Contenuto sponsorizzato

La Diatec spazza via Perugia, è in finale

Volley. La formazione di Lorenzetti impone il fattore casa e strappa il ticket per la finale scudetto contro Civitanova. La Trentino Volley regola 3-0 Perugia e si aggiudica la serie

La coreografia del PalaTrento (foto Marco Trabalza)
Di Luca Andreazza - 22 aprile 2017 - 19:34

TRENTO. La Trentino Volley riscatta i passaggi a vuoto di Tours in coppa Cev e di Perugia in Gara 4 e conquista la finale Scudetto dove trova Civitanova. Una prova maiuscola della formazione di Lorenzetti che spazza via la Sir Safety Conad per 3-0 nell'ultimo e decisivo atto di queste semifinali.

 

Una serie condizionata dal fattore campo, dove prevale l'imbattibilità del PalaTrento, caldo e presente nei momenti decisivi, come il carattere sfoderato dalla Diatec che conquista la ottava finale della sua storia e ritorna all'atto conclusivo valido per lo scudetto a due anni di distanza dall'ultima apparizione. Civitanova è l'ultimo scoglio sulla strada per il tricolore, ma dispone del fattore campo, avendo concluso la regular season al primo posto.

 

L’ultima tappa del percorso che porta al tricolore prenderà il via a Civitanova sul campo della Cucine Lube (già certa della sua presenza da mercoledì sera) martedì 25 aprile (ore 18) per gara 1

 

Angelo Lorenzetti sceglie Stokr nel ruolo di opposto, Giannelli in regia, Urnaut e Lanza in banda, Solé e Van de Voorde al centro e Colaci libero.

Lorenzo Bernardi schiera Birarelli al centro della rete in diagonale a Podrascanin e conferma le altre due coppie De Cecco-Atanasijevic e Zaytsev-Berger laterali, con Bari libero.

 

L'inizio della Diatec è determinato: Lanza e Stokr costruiscono il 6-3. L’opposto ceco firma quindi il successivo +4 (9-5). Nella parte centrale Perugia prova a riavvicinarsi (12-10), ma Zaytsev è monotematico, Trento difende bene e Lanza consente ai trentini di prendere il largo sul 18-13. La Trentino Volley è presente e cattiva: Stokr dice 20-15. Atanasijevic spara fuori un lungo scambio 21-15, ma poi arriva l'ace di Zaystev per il 21-17. Van de Voorde chiama, Antanasievic risponde per il 23-20. Trento si blocca per un attimo e Perugia si avvicina: Urnaut tira out per il 23-21, ma subito dopo Stokr mette a terra di rabbia: 24-21. Il primo tempo di Solè chiude la frazione 25-22.

 

All'inizio del secondo parziale Perugia prova a regiare: Berger mura Stokr per il 3-4. Giannelli prima mura e poi pesca l'ace del 9-6. Birarelli e Zyastev tengono gli umbri in scia (11-9) e Lanza spara fuori per il 12-11. Berger trova il pareggio sul 12-12, ma Solè ricomincia a far punti per i trentini (13-12). Solè finalizza una bella azione di Trento per il 16-13. La Diatec non molla la presa e Giannelli trova l'ace del 19-14. Atanasijevic e Della Lunga provano a rilanciare Perugia (20-15), ma Stokr inizia ad abbassare la saracinesca e il pallonetto di Lanza scrivono il 25-19.

 

Nella terza frazione la Diatec parte a razzo e si porta rapidamente sul 6-1. Perugia è allo sbando e Stokr trova l'ace del 7-1. Van de Voorde stampa il muro del 9-3. Lorenzo Bernardi chiama il time out. Urnaut dice 10-4, ma Perugia prova a reagire portandosi sul 10-6. Colaci riceve bene e una schiacciata di Solè porta il tabellone sul 12-7. Atanasijevic chiama e Stokr risponde sempre in parallela per il 14-9. Gli umbri riprendono colore e si portano in scia alla Trentino Volley (16-14). Berger spaventa i trentini, ma Stokr mette a terra un palla difficile per il 18-16. Trento difende una palla impossibile e Giannelli beffa la difesa ospite per il 19-16. Atanasijevic tiene accese le speranze per la Sir Safety Conad (20-18). Van de Voorde mura il 22-18. La Trentino Volley è un muro: capitan Lanza scrive il 23-18. Invasione di Perugia: 24-20. Podrascanin tiene vive le ultime speranze. Lanza risolve tutto: 25-20.

 

DIATEC TRENTINO-SIR SAFETY CONAD PERUGIA 3-0
(25-22, 25-19, 25-21)
 

DIATEC TRENTINO: Urnaut 7, Solé 9, Stokr 16, Lanza 16, Van de Voorde 3, Giannelli 4, Colaci (L); Nelli. N.e. Burgsthaler, Antonov, Mazzone T., Blasi, Chiappa, Mazzone D. All. Angelo Lorenzetti.
SIR SAFETY CONAD: Birarelli 4, De Cecco, Zaytsev, Podrascanin 6, Atanasijevic 13, Berger 7, Bari (L) ; Tosi (L), Buti, Paris, Mitic, Chernokozhev. N.e. Franceschini.  All. Lorenzo Bernardi.
ARBITRI: Boris di Pavia e Puecher di Padova.
DURATA SET:  31’, 27’, 28’; tot  1h e 26’.
NOTE:  3.568 spettatori per un incasso di 64.164 euro. Diatec Trentino: 6 muri,  5 ace, 16 errori in battuta, 9 errori azione, 63% in attacco, 50% (25%) in ricezione. Sir Safety Conad: 2 muri, 1 ace, 12 errori in battuta, 6 errore azione, 49% in attacco, 49% (32%) in ricezione. Mvp Lanza.

 


 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 05:01
Tra le richieste di alcuni genitori vi è la reintroduzione delle 'bolle' già usate in pandemia o un ridimensionamento del numero dei gruppi [...]
Cronaca
04 dicembre - 19:40
Mentre restano stabili i ricoveri e non si segnalano decessi cresce il contagio in provincia. A Trento ci sono 42 nuovi positivi, a Rovereto e [...]
Cronaca
04 dicembre - 20:37
Si sono ritrovati come ogni sabato in piazza Dante, dove nel pomeriggio hanno disturbato il traffico sulle strisce pedonali che conducono alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato