Contenuto sponsorizzato

L'Aquila non molla mai, batte Venezia e rimette tutto in gioco

Dopo l'impressionante primo parziale di Marble è salita in cattedra la squadra guidata da coach Buscaglia e giocando in maniera corale e attenta è riuscita a ''ribaltare'' la Reyer

Pubblicato il - 25 maggio 2019 - 22:33

TRENTO. Trento non molla mai. Dopo il 2 a 0 portato a casa da Venezia nei due match in laguna per la Dolomiti Energia in casa era impossibile sbagliare e messo in cascina il primo punto due giorni fa oggi serviva riaprire definitivamente i giochi per provare a sognare ancora in grande. A far ben sperare all'inizio c'ha pensato Marble nel primo quarto e la difesa nel secondo. Terzo parziale con il freno a mano tirato per entrambi i team per lanciare la volata finale nell'ultimo parziale con il team di Buscaglia a chiudere il discorso.

 

Il primo parziale, praticamente, è stato un Marble show con 11 punti piazzati da solo e ben assistito da Forray (che quando il gioco si fa duro c'è sempre) che tra assist e i ''suoi'' canestri in terzo tempo permettono all'Aquila di volare su un 18 a 11 ottimo. Dall'altra i soli Watt e Bramos a tenere aperti i giochi per gli ospiti che riescono a chiudere sul 19 a 14.

 

Si torna in campo ed è subito Gomes ad allungare ma Cerella dall'altra risponde a dovere anche se l'ala trentina piazza una tripla che vale il +8 (25 a 17). I lunghi di De Raffaele sono molto fallosi e concedono tempo e tiri liberi alla truppa di Buscaglia. A 5 minuti dal termine Trento raggiunge il +10 ma Daye piazza la tripla ed è 27 a 20. Serie di tiri da tre punti per i padroni di casa ma non ne entra nessuno anche se il cronometro corre e la Reyer attacca sempre sui 24 secondi senza affondare. Pacolo trova i giri giusti centra un canestro e un bell'assist e l'Aquila torna a +10 ma Watt infila altri 2 punti. Marble replica e si va al riposo lungo sul 33 a 25.

 

Si riparte e in campo Buscaglia lancia Forray e Craft insieme e le squadre non riescono a trovare tiri puliti e ci vogliono quattro minuti per vedere il primo canestro, una tripla di Stone. I team si sfidano a viso aperto e ai colpi di Craft risponde De Nicolao che con una tripla tiene agganciata Venezia a meno 9 (45 a 36) per lanciare la volata finale.

 

L'Aquila riparte a mille con il canestro di Jovanovic ma dall'altra parte De Nicolao replica a dovere. Ci pensa Craft a riallungare con una tripla che fa pensare alla fuga ma Bramos fa come l'americano e il distacco resta fermo (+11). Bramos però ha la mano calda e azzecca un'altra tripla e Venezia è di nuovo in vita (52 a 43). E' la serata di Marble, però, e arrivano altri tre punti per Trento. Hougue servito alla grande da Forray schiaccia il +13 (57 a 44) a cinque dal termine. Daye è disastroso tra errori e falli mentre Craft riesce a centrare un 61 a 46 che sa di Gara-5. Daye trova due liberi, Marble compie un fallo antisportivo ma ormai il match è finito: 61 a 51

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 20:27

Sono 448 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 265 positivi a fronte dell'analisi di 3.695 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,2%

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 19:22

L'allerta è scattata alle 16.30 di oggi lungo la strada statale 237 all'altezza del centro abitato di Ponte Arche. In azione la macchina dei soccorsi tra ambulanze, elicottero, vigili del fuoco di Lomaso e polizia delle Giudicarie

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato