Contenuto sponsorizzato

Il Trento cala il tris d'attacco, ecco Alessio Zecchinato, Giovanni Kyeremateng e Alberto Pangrazzi

Calcio. Alessio Zecchinato, classe 1990, si è messo in luce due stagioni fa a Montebelluna in serie D, mentre l'anno scorso in LegaPro alla Lucchese è stato costretto ai box per un infortunio alla spalla. Dal Nardò arriva l'italo-ghanese. Confermato Pangrazzi. La società valuta inoltre se puntellare il reparto difensivo

Pubblicato il - 23 agosto 2017 - 13:19

TRENTO. Giornata movimentata dal punto di vista del mercato per il Trento. La società di via Sanseverino si è assicurata infatti le prestazioni di Alessio Zecchinato, l'anno scorso in forza alla Lucchese in LegaPro e un trascorso nel Mezzocorona nella stagione 2012/2013 (cinque presenze, nessuna rete), Giovanni Kyeremateng dal Nardò e Alberto Pangrazzi, già aggregato alla squadra da inizio ritiro. Messi a segno questi acquisti, la dirigenza gialloblu stanno valutando se rinforzare anche il reparto difensivo.

 

Alessio Zecchinato, classe 1990 originario di Padova, ha esordito in prima squadra in maglia Virtus Vecomp Verona (13 presenze, 2 reti), inoltre ha vestito le casacche di San Paolo Padova (14 presenze, 3 reti), Este (14 presenze, 1 gol), Union Ripa (18 presenze e 7 marcature) e Novese (17 presenze e 4 reti).

 

L'attaccante, 1,95 metri, si è messo particolarmente in luce due stagioni fa a Montebelluna, quando nella sfida contro il Levico Terme al Briamasco, valida per la diciottesima giornata di serie D, è andato a segno.

 

L'ottima stagione al Montebelluna (22 marcature in 36 partite), permettono a Zecchinato di fare il salto tra i professionisti trasferendosi alla Lucchese. La stagione tra i rossoneri di Lucca è però sfortunata, limitato nell'utilizzo (10 presenze e 1 rete) e costretto ai box per un infortunio alla spalla sinistra, già lussata in precedenza.

 

Giovanni Kyeremateng, classe 1991 italo-ghanese, arriva invece dal Nardò (23 presenze e 8 reti). La punta è cresciuta calcisticamente nel settore giovanile dell’Inter, società con la quale ha conquistato diversi titoli nazionali.

 

L’approdo in prima squadra avviene nell’allora serie C1 con i colori biancorossi del Monza (quattordici presenze e nessuna rete tra il 2009 e il 2012) per poi passare, sempre tra i professionisti, tra le fila del Montichiari (11 presenze e una marcatura), Treviso (19 presenze e un gol), Bellaria Igea Marina (16 presenze e due reti) e Foggia (sette presenze).

 

La prima esperienza in serie D arriva nella finestra di mercato invernale del 2014 per difendere i colori dell’Imolese (23 presenze e 5 centri), quindi il Rende (16 presenze e 4 gol) e poi il Nardò nell’ultima parte della stagione appena conclusa.

 

Il Trento aggiunge al proprio arco anche il classe ’98 Alberto Pangrazzi, già aggregato alla squadra da inizio ritiro. Dopo le giovanili tra Mezzocorona e Altovicentino, l'attaccante trentino è approdato l’anno scorso in Serie D tra le fila del Montebelluna, società con la quale è sceso in campo quindici volte trovando il gol in un'occasione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

22 novembre - 15:30

La popolazione è quindi ancora invitata a ridurre gli spostamenti e, in ogni caso, a porre particolare attenzione alle condizioni dei luoghi percorsi. Eventuali situazioni di emergenza andranno comunicate al numero 112

22 novembre - 12:48
L'incidente è successo poco dopo le 9, quando Paternoster è stata investita da un veicolo. Secondo le prime informazioni, la ciclista stava pedalando in rotatoria e quindi è arrivata un'auto da via Fornace. Sul posto ambulanza e polizia locale Alto Garda e Ledro
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato