Contenuto sponsorizzato

Una “piscina” di letame nel bosco, Degasperi: “Danno all’ambiente e pericolo per l’incolumità di persone e animali”

Un comune del Trentino sembrerebbe avere dei problemi con gli sversamenti di letame, questa volta è stata realizzata persino una “piscina”. Degasperi: “Inutile dire che ‘quest’opera di ingegneria’, oltre a recare un danno all’ambiente, rappresenta un pericolo per l’incolumità di persone e animali”

Di Tiziano Grottolo - 16 maggio 2022 - 15:49

PINZOLO. In località Plaza di Sant’Antonio di Mavignola c’è un problema con lo smaltimento di letame. Nel comune di Pinzolo infatti sono stati segnalati diversi episodi, in uno di questi i liquami erano addirittura finiti nel fiume Sarca.

 

“Per la terza volta nell’arco di un anno – spiega il consigliere provinciale di Onda, Filippo Degasperi – torniamo a sottoporre l’attenzione delle autorità in merito ai continui sversamenti di letame e liquami. Con grande stupore, nonostante le interrogazioni, si stia verificando ancora una volta un consistente abbandono di letame e liquami in aree boschive e, per di più, a ridosso della strada Val Brenta”.


Nell’ultimo caso chi ha abbandonato il letame lo ha fatto costruendo addirittura una “piscina” con tanto di argini fatti di letame secco, mentre all’interno sono stati versati altri liquami. “Inutile dire – commenta Degasperi – che ‘quest’opera di ingegneria’, oltre a recare un danno all’ambiente, rappresenta un pericolo per l’incolumità di persone e animali”.


Il consigliere provinciale di Onda si domanda perché gli enti competenti non intervengano puntualmente per multare i trasgressori. Per queste ragioni Degasperi ha depositato un’interrogazione per conoscere se siano mai state erogate sanzioni relativamente agli abbandoni di letame e “se la Giunta non ritenga necessario potenziare gli organi di controllo sul territorio del comune di Pinzolo considerato il reiterato illecito”.


Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
01 marzo - 20:38
Detenuto nelle carceri americane dall'ottobre del 1999, Forti è stato condannato all'ergastolo - secondo una sentenza inappellabile - il 15 giugno [...]
Cronaca
01 marzo - 19:39
Stefan Lechner, nel gennaio del 2020, messosi alla guida nonostante l'alto tasso alcolemico aveva falciato a forte velocità un gruppo di turisti [...]
Cronaca
01 marzo - 18:02
L'uomo stava troncando alcuni piccoli arbusti con la motosega in un campo in località Stedro, nel comune di Segonzano. L'esatta dinamica non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato