. Trieste cerca di alzare la testa e riesce a portarsi nuovamente a -17, ma le triple di Forray li fanno sprofondare di nuovo sotto di 23. Trova spazio anche King, che entra, segna il +25 e trova anche il tre su tre dalla lunetta che vale il +28. Gli risponde Fernandez con un tiro dalla distanza, che però ormai non conta molto. King e Knox cacciano Trieste addirittura a -30, chiudendo definitivamente la partita che si conclude ufficialmente sull’80-53.

 

KELLY 8 – Ottima prova anche per il numero 0, che porta a casa 10 punti e 8 rimbalzi, oltre al titolo di MVP della partita.

 

BLACKMON 6 – Ha avuto prestazioni migliori, soprattutto per le percentuali (solo il 29% stasera). Riesce comunque a inserirsi nel gioco di squadra.

 

CRAFT 7 – L’ottima prestazione di Trento passa anche dalle sue mani come sempre. Riesce a far girare molto bene il gioco aiutato da Forray.

 

GENTILE 6,5 – Non particolarmente impattante dal punto di vista realizzativo. Riesce comunque a giocare una buona partita, coinvolgendo i compagni più del solito.

 

PASCOLO 7 – Gioca bene per tutta la partita. Particolarmente notevole il suo exploit nel secondo quarto, quando riesce a mettere anche due triple.

 

MIAN 6,5 – Oggi mette in campo tanta voglia e lo si vede soprattutto in difesa.

 

FORRAY 8 – Quando è in campo oggi, il capitano comanda. Riesce a gestire bene i possessi, mettendo ordine nei pochi momenti di confusione di Trento.

 

KNOX 6,5 – Finalmente lo si vede sufficientemente attivo sotto canestro, sebbene ci sarebbe ancora da migliorare.

 

MEZZANOTTE 6 – Può fare di meglio, magari facendosi sentire di più a rimbalzo. Tuttavia si inserisce bene nella prestazione corale di Trento.

 

KING 6,5 – Gioca poco e a partita ormai finita, ma fa sentire la sua voce, infilando 8 punti col 100% dal campo.

 

LECHTHALER – N.E.

 

PICARELLI – N.E.

 

BRIENZA 7,5 – Guida i suoi giocatori ad un’ottima vittoria di squadra, riuscendo a dare le giuste indicazioni soprattutto nei pochi momenti in cui Trieste sembrava rialzare la testa.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE  80-53

(19-3; 40-25; 58-36; 80-53)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Kelly 10, Blackmon 6, Craft 10, Gentile 11, Pascolo 8, Mian 4, Forray 11, Knox 10, Mezzanotte 2, King 8, Lechthaler, Picarelli. Allenatore: Nicola Brienza.

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE. Coronica, Cooke 6, Peric 4, Fernandez 7, Jones 11, Strautins, Janelidze, Cavaliero 3, Da Ros 8, Mitchell 6, Elmore 3, Justice 5. Allenatore: Eugenio Dalmasson.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 gennaio - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 gennaio - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 gennaio - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato