Contenuto sponsorizzato

L’atletismo di Treviso ha la meglio sui trentini: espugnata la Blm Group Arena. PAGELLE

Sono quaranta minuti di lotta sostanzialmente ad armi pari, con entrambe le squadre che si stringono in difesa. I trentini si affidano alla precisione dall'arco dei propri giocatori, mentre i trevigiani alla fisicità dei propri. Alla fine la spunta Treviso con Trento che sul finale getta la spugna a causa di alcuni errori sciocchi

Di Mattia Sartori - 17 January 2021 - 22:52

TRENTO. I bianconeri iniziano il girone di ritorno con un solo obiettivo in mente: competere con tutti per entrare nei playoff e giocarsi lo scudetto. Stasera alla Blm Group Arena si presenta la Treviso di coach Menetti, pronta a sfidare i trentini per i prossimi due punti. I precedenti incontri di quest’anno vedono i biancoblù in vantaggio, avendo vinto due sfide contro l’unica vittoria di Trento in Supercoppa. Rimane ancora dubbio Kelvin Martin, in panchina nell’ultimo match per un disturbo alla coscia sinistra.

 

Inizio esplosivo per Trento che in tre minuti si porta a +8, spinta dalla coppia Morgan-Williams e da una difesa strettissima. Il timeout di coach Menetti mette però ordine tra i trevigiani, che tornano in gioco con un mini parziale di 5-0. Si alza l’intensità da entrambe le parti, ma l’Aquila è in ritmo e trova anche le triple di Sanders e Mezzanotte, che portano i bianconeri a +9. La De’ Longhi si stringe in difesa, ma non basta a recuperare i trentini entro la fine del primo quarto (21-15).

 

L’inerzia si sposta dalla parte degli ospiti, che sfruttano la loro fisicità per tornare in parità e guadagnarsi il vantaggio dalla lunetta. Trovano le misure dall’arco anche i trevigiani, che salgono a quota +7, invertendo i ruoli. La Dolomiti Energia però non ci sta e si rivolge a Morgan e Maye, che insieme riportano i bianconeri a un solo possesso di distanza. Tornano alla ribalta i biancoblù e allargano nuovamente il divario, rientrando negli spogliatoi in vantaggio di cinque lunghezze (36-41).

 

I biancoblù continuano a colpire dal perimetro, riuscendo anche a portare il vantaggio in doppia cifra. Non dura però molto il dominio di Treviso, che vede di nuovo i trentini minacciare di rimettere in discussione la partita con un break di 7-0. Non arriva il sorpasso, con entrambe le squadre che fanno fatica a trovare il canestro finché Maye non segna la sua seconda tripla. Si infiammano gli aquilotti e ritornano ad un possesso di distanza entro la fine del quarto (54-57).

 

L’Aquila torna al comando a inizio quarto periodo. Treviso però rimane alle calcagna dei padroni di casa e riesce anche ad effettuare il controsorpasso. È un tira e molla continuo, ma un momento di confusione della Dolomiti Energia regala alla De’ Longhi la possibilità di portarsi a +9. Il canestro di Pascolo lancia i trentini di nuovo all’inseguimento, ma Treviso ormai può sentire il sapore della vittoria e non ha intenzione di cedere. A meno di un minuto dalla fine l’Aquila si trova a -5 con poche speranze di recupero e Logan decide di mettere la parola fine al match con la tripla del +8. A poco serve la tripla di Morgan, Treviso espugna la Blm Group Arena e porta a casa la vittoria (76-82).

 

MARTIN – N.E.

 

JOVANOVIC – N.E.

 

PASCOLO 6 – Il numero 7 bianconero ci mette tutto sé stesso. Non brilla particolarmente, ma quando entra in campo riesce a dare il suo contributo.

 

CONTI – S.V.

 

BROWNE 6,5 – Non ha una grande serata al tiro, ma distribuisce bene il pallone come dimostrano i suoi 7 assist. Particolarmente notevole a rimbalzo, dove riesce a catturarne 7 anche contro avversari molto più alti e robusti di lui.

 

FORRAY 5,5 – Nonostante una buona difesa il capitano oggi soffre a causa dei troppi falli che lo relegano in panchina sul finale. In attacco non brilla anche se ha i suoi momenti positivi.

 

SANDERS 5 – Ci mette l’intensità, ma non la concentrazione. Sanders questa sera commette troppi errori sciocchi, causando palle perse e prendendo tiri difficilissimi.

 

MEZZANOTTE – S.V.

 

MORGAN 7 – Dà prova delle sue abilità dalla lunga distanza finendo con il 63%. Ottima prova anche in difesa, dove si rivela una peste per gli avversari.

 

WILLIAMS 6,5 – Porta un solido contributo alla squadra, con 18 punti e 5 rimbalzi. Purtroppo subisce un po’ la maggior fisicità degli avversari sotto canestro.

 

LADURNER – S.V.

 

MAYE 5 – In alcuni momenti riesce a produrre buoni risultati, ma in altri è quasi controproducente. Deve riuscire ad essere più costante.

 

BRIENZA 5 – Questa era una partita da vincere e ce n’è stata la possibilità. Nell’ultimo quarto in particolare sono stati fatti troppi errori sciocchi che coach Brienza avrebbe dovuto evitare mettendo ordine tra i giocatori. Purtroppo non è stato fatto e Treviso è riuscita a scappare.

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – DE’ LONGHI TREVISO 76-82

(21-15; 36-41; 54-57; 76-82)

 

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO. Martin, Jovanovic, Pascolo 4, Conti, Brownev13, Forray, Sanders 11, Mezzanotte 3, Morgan 15, Williams 18, Ladurner, Maye 12. Allenatore: Nicola Brienza.

DE’ LONGHI TREVISO. Russell 9, Logan 21, Vildera 2, Bartoli, Imbrò 5, Piccin, Chillo 12, Mekowulu 8, Sokolowski 17, Carroll, Akele 8. Allenatore: Max Menetti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 March - 19:53
Sono 226 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 67 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
04 March - 18:14

Si attendono le nuove classificazioni. La curva del contagio è in crescita a livello nazionale e la prospettiva è quella di diversi cambi di zona. Il Trentino dovrebbe restare in zona arancione e la Pat conferma l'intenzione di proseguire con la didattica in presenza al 50%

04 March - 19:16

Nuovi riscontri alla diffusione della variante inglese in Provincia, dopo il caso dei dipendenti della Cassa Rurale della Val di Fiemme anche 15 dipendenti di una fabbrica di Trento sono stati contagiati dalla stessa mutazione. Ferro: “La variante inglese ha una grande capacità di contagio soprattutto nei luoghi chiusi”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato